AA.VV. – Delivery Room Special Low Price Sampler (Leaf, 2004)

Che decennio signori! Che opere di mirabile ingegno stanno venendo fuori di mese in mese di anno in anno! Che menti eccelse sono state partorite in questo nuovo millennio! Che principio! A star dietro ad un'etichetta come la Leaf si potrebbe realmente credere di vivere in un periodo fuori dall'ordinario. Il neo risorgimento delle tradizioni che vengono rilette dagli artisti del catalogo, così ben rappresentati su questo sampler, ha si del geniale.
Un'occasione per celebrare, poco prima del decennale, un lavoro totalmente all'avanguardia nel presentare alla bella gioventù il lavoro di artisti dal calibro particolarmente importante.
Murcof, uno degli ambient-meister di questo primo scorcio di millennio, è qui presente con un originale, Una, e un trascinante remix a opera di Sutekh. Asa-Chang e Junray, titolari di un capolavoro dove la musica tradizionale giapponese si fa balbettio di skipping elettronico, sono tra i miei dischi preferiti, e più consumati degli ultimi anni. Manitoba, ora Caribou, ha portato nuova linfa e fatto girare contanti, in quella folktronica reinventata da Kieran Hebdan; è bastato così poco poi per finire nel revival shoegaze al pari del suo collega Clue To Kalo, splendido pop etereo il suo. I 310 sono gli ultimi eredi di un downtempo di classe, così come lo Stefan Schneider di To Rococo Rot, qui con Bill Wells e Annie Whitehead. Geniale talento nipponico è Riow Arai, capace di funkeggiare con broken beats da paura, con la sua Eclipse, dancefloor tra il compianto padrino Brown e una macchina da scrivere che non soffre certo della sindrome da foglio bianco. Splendida la traccia di Colleen, con un saltellante sampling di acusticherie varie. Rob Ellis manipola delle composizioni classiche, citando Debussy. Dovere di citazione per Gorodisch, Icarus e A Small Good Thing. Chiusura tutta dedicata ai due brani di A Hawk And A Hacksaw. Campione su tutto e su tutti. Splendido e geniale. Non solo americano che rilegge i Balcani, ma divertito trascrittore di ambienti come solo i migliori romanzieri della prima metà del secolo scorso furono.
Una compilation che, dato il suo basso prezzo, dovrebbero tutti ricordarsi di comprare, per spargere il più possibile la voce che, forse, i tempi non sono poi così oscuri.

Tagged under: , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Nevroshockingiochi – Scena 2 (Onlyfuckingnoise/Neon Paralleli/HYSM?/Il Verso Del Cinghiale…

Quando sulla loro pagina avevo letto l'autodefinizione art-rock, instintivamente avevo messo mano alla fondina, non credo si ci sia bisogno…

16 Oct 2013 Reviews

Read more

Sigillum S - Emptiness Spheres (Luce Sia, 2020)

Rarefatto e speziato ritorno per i tecnopadri dell'area grigia. Power trio a tutti gli effetti quello che incarna le nuove…

02 Feb 2021 Reviews

Read more

Salomè Lego Playset - So Much Was Lost In The…

La Spettro Rec. di Bologna è una giovane e attivissima net-label che nel giro di un anno ha già messo…

03 Feb 2012 Reviews

Read more

Monosonik - 42:728 Hours (Sottomondo, 2008)

Quando ho visto che il cd era uscito per la Sottomondo, senza curarmi troppo del nome del gruppo, avevo subito…

06 Aug 2008 Reviews

Read more

Pulseprogramming - Charade Is Gold (Audraglint, 2011)

Ci eravamo lasciati otto anni fa con i Pulseprogramming: e chi si sarebbe immaginato fossero mai tornati. Sodapop nel suo…

29 Sep 2011 Reviews

Read more

Zu - Terminalia Amazonia (House Of Mythology/Archaeological, 2019)

Ricordo, in una delle primissime versioni del sito zuism.com, forse ai tempi di Igneo, una sezione con link riguardanti lo…

14 Jan 2020 Reviews

Read more

Quasi per caso... in Islanda

Lassù è un po' come trovarsi ai confini del mondo: te ne accorgi dal paesaggio, lo senti dal vento artico,…

27 Sep 2006 Articles

Read more

Dalila Kayros – Nuhk (dEN, 2013)

Anche se la bella stagione stenta a manifestarsi, cominciano ad arrivare i primi dischi che ci portano profumi d'estate, che…

03 Jun 2013 Reviews

Read more

AA. VV. - Alessandria Post Industrial Area (Inverno/Creative Fields, 2017)

Torniamo in contatto con la Inverno records di Guido Bisagni aka Larva 108 con questa raccolta di musica ambient/industrial tutta…

23 Feb 2018 Reviews

Read more

Shinkei - Binaural Beats (Koyuki, 2007)

Anno nuovo, vita nuova e nuove etichette, diciamo pure che questa copre un campo stranamente poco calcato nel Bel Paese.…

03 Jan 2008 Reviews

Read more

Philippe Petit - Fire-Walking To Wonderland (The Extraordinary Tale Of…

Ritorno sia della AAgoo (che per chi non lo sapesse ha anche in catalogo i nostranissimi Father Murphy) e per…

19 Oct 2012 Reviews

Read more

Crisis - Holocaust Hymns (Apop, 2006)

Finalmente dopo quasi trent’anni qualcuno si è deciso di a farlo. Stiamo parlando di una raccolta riassuntiva della miglior produzione…

15 Nov 2006 Reviews

Read more

Menace Ruine - Cult Of The Ruins (Alien8, 2008)

Il rock non è ancora deceduto. Forse non gode di ottima salute, forse è destinato a diventare lingua morta,…

26 Dec 2008 Reviews

Read more

Andrea Senatore & Giovanni Sollima - De/Nucleo (Minus Habens, 2012)

Dopo Psychofagist vs Napalmed, proseguiamo con le scellerate collaborazioni, questa volta nei piani alti dell'empireo andando a scomodare addirittura Giovanni…

16 May 2013 Reviews

Read more

Drama Emperor – Ep (Anomolo, 2010)

L’anomolo si fa risentire, e nuovamente con una produzione di buona qualità (non del tutto riusciti livelli e trattamenti di…

10 Jun 2010 Reviews

Read more

Gerda - Cosa Dico Quando Non Parlo (Shove/Wallace/Donna Bavosa/Concubine/Sons Of…

Avevamo lasciato i Gerda ad un buon esordio e li ritroviamo riveduti e più calibrati anche al giro di boa.…

27 Aug 2007 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top