Gabriel Kuhn – Straight Edge (Shake, 2011)

Per Odino! Se c’è un libro che credo non avrei mai comprato è questo, ma vista la mia storia individuale e che bene o male ho bazzicato questo circuito era inevitabile che qualcuno me lo regalasse e così è successo (…grazie Gea!!). Pensavo che come libro fosse di una noia mortale e purtroppo un po’ anche questo è successo, eppure non è andato tutto come da previsione. Per chi è completamente nuovo all’argomento e capita su questo sito quasi per caso, consiglio un instruttivissimo giro su wikipedia, per chi invece è già pratico ed “imparato”, il libro potrebbe riservare qualche piacevole sorpresa. Come prima cosa apre un’intervista a Ian Mackaye che come sempre regala alcune perle notevoli (per il sottoscritto, lui e Genesis P. Orridge in fase di intervista regalano sempre perle notevoli), poi seguono una serie di interviste interessanti a Michiel, Olav e Paul dei mai sufficientemente osannati ManLiftingBanner, un’intervista molto figa ad un israeliano filo palestinese e qualcos’altro. Poi ci sono anche una bella serie di parti noiose e di semi-revisionismi storici come quello di Lyxzen dei Refused, ma temo che fosse inevitabile. Il libro affronta l’argomento cercando di premere sul lato politico del circuito, forse quello più interessante, ma va detto: quello meno diffuso. Da un certo punto di vista non riporta le testimonianze di molti personaggi storici, ma si sofferma maggiormente su molti personaggi del presente o di un passato più o meno recente, come forse è anche giusto che sia (anche se per quel poco che ricordo degli studi di Storia, non è comunque un gran modo di lavorare). Nonostante questo dedicarsi al tempo presente, come ho già detto le riscrizioni “storiche” ci sono e si vedono, ma tutto sommato il libro non è appestato di quel noiosissimo alone “those were the days!” tipico degli ex-punk, ex-68ini, ex-rivoluzionari, ex-fidanzati/e, ex-tutto (ma non Ex il gruppo… a loro je volemo bbbene!). Per quel poco che vale, alcune delle cose più interessanti in tema le aveva scritte Kent Maclard nelle pagine di un booklet allegato ad XXX – some ideas are poisonous, se riusciste a reperirlo, al di là della coltre di pessimismo e dell’aura introspettiva del “pensatore di Goleta”, credo che potreste trovarlo piuttosto interessante. Essere straight edge è importante? Per alcuni lo è, per altri non è nulla se non un appiglio per definirsi in qualche modo o per aggrapparsi a qualcosa. Essere straight edge è nocivo? Per alcuni lo è, ho visto “i peggiori dementi della mia generazione” molto più rilassati per aver fumato qualche cannone o grazie ad una moderata sbronza, resta che vedere un coglione che si faceva tranquillamente delle strisce di coca su un tavolo ad un concerto punk mi ha fatto voglia di piantargli la faccia dentro al tavolo (e sia chiaro, non ho nulla in contrario con le droghe, ma sulle dinamiche di assunzione e sui modi sì). Sono un democratico di sinistra del “destra e sinistra sono tutti ladri uguali”? No amici drughi, “we live and die with our own opinons”, ma resta che nel momento in cui tracciano dei confini netti per terra spesso si creano delle divisioni che servono a poco, credo che valga per la politica e per molte altre cose, venirsi incontro (e non addosso… per quanto sia fraintendibile) è molto più difficile ma forse più produttivo. Poi certo “We are (e non We’re not) in this alone”, ma maggior ragione credo abbia valore quanto detto prima. “We got soul let’s take control” (Big Boys).

