qqqØqqq – A Lustrum Before Revelations (Casetta/È Un Brutto posto Dove Vivere /Toten Schwan/Contemplatio, 2021)

Stravolge la successione temporale l’ultimo lavoro del duo trevigiano qqqØqqq: registrato nel 2015, ben prima della pubblicazione di Burning Stones Of Consciousness, vede la luce a cinque anni dal concepimento (da qui il titolo), in un tempo quanto mai oscuro. Saltato l’ordine cronologico perde di senso il confronto col predecessore, ma poco male, A Lustrum Before Revelations è un disco che parla da sé, senza necessità di qualificarsi all’interno di n percorso evolutivo. L’alchimia che sta alla base del tutto è complessa: abbiamo l’elettronica a monopolizzare i ritmi, che richiamano certo minimalismo anni ’90 evitando la voluta inorganicità delle produzioni di allora, la chitarra che adotta occasionalmente cadenze circolari di matrice post-rock ma senza che il contesto possa dirsi tale, la voce dell’ospite La Piuma che dona trasporto e talvolta conforto, i synth, suonati da Mirko Volpe dei Murmur Mori, che mutano forma a seconda dell’atmosfera, ora sognanti, ora evocativi, ora inquietanti. L’altra metà del duo folk, Silvia Kuro, cura la copertina con una foto che dà forma visiva ai contenuti mutevoli e mutanti del disco. Dei tre brani, tutti sopra i 10 minuti e il secondo che sfiora i 20, l’iniziale R.I.H.T.M.A. disegna un moderno ambient folk che nelle melodie richiama, a tratti, Forndom, ma al quale la voce femminile e l’elettronica donano un tocco ancora più nordico e contemporaneo; A Lustrum Before Revelations – chitarra e ritmica sintetica – non alza eccessivamente i toni, ma trasmette una concreta sensazione di dramma, fra crescendo chitarristici che alternano pulito e distorto, attimi di stasi percorsi da scosse elettriche e derive post-core. Infine Hypotesis vede il ritorno della voce, studiatamente distante, che aleggia su passaggi dungeon synth e fredde cadenze elettroniche ravvivate dalle sei corde. A Lustrum Before Revelations, con le sue concrete meditazioni, le sue ritmiche incessanti che tuttavia non inducono trance e le vestigia rock ormai abbandonate, è un lavoro che ha senso nell’oggi, fra salutare estraneazione e profonda coscienza del dramma. Cinque anni fa non sarebbe stata la sessa cosa.

Tagged under: , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Rashad Becker - Traditional Music of Notional Species (Pan, 2013)

Titolo evocativo e assai appropriato quello dell’esordio del master of mastering Rashad Becker, titolare in quel di Berlino del Clunk…

20 Aug 2014 Reviews

Read more

Squadra Omega – Altri Occhi Ci Guardano (MacinaDischi/Sound Of Cobra/Outside…

È stato un periodo assai prolifico quello appena trascorso per  la Squadra Omega, che ha portato all’uscita di ben tre…

16 Oct 2015 Reviews

Read more

Vonneumann - Il De’ Metallo (Ebria, 2009)

Chiude i battenti, ahinoi, la Ebria Records e lo fa lasciando in eredità un disco che, ce ne fosse…

08 May 2009 Reviews

Read more

Empire! Empire! (I Was A Lonely Estate) - You Will…

Che un disco di mero revival possa accendere l'interesse degli ascoltatori è una questione a lungo dibattuta. A maggior ragione…

11 Oct 2014 Reviews

Read more

Liars + John Wiese – 06/11/10 Interzona (Verona)

Alla terza volta che il gruppo americano transita da queste parti mi è parso il caso di dare un'occhiata per…

26 Sep 2010 Live

Read more

AA.VV. - Treatment Effects (Chew-Z, 2007)

Treatment Effects, che arriva ad un anno esatto dalla nascita della net label torinese Chew-Z, è la seconda compilation nel…

10 Jun 2008 Reviews

Read more

Kitchen Door - Sodapop Edition n.7

Apriamo l'anno con un rapido sguardo a quello appena trascorso: un pugno di canzoni che ci sono sembrate significative…

09 Jan 2011 Podcasts

Read more

Sparkle In Grey - The Calendar (Grey Sparkle/Under My Bed/Old…

Arrivo con una stagione di ritardo a parlare del nuovo lavoro degli Sparkle In Grey che pubblicano un disco a…

06 Nov 2014 Reviews

Read more

Ronin + Steffen Basho-Junghans - 14/07/06 Ortosonico (Giussago - PV)

A volte nella vita si commettono errori di ripetizione. Se per andare da A a B si passa per…

26 Sep 2006 Live

Read more

23RedAnts & Pablo Orza - Nothing Here Is What It…

Il sodalizio fra i 23RedAnts (Macarena Montesinos al violoncello e Niet F-n all’elettronica) e il chitarrista Pablo Orza ha funzionato…

14 Apr 2017 Reviews

Read more

Dead Boomers + GNAUMGN + Undecisive God - 12/10/10 Bar…

Ogni martedì sera al Bar Open c'è la serata sperimentale/rumorista Mess+Noise curata da Sean Baxter, noto soprattutto come batterista free…

06 Sep 2010 Live

Read more

Vanessa Van Basten - Psygnosis EP (Consouling Sounds, 2008)

Questo forse è uno dei pochi gruppi genovesi che oltre ai Port Royal e ai Banshee negli ultimi tempi ha…

07 Jan 2009 Reviews

Read more

Ultravixen – Avorio Erotic Movie (Wallace, 2008)

No, amici niente tettone all'orizzonte, anzi, banane au go-go, ma non quelle che lucidate guardandovi film di Meyer, bensì quelle…

04 Dec 2008 Reviews

Read more

No Age - An Object (Sub Pop, 2013)

Parto dalla conclusione: a Thurston Moore (almeno quello dei tempi di Evol, Daydream Nation o Goo) questo disco piacerebbe. Detto…

14 Oct 2013 Reviews

Read more

Roberto Bertacchini – Cotraddizioni (Phonometak, 2011)

Roberto Bertacchini è purtroppo uno dei segreti meglio celati della musica di casa nostra. Se negli anni '70 un personaggio…

08 Feb 2012 Reviews

Read more

Donato Epiro – Fiume Nero (Black Moss, 2014)

Era un po’ che Donato Epiro, impegnatissimo coi suoi Cannibal Movie, non si faceva vivo con un disco a suo…

22 May 2014 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top