since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Interiors – Liquid (Minus Habens, 2014)

Sempre su un range ipersofisticato e moderno si muovono le ultime produzioni della Minus Habens che con Interiors propone letteralmente un “arredamento sonoro per ambienti” attraverso questi liquidi interiori intesi come flussi di coscienza. Il violino di Erica Scherl percorre melodie ipnotiche e talvolta pungenti, accompagnato dai poderosi groove dub di Valerio Corzani (Mau Mau, Gli Ex). Il risultato é bizzarro, ma coinvolgente: è inevitabile che il suono del violino ammanti di struggente malinconia l’intero progetto, ma non credo proprio che sia un caso. Liquid emotivamente è un viaggio nel ricordo, nell’ interpretazione del passato, ma non per farlo divorare da rimorsi o mancati successi, piuttosto per risvegliarlo e, attraverso il suono, riportarlo in vita e ridargli colori vividi. La classificazione musicale del lavoro non è facile, ma lo disegnerei come una sorta di “dub da camera” contrappuntato da un io narrante sempre in sintonia e a tempo, soprattutto per il fatto che il violino dell’ artista riesce sempre a non spallare le sonorità di Corzani preferendo piuttosto danzare i groove alla Mad Professor, ma rigorosamente in tutù. Musica per far l’amore, musica per sfogliar le foto della propria vita e di chi ci ha accompagnato su questa nave.

Tagged under: , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Back to top