Tagged under: , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Isobel - Fioca (Fooltribe/Smartz, 2006)

Indie punk dal canavese?...Si può. Dopo Anatrofobia, 3eem ed Ex-p arrivano anche gli Isobel anche se a differenza dei conterranei…

25 Aug 2006 Reviews

Read more

Nicola Di Croce – Istruttiva Serie (Kohlhaas, 2015)

“Un percorso non lineare che procede per tentativi” così la cartella stampa descrive Istruttiva Serie, una definizione azzeccata che lascia…

07 Nov 2016 Reviews

Read more

Walter Smith Project - S/T (WSP, 2006)

Un cd a tratti particolare, ma che finisce un po' con il perdersi nonostante le buone intenzioni. Elettronica quasi "break…

09 Mar 2007 Reviews

Read more

The Star Pillow - Fattore Ambientale (Autoprodotto, 2012)

The Star Pillow è il duo formato da Paolo Monti e Federico Gerini a base di suggestioni cinematiche e sognanti…

18 Dec 2012 Reviews

Read more

Lucifer Big Band – Atto III (Bloody Sound Fucktory, 2017)

Dev’essere l’anno della chiusura delle trilogie il 2017: dopo Deison & Mingle tocca alla Lucifer Big Band completare il triangolo…

07 Jun 2017 Reviews

Read more

Owls – Scars/Child (Verba Corrige, 2015)

Tornano a farsi vivi gli Owls di Eraldo Bernocchi, Tony Wakeford e Lorenzo Esposito Fornasari dopo il felice esordio. Avevo…

02 Jul 2015 Reviews

Read more

Toilet Door n.6 - Natale E Nobiltà

Mai morti, amici della parrocchietta! Quando ormai ci davano passati dall'altra parte, eccoci intrepidi saltar fuori dalla cappella di famiglia.…

23 Dec 2011 Podcasts

Read more

ASp/SEC_ - S/T (Soundhom, 2008)

"La bischerata a volte l'è un attimo" o qualcosa di simile veniva detto da uno dei protagonisti di Amici Miei…

18 Nov 2008 Reviews

Read more

Sodapop Fizz – Anno 3 Puntata 3 (23/10/14)

Terza puntata della terza stagione di The Sodapop Fizz: Emiliano in diretta con l'ospite speciale Onga e la sua etichetta…

27 Oct 2014 Podcasts

Read more

Corpoparassita - Il Trapasso Nei Voti Battesimali (Buh, 2011)

Nuovissimo CDr per i Corpoparassita che sancisce il definitivo abbandono di quei suoni sci-fi che me li rendevano un po'…

01 Jun 2011 Reviews

Read more

VV.AA. – III° Tagofest (Coproduzione, 2009)

Fa un po' tristezza pensare che questa, che doveva essere la celebrazione di uno dei festival indipendenti più rinomati della…

22 Nov 2009 Reviews

Read more

Amklon - Collision Of Absolutes (Boring Machines, 2016)

Sapere che nel progetto Amklon sono coinvolti Sergio Albano (Grizzly Imploded, Drowning In Wood, Monte Ossa) e il musicista elettronico…

12 Dec 2016 Reviews

Read more

AA.VV. - Funk In Italia (Funk In Italy, 2009)

Questa recensione è stata un parto lungo ma per nulla sofferto, il fatto è che recensirsi una doppia compilation funk…

10 Feb 2009 Reviews

Read more

Guns Are For Kids - Too Much Red Not Enough…

 Inglesi nel suono ma australiani di origini, questi Guns Are For Kids potrebbero essere il risultato dato dalla formula:…

12 Dec 2007 Reviews

Read more

Larva - 1.0.1 (Cervello Meccanico, 2007)

Puzza di classe Bisani, sarò poco obiettivo, certo, però credo di parlare di uno di quei classici talenti naturali e se…

19 Sep 2007 Reviews

Read more

Le Singe Blanc + Ada-Nuki - 24/04/09 Arci Kroen (Villafranca…

Capitano certe volte clamorose botte di culo, fare una cosa con sufficienza, per noia o semplicemente perché non c'è nulla…

04 May 2009 Live

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top