Ground Unicorn Horn – S/T (Three.One.G, 2007)

Piccoli oggettini e deformazioni fisiche. Ossa inesistenti e problemi di dieta. Temporanei divertissement di annoiati e insofferenti capipopolo. Tutto quello che avreste sempre voluto sentire di una etichetta, condensato in quattro minuti e qualche secondo. Tutto questo è Ground Unicorn Horn, l'ultima trovata del boss della Three.One.G che, temo, finirà per essere ricordato più per la sua comparsata al Jerry Springer Show che non per l'alto tasso culturale della sua proposta musicale. E pare proprio un riassuntino in chiave 7" questo oggettino così chiuso nei suoi clichè: sfondo nero, testi scritti con un font che sembrano incisi, foto della band al negativo e immagini di braccia rotte con evidenti malformazioni e cicatrici (molto probabilmente semplicemente photoshoppate). Ennesimo parto di Justin Pearson, bassista dei Locust qui alla voce, che insieme a Charles Rowell, il chitarrista dei The Plot To Blow Up The Eiffel Tower, e a Chris Hathwell, batterista dei Moving Units, ha tirato su questo supergruppo con Amy Szychowski al basso a chiudere la formazione. Cosa ci si trova di fronte? Uno smandrappato e ripulito attacco sonico in puro San Diego Style. Si, proprio quello delle cinture con le borchie, due file perchè uno fa culattone e tre metallaro. Due pezzi che rimangono più per i loro titoli, Damn I Wish I Was Fat e Someone Better SuKK This Thing, che non per la linearità delle strutture o per il songwriting cristallizzato più che cristallino. Con questa formazione, pare, non hanno più fatto nulla: vediamo se il futuro ci riserva qualche evoluzione o se è stato solo perchè aveva da far uscire qualcosa e non sapeva cosa pubblicare per la sua 31G. Niente più niente meno di quello che vi aspettereste da un singolo del genere. Che ormai tutto questo annacquato grind'n'roll con voce a pitch inudibili stia raschiando la maniera?

Tagged under: , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Guided By Voices - The Bears For Lunch (Fire, 2012)

Parlare del nuovo disco dei Guided By Voices vuole dire percorrere una strada insidiosa, infatti quando sto per scrivere da…

06 Feb 2013 Reviews

Read more

Pre - Epic Fits (Skin Graft, 2007)

Quello che mi chiedo ora è se ci sia una qualche connessione tra ritardo mentale, animali dall'espressione poco sveglia,…

29 Jan 2008 Reviews

Read more

Metafora 28 - Riflessioni Di Una Mente Distorta (Autoprodotto, 2007)

Ancora robusta musica contemporanea e grazie a Dio suonata come una volta. Connubio abbastanza felice tra NO-FX e chitarroni…

21 Jan 2008 Reviews

Read more

Kenta Kamiyama - Side Effects (Stochastic Resonance, 2018)

In genere non amo riportare stralci dei comunicati stampa, soprattutto quando pretendono di inquadrare, non di rado banalizzandolo, quanto ci…

04 May 2018 Reviews

Read more

Key-Lectric - Blanking Generator (Stuprobrucio, 2009)

Ho avuto l’occasione di sentire in concerto Key-Lectric durante una loro lontana trasferta eporediese e di quella sera mi era…

23 Apr 2009 Reviews

Read more

Damo Suzuki’s Network – 23/01/11 Vinile 45 (Brescia)

Torna a Brescia il vecchio kamikaze Damo Suzuki dopo l'estemporanea esibizione col duo locale dei Don Turbolento della scorsa primavera,…

23 Jan 2011 Live

Read more

Vonneumann – The Procrastination Loops (Ammiratore Omonimo, 2018)

I Vonneumann sono prossimi a festeggiare i vent’anni di attività e come antipasto dell’evento rendono disponibile sul loro bandcamp una…

11 Sep 2018 Reviews

Read more

A Flower Kollapsed - S/T (Shove/MacinaDischi, 2012)

Ero curiosissimo di ascoltare questo nuovo A Flower Kollapsed, essendo rimasto molto favorevolmente colpito dal materiale vecchio (in particolare da…

07 Jun 2012 Reviews

Read more

AA.VV. - Ten Years Of Secret Mixtapes Kept Under My…

Dieci anni di Under My Bed... a parte i ricordi e un po' di malinconia data dal passare degli anni,…

26 Mar 2012 Reviews

Read more

Konstrukt & Keiji Haino - A Philosophy Warping, Little By…

L’ensemble free-impro turco Konstrukt, dopo aver condiviso dischi e performance con artisti importanti della scena improv internazionale, invita a collaborare…

01 Sep 2018 Reviews

Read more

Es - Tutti Contro Tutti Portiere Volante (Fosbury, 2011)

Italico rock che tanto potrebbe esser caro agli amanti dei Numero 6 quanto dei Virginiana Miller. Evocativi fin dal titolo…

01 Mar 2012 Reviews

Read more

Silvia Tarozzi & Deborah Walker - Canti Di Guerra, Di…

Lo sfregamento degli archetti sulle corde a tratti ricorda un piccolo insetto, un tafano fastidioso che non riusciamo a levarci…

11 Jul 2022 Reviews

Read more

Joe Petrosino - Rockammorra (Essonamò Rec, 2009)

Se negli ultimi anni abbiamo un po' patito l'assenza di un nuovo rappresentante della musica partenopea più contaminata, credo…

17 Dec 2009 Reviews

Read more

Erigoamabile – S/T (Autoprodotto, 2010)

Direttamente dalla zona dei cinque laghi, l’eporediese Erigoamabile tira fuori dal cassetto una manciata di pezzi assemblati tra il 2006…

29 Jan 2011 Reviews

Read more

Lakes - Blood Of The Grove (Avant!, 2013)

Dietro la sigla Lakes si nasconde nell'oscurità goth Sean Bailey, australiano che ruota dalle parti di Melbourne. In Blood Of…

16 Sep 2013 Reviews

Read more

The Mall - Emergency At The Everyday (Secretariat, 2006)

E se un giorno i The Killers si stufassero dello scorrere quotidiano della loro vita da piccole star e decidessero…

21 Oct 2006 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top