Testing Vault – Threnody For The Suicidals (Anedonia) (Ho.Gravi.Malattie, 2019)

Dei vari progetti musicali di Daniele Santagiuliana avevamo finora trascurato Testing Vault, fra tutti quello maggiormente longevo e prolifico, nonché, pare incredibile a dirsi, più oscuro. Se i dischi doom-folk che portano come ragione sociale il nome del musicista provano, attraverso la parola, a raccontare di una non pacificata interiorità e finanche le cupe mutazioni black-industrial di Kotha, nel tirar fuori senza filtri rabbia e frustrazione, sembrano cercare un pur accidentato canale comunicativo, Testing Vault attinge a un subconscio così profondo da renderlo difficilmente comprensibile alla maggior parte degli ascoltatori, e credetemi, è un bene. Non giriamoci intorno: Threnody ForThe Suicidals è un disco brutto. Lo è non perché sia mal fatto o persegua una determinata estetica, ma perché è brutta la materia con cui si confronta, che lo informa e lo pervade e non potrebbe essere altrimenti. Cinque azioni sonore registrate fra il 9 e l’11 ottobre 2018 con il solo aiuto di un Korg Monotron Delay e di un walkman; tre artisti ad ispirarle, tre uomini che si sono disinteressati alla vita fino al compimento del passo estremo: Rozz Williams (Premature Ejaculation, Christian Death), Marco Corbelli (Atrax Morgue) e lo scrittore e poeta di inizio ‘900 Harry Crosby. Sebbene le cinque azioni siano state improvvisate, non è l’improvvisazione come genere che può aiutarci a trovare una definizione a quanto si ascolta in questo nastro (accompagnato da cartoline e scritti in tono): questo è piuttosto un corrispondente musicale della scrittura automatica, col musicista che si abbandona e lascia parlare gli stati più profondi della propria anima. Ma è anche un’operazione hauntologica, perché l’unica comunicazione che il lavoro  cerca e trova non è con i viventi ma con gli spiriti e le opere dei tre mentori suicidi. Ne risulta un flusso di coscienza non mediato né incasellabile in una forma precisa – fra muri di rumore che celano tempeste emotive e frequenze spaccatimpani – dove certe analogie con l’Atrax Morgue di Cut My Throat appaiono inevitabilmente casuali, o quantomeno non razionalmente volute. In Threnody ForThe Suicidals non c’è nulla di salvifico, non si coglie nemmeno la volontà di esporre il male, dargli nome e forma per esorcizzarlo. È un disco desolante, difficile e potenzialmente pericoloso, che ben difficilmente riuscirete a capire nella sua interezza. Se doveste farlo, se lui riuscisse a parlarvi, sarebbe davvero preoccupante.

Tagged under: , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Drink To Me: ovvero, piccolo manuale della sobrietà

Arrivati da poco al secondo disco, Brazil, recensito qualche tempo fa qui sulle pagine virtuali di Sodapop, i piemontesi…

08 May 2010 Interviews

Read more

Weasel Walter - Skhiizm (Ugexplode, 2018)

Avvicinarmi a una nuova uscita solista di Weasel Walter mi riporta sempre alla personale atavica esperienza che fu l’ascolto di…

29 May 2018 Reviews

Read more

Kamikaze Queens - Automatic Life (Sounds Of Subterrania, 2011)

Quintetto berlinese di un certo spessore che ama modestamente auto-definirsi Berlin Punk Cabaret. Cortese sintesi per esprimere che contengono qualsiasi…

15 Feb 2012 Reviews

Read more

Erdem Helvacioglu & Ros Bandt - Black Falcon (Doublemoon, 2011)

Riecco Erdem Helvacioglu, che abbiamo già recensito a più riprese dai tempi del suo lavoro su New Albion; come per…

15 Sep 2011 Reviews

Read more

September Malevolence - After This Darkness, There's A Next (Tenderversion,…

Se subito dopo avere letto il nome di questo gruppo veniste a sapere che sono pure svedesi, pensereste subito ad…

26 Apr 2008 Reviews

Read more

Xibalba - Hasta La Muerte (Southern Lord, 2012)

Un disco onesto e sincero, ma che sta perdendo un po' di smalto ogni volta che lo ascolto. Questo Hasta…

01 Feb 2013 Reviews

Read more

Il Cielo Di Bagdad - Manca Solo La Neve (Autoprodotto,…

Mi sa che c’ho una buona stella lassù che fa sì mi arrivino per posta dei demo che non mi…

20 Nov 2006 Reviews

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 23 (02/04/15)

Puntata numero ventitre della terza stagione di The Sodapop Fizz: Maurizio Gusmerini  è ospite di Emiliano e Stefano con una serie…

08 Apr 2015 Podcasts

Read more

Eniac - The Wagon (Chew-Z, 2007)

Battistetti è il copilota alla net label Chew-Z insieme a Daniele Pagliero ma allo stesso tempo è quell’Eniac che molti…

26 Jun 2007 Reviews

Read more

Mulo Muto & Black/Lava – Worlds Corroding Under Xenomorphs’ Ejaculations…

Dal confine italo-svizzero - ideale punto d’incontro fra le due entità che collaborano in questo progetto – allo spazio profondo…

31 Mar 2022 Reviews

Read more

Anders Vestergaard & Finn Loxbo - I’m Fine With The…

La collaborazione tra il chitarrista avant svedese Finn Loxbo, attivo in formazioni di spessore come la Fire Orchestra e l’ottimo…

26 Sep 2018 Reviews

Read more

AA.VV. - Narcisisti & Ossessivi (Materiali Resistenti/Basement/Zero Plastica, 2009)

L'associazione culturale genovese TribUrbana presenta con questo disco gli artisti più importanti della liguria in ambito black music. Si…

18 Dec 2009 Reviews

Read more

Folklezmer - Puppets Theater Show (Ultra Sound, 2011)

Un gruppo che mette in chiaro tutto a partire dal nome e quindi non perdiamoci troppo in introduzioni sterili e…

29 Jul 2011 Reviews

Read more

Adamennon + Maximilian Bloch + Dielle Green – Le Sette…

Avete presente quei film dell’orrore, dei quali Rosemary’s Baby è l’esponente più nobile (ma potremmo citare anche sceneggiati d’autore come…

25 Aug 2020 Reviews

Read more

Great Lake Swimmers - Ongiara (Nettwerk, 2007)

Sempre in sordina, e non poteva essere altrimenti, i "nuotatori del grande lago" mi sono sempre piaciuti, sarà per il…

20 Jul 2007 Reviews

Read more

Bemydelay – Hazy Lights (Boring Machines, 2013)

Dopo le atmosfere eteree e la chitarra in loop di To The Other Side, torna Marcella Riccardi (già in Franklin…

17 Apr 2013 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top