since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: ex

Moe – Examination Of The Eye Of A Horse (Wallace/ConradSound, 2016)

Ricordo Henry Rollins sparare in un’intervista che l’influenza del punk su di lui fosse stata nulla rispetto a quella del jazz e dai Black Sabbath; i Moe potrebbero fare tranquillamente loro questa dichiarazione, a parte per il punk: qui c’è anche questo (ma anche nella carriera post Black Flag di mr. Garfield, l’uomo ovviamente lo…

Read more

Gabriel Kuhn – Straight Edge (Shake, 2011)

Per Odino! Se c’è un libro che credo non avrei mai comprato è questo, ma vista la mia storia individuale e che bene o male ho bazzicato questo circuito era inevitabile che qualcuno me lo regalasse e così è successo (…grazie Gea!!). Pensavo che come libro fosse di una noia mortale e purtroppo un po’ anche questo è successo, eppure non è andato tutto come da previsione. Per chi è completamente nuovo all’argomento e capita su questo sito quasi per caso, consiglio un instruttivissimo giro su wikipedia, per chi invece è già pratico ed “imparato”, il libro potrebbe riservare qualche piacevole sorpresa. …

Read more

Action Beat + Nurse! Nurse! Nurse! – 06/11/09 Locanda di Campagna (Lonato – BS)

Un paese di campagna  che si chiama Campagna con una locanda che si chiama Locanda: stasera il suono dei tamburi ci conduce qui. In un posto così… lapalissiano, i gruppi non potevano che distinguersi per contrasto. Così i Nurse! sono in due, al di sotto del numero legale che consentirebbe di definirli "gruppo", mentre gli inglesi Action Beat, in formazione tra l'altro rimaneggiata, sono praticamente un'orchestrina: sei. …

Read more

The Ex + Ililta Band – 21/03/09 Interzona (Verona)

Trent'anni (beh, qualcuno quasi cinquanta, mi sa…) e non sentirli. Gli olandesi The Ex, in occasione del trentennale, battono la vecchia Europa a suon di concerti, come fossero tante feste di compleanno. Purtroppo non tutti partecipano; fra le assenze, la più rilevante è certamente quella del cantante G. W. Sok, uscito dal gruppo alla fine dello scorso anno e sostituito da Arnold De Boer, factotum della one man band Zea. Qualcuno già storce il naso ma, sarà che non sono un fan accanito del gruppo, sarà che, in una formazione così programmaticamente aperta, arrivi e partenze mi danno l'idea di un che di normale, mi appresto a gustare il concerto senza troppi pregiudizi. Ad aprire le danze, un gruppo etiope che i quattro si portano in giro dopo averlo scoperto durante la permanenza in Africa Orientale.

Read more
Back to top