Antonio Raia & Renato Fiorito – Thin Reactions (Non Sempre Nuoce, 2021)

Quando c’è da fare un passo avanti, ma anche solo rompere la noia di un periodo che, musicalmente parlando, non trova sbocchi significativi, Napoli c’è sempre. Proprio dalla città partenopea arrivano Antonio Raia e Renato Fiorito che, dopo una nutrita serie di collaborazioni, pubblicano questo EP, invero piuttosto corposo (34 minuti divisi fra 3 brani), che interpreta la napoletanità come spirito di un luogo che si fa forte del suo essere un porto di mare, capace di recepire e rielaborazione gli stimoli che lo toccano. Mi pare scontato e tutto sommato inconcludente esaltare l’inclassificabilità del materiale, sospeso fra le pulsioni acustiche del sassofono di Raia e l’elettronica di Fiorito (già definirla elettroacustica mi appare fuorviante), più utile è forse raccontare di come queste due nature convivano, senza troppo invadere gli spazi reciproci, dando vita a una musica calda e moderna, capace di comunicare pur senza concedersi facili ammiccamenti. Too Many Reasons, coi suoi 18 minuti, si prende da sola più della metà del tempo a disposizione, impostando una complessa narrazione: pulsazioni ambientali ci trasmettono un senso d’attesa e al contempo confondono le distanze, dalle quali emergono e scompaiono suoni concreti e un sax che, a fatica e solo per un attimo, si guadagna la scena. Forse sono le onde che si infrangono sulla battigia quelle che sentiamo ora, certamente l’umore è malinconico e lo strumento ad ancia lo interpreta riemergendo timido e leggermente stridulo per abdicare nuovamente a suoni concreti e ritmi incerti e dubbeggianti che attraversano lo spazio prendendo forma di passi veloci e visioni spettrali. Ritornerà poi alla fine, mentre bordoni e battiti spazzano lo sfondo, a darci sostegno, se non proprio conforto, con una melodia intima e avvolgente che ci accompagna alla seconda traccia. La più breve Rifts è giocata fra l’alternarsi di un’elettronica che prende ora la forma di battiti crepitanti, ora di sciabordate noise e lo strumento raiano, sempre melodico e fortemente empatico, mentre Volatile è una potente pulsazione, con fugaci incursioni di Raia che solo in chiusura si guadagna lo spazio necessario per duettare coi beat, lasciando un finale quanto mai aperto. Sfruttando le qualità descrittive dell’elettronica e quelle espressive del sax, come in un racconto dove gli stati d’animo si confondono spesso e volentieri – inevitabilmente, verrebbe da dire – con l’ambiente, Raia e Fiorito danno forma e tangibilità a complessi paesaggi interiori dove nulla resta indefinito; l’ascoltatore vi può vagare liberamente, ma fino a un certo punto: l’immaginario malinconico, solitario, riflessivo messo in scena dai due musicisti è concreto ed addentrarvisi vuol dire confrontarsi col loro spirito creativo.

Tagged under: , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Isobel - Fioca (Fooltribe/Smartz, 2006)

Indie punk dal canavese?...Si può. Dopo Anatrofobia, 3eem ed Ex-p arrivano anche gli Isobel anche se a differenza dei conterranei…

25 Aug 2006 Reviews

Read more

Nicola Di Croce – Istruttiva Serie (Kohlhaas, 2015)

“Un percorso non lineare che procede per tentativi” così la cartella stampa descrive Istruttiva Serie, una definizione azzeccata che lascia…

07 Nov 2016 Reviews

Read more

Walter Smith Project - S/T (WSP, 2006)

Un cd a tratti particolare, ma che finisce un po' con il perdersi nonostante le buone intenzioni. Elettronica quasi "break…

09 Mar 2007 Reviews

Read more

The Star Pillow - Fattore Ambientale (Autoprodotto, 2012)

The Star Pillow è il duo formato da Paolo Monti e Federico Gerini a base di suggestioni cinematiche e sognanti…

18 Dec 2012 Reviews

Read more

Lucifer Big Band – Atto III (Bloody Sound Fucktory, 2017)

Dev’essere l’anno della chiusura delle trilogie il 2017: dopo Deison & Mingle tocca alla Lucifer Big Band completare il triangolo…

07 Jun 2017 Reviews

Read more

Owls – Scars/Child (Verba Corrige, 2015)

Tornano a farsi vivi gli Owls di Eraldo Bernocchi, Tony Wakeford e Lorenzo Esposito Fornasari dopo il felice esordio. Avevo…

02 Jul 2015 Reviews

Read more

Toilet Door n.6 - Natale E Nobiltà

Mai morti, amici della parrocchietta! Quando ormai ci davano passati dall'altra parte, eccoci intrepidi saltar fuori dalla cappella di famiglia.…

23 Dec 2011 Podcasts

Read more

ASp/SEC_ - S/T (Soundhom, 2008)

"La bischerata a volte l'è un attimo" o qualcosa di simile veniva detto da uno dei protagonisti di Amici Miei…

18 Nov 2008 Reviews

Read more

Sodapop Fizz – Anno 3 Puntata 3 (23/10/14)

Terza puntata della terza stagione di The Sodapop Fizz: Emiliano in diretta con l'ospite speciale Onga e la sua etichetta…

27 Oct 2014 Podcasts

Read more

Corpoparassita - Il Trapasso Nei Voti Battesimali (Buh, 2011)

Nuovissimo CDr per i Corpoparassita che sancisce il definitivo abbandono di quei suoni sci-fi che me li rendevano un po'…

01 Jun 2011 Reviews

Read more

VV.AA. – III° Tagofest (Coproduzione, 2009)

Fa un po' tristezza pensare che questa, che doveva essere la celebrazione di uno dei festival indipendenti più rinomati della…

22 Nov 2009 Reviews

Read more

Amklon - Collision Of Absolutes (Boring Machines, 2016)

Sapere che nel progetto Amklon sono coinvolti Sergio Albano (Grizzly Imploded, Drowning In Wood, Monte Ossa) e il musicista elettronico…

12 Dec 2016 Reviews

Read more

AA.VV. - Funk In Italia (Funk In Italy, 2009)

Questa recensione è stata un parto lungo ma per nulla sofferto, il fatto è che recensirsi una doppia compilation funk…

10 Feb 2009 Reviews

Read more

Guns Are For Kids - Too Much Red Not Enough…

 Inglesi nel suono ma australiani di origini, questi Guns Are For Kids potrebbero essere il risultato dato dalla formula:…

12 Dec 2007 Reviews

Read more

Larva - 1.0.1 (Cervello Meccanico, 2007)

Puzza di classe Bisani, sarò poco obiettivo, certo, però credo di parlare di uno di quei classici talenti naturali e se…

19 Sep 2007 Reviews

Read more

Le Singe Blanc + Ada-Nuki - 24/04/09 Arci Kroen (Villafranca…

Capitano certe volte clamorose botte di culo, fare una cosa con sufficienza, per noia o semplicemente perché non c'è nulla…

04 May 2009 Live

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top