Hong Chulki & Will Guthrie – Mosquitoes and Crabs (Erstwhile, 2018)

Il rischio che corre un lavoro costruito su concetti frammentari e irrisolti come questo Mosquitoes and Crabs è quello di essere liquidato sbrigativamente. Probabilmente perché le categorie musicali che vanno per la maggiore sono l’organicità narrativa e la rifinitura del suono, molte volte al di là dell’interrogarsi sulla loro reale denotazione contestuale. Argomenti che spesso cozzano con il senso profondo di sperimentazione, ma rassicuranti perché più intellegibili, e monodimensionalmente molto apprezzati. Nessun alibi per le uscite che soffrono di un’aleatorietà inconsistente, cosa che però sarebbe da riconoscere anche ad approcci molto più organici, che a volte si rivelano manieristici.
E invece la nuova collaborazione tra Will Guthrie (batteria, percussioni, elettronica) e Hong Chulki (giradischi, chitarra, elettronica) riesce a trasmettere il senso della libera pratica improvvisativa partendo dal suo limite anteriore, scegliendo la contundenza elettroacustica invece di concentrarsi sul versante della strutturazione omogenea. Usare la strumentazioni in dotazione per agire in modo attivo la casualità combinatoria del momento, sapendo però segnare in più di qualche occasione il punto della sostanza espressiva. Un ascolto che richiede di sondare geometrie astratte nella materialità palpabile e nella ricerca istantanea più esplicita: un’ottica fatta di elettronica rumorista dal vivo, percussioni sonore, a volte sgraziate, e flussi disarticolati in un ambiente dove spuntano field recording, ritmi basilari e concretezze primarie al limite del naif. Coerente nella sincera ricerca dell’attimo, un suono che vive di estemporaneità aleatoria, ma convince nel complesso per la sua visione di base quasi primitiva che rende la personalità intrinseca del disco. Improvvisazioni pure che vanno oltre gli otto minuti fino a frammenti che non sfiorano i sessanta secondi, dove la componente corrosiva, oltre che suono portante, è l’argomento attorno al quale costruire, soprattutto per la presenza di Chulki, ma dove Gutrhie si inserisce duettando alla pari in un’ottica che gioca con il disfacimento concettuale.
Se siete alla ricerca di un discorso concluso e rifinito, con un missaggio calibrato e rassicurante, questo disco non fa per voi, perché non conclude e colpisce per l’asprezza, vivendo della sua nuda espressione libera. Eppure, o proprio per questo, ha la forza dell’esserci.
Che sia una lettura di quello che siamo ma che fatichiamo a riconoscere? Potrebbe… Sicuramente un discorso non per tutti e più per gli amanti dei concretismi caustici e dell’improvvisazione apparentemente meno intellettuale e più genuina; in effetti non tutti si fanno le stesse domande, e meno ancora hanno il coraggio di non essere confortati dal non doversi dare delle risposte definitive. La cosa che conta, alla fine, è che questi quaranta minuti di suono riescono in modo sano a smuovere. O ancora più semplicemente, è un disco molto bello da ascoltare.

Tagged under: , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Firetail - Nylon (VeniVersus, 2018)

Particolare interessante come Vittorio Veneto sia un luogo speciale per la musica: gruppi ed etichette di quella città hanno sempre…

07 Mar 2018 Reviews

Read more

Laika Nello Spazio - Dalla Provincia (Overdub, 2019)

Rabbioso trio proveniente dall'hinterland milanese e attivo fin dal 2016. Salta subito all'orecchio la presenza di due bassi che inevitabilmente…

11 Oct 2019 Reviews

Read more

Altieri/Balestrazzi/Becuzzi – In Memoriam Of J.G. Ballard (Old Europa Cafè,…

Altieri, Balestrazzi e Becuzzi tributano il maestro della letteratura inglese a tre anni dalla scomparsa e lo fanno tornando sul…

03 Dec 2012 Reviews

Read more

Massa Sonora Concentrata – Boe (Setola Di Maiale, 2015)

È terra estrema la Sardegna, in senso geografico e culturale, terra di confine e di confini. Se dall’isola ci sono…

18 Dec 2015 Reviews

Read more

Mary Lattimore - Hundreds Of Days (Ghostly International, 2018)

Mary Lattimore è riuscita dove molti hanno fallito, infatti suona l'arpa senza risultare né inutilmente virtuosa, né troppo classica, né…

10 Jun 2018 Reviews

Read more

Piotr Kurek - World Speaks (LP/CD Ediçoes CN, 2022)

La mia conoscenza di musica polacca si ferma a tre nomi. Rope, Lutto Lento e Piotr Kurek. Ammetto di aver…

07 Jun 2022 Reviews

Read more

Andrea Tich - Una Cometa Di Sangue (Snowdonia, 2014)

In periodo sanremese casualmente ci capita tra le mani il lost album del veterano Andrea Tich che, nonostante sia pubblicato…

18 Feb 2015 Reviews

Read more

Tindersticks - Waiting For The Moon (Beggars Banquet, 2003)

Dunque, c’è andato l’uomo sulla luna o no? Ora che si è perso anche il video originale dell’impresa del 1969,…

23 Aug 2006 Reviews

Read more

Luther Blissett: il suono sanguigno dell'improvvisazione

Luther Blissett. Da Bologna. Due dischi all'attivo. Il perché di questa intervista sta tutto nel ricordo di un concerto, risalente…

18 Feb 2012 Interviews

Read more

Opus Dei - S/T (Lucifer Rising/Self, 2010)

"L''Opus Dei, fondata nel 1928, è una Prelatura personale della Chiesa Cattolica. La sua missione consiste nel diffondere il…

15 Jun 2010 Reviews

Read more

The Pattern Theory - S/T (Valeot, 2011)

Chissà se Ulf Grenander, lo statistico svedese che formulò la Teoria dei Modelli (pattern), avrebbe mai pensato di ispirare così…

03 May 2011 Reviews

Read more

Father Murphy - Pain Is On Our Side Now (Aagoo/Boring…

Non saprei dire quale momento o quale situazione della giornata sia più adatto per ascoltarsi un lavoro dei Father Murphy:…

29 Jan 2014 Reviews

Read more

MeVdA vs. Shiver - La Morte Salvatrice Della Vita (Luce…

Sono tre le lunghe tracce che caratterizzano il lavoro in condivisione di questi due veterani della scena powernoise nostrana (ed…

11 Mar 2021 Reviews

Read more

Superportua – Resterai Sempre Uno (Shyrec/Soviet/Sisma Mvmnt, 2018)

Non si può non provare simpatia per i Superportua: raramente mi è capitato di sentire un gruppo che tirasse fuori…

26 Jul 2018 Reviews

Read more

Midnight Faces - Fornication (Autoprodotto, 2013)

Dicono di loro di sentirsi come Tom Petty che incontra i Cure. Mi fanno sempre sorridere questi tipi di affermazioni:…

25 Oct 2013 Reviews

Read more

Ranter's Groove - 俳句 (Kaczynski, 2019)

Nulla rivela un'attitudine autenticamente volta alla ricerca come la volontà di mettersi costantemente in gioco: dopo Songs From The Eternal…

29 Jul 2019 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top