Swedish Mobilia – It’s Not Jazz, It’s Worse (Auand, 2016)

Se non apprezzassimo da tempo gli Swedish Mobilia – il trio composto da Andrea Bolzoni alla chitarra ed elettronica, Dario Miranda a basso ed elettronica e Daniele Frati a batteria e percussioni – ce ne innamoreremmo al solo leggere il titolo di questo lavoro: sul “worse”, semplice questione di gusti, non mi pronuncio ma il ”not jazz” mi sento di sottoscriverlo. Quantomeno, è jazz nello spirito, ma lontano dalle ingessature formali che ci vengono propinate quotidianamente sotto questo nome ed utilizzato, come giustamente scritto nelle note di copertina, come catalizzatore per altri generi. It’s Not Jazz, It’s Worse è una nuova raccolta – la terza, contando anche il disco in collaborazione con Luca Aquino – che ci regala dieci improvvisazioni mediamente non più lunghe di un comune pezzo rock; non è un particolare secondario perché favorisce l’attenzione e la possibilità di seguire la musica anche per i meno ferrati in materia. Parlare di ascolto facile è forse eccessivo – siamo pur sempre in pieno territorio impro – ma sicuramente le composizioni hanno una piacevolezza e una varietà che ci permette di approcciarle senza i timori reverenziali che questa musica talvolta suscita. Merito dell’attenzione riservata alla melodia, alla capacità di montare e smontare i brani con intelligenza senza sacrificare l’espressività e alla scelta di usare l’improvvisazione come metodo di reinterpretazione di altri generi trasfigurandoli senza sfigurarli, tenendo il disco alla larga da eccessive astrazioni e autoreferenzialità. Fermo restando che nessun brano arriva alla fine così come era partito e che spesso i mutamente sono anche molto radicali, potremmo ascrivere Please, Red e Time For Tea alla categoria dei blues notturni e scheletrici (solo verso la fine alcuni assumono una forme più serrate e organiche), Two Nights In Tunisia, Dont’t You Mind?, Fifteen e Thanks For Coming al rock muscolare e storto, talvolta spigolosamente noise e We’ve Been So Kind al funk più disassato che si sia mai sentito. La palma dei migliori va tuttavia a due brani che riassumono un po’ lo spirito dell’opera: Kiss, Miss mette in mostra senza vergogna le proprie incertezze e tentativi di raggiungere una coesione che non arriva, regalandoci tre minuti e mezzo di emozione, Coffee Go parte canonicamente impro-jazz ma con una bella chitarra scontrosa, poi, quando gli strumenti trovano l’accordo, comincia a macinare del noise-rock pulsante che non perde il gusto per le storture e piacerà agli orfani degli Sightings. Che altro dire? Solo far notare che parlare di un disco impro analizzandolo brano per brano invece che in blocco nel suo fluire, è un’anomalia che dice molto della bellezza e particolarità di It’s Not Jazz, It’s Worse.

Tagged under: , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

VØID – S/T (Weirdo/Hanged Man/Moshpit Culture, 2010)

Faceva notare il buon (?) Giorcelli, in una recensione di qualche settimana fa, come, sotto il cielo della musica estrema,…

14 Jan 2010 Reviews

Read more

Taub - Bedtime Stories (Nonine, 2008)

Per quanto si tratti di un'etichetta nata da poco tempo la Nonine non è davvero niente male, fino ad ora…

05 Sep 2008 Reviews

Read more

Rainbow Lorikeet - Mind's Far Continents (Debacle, 2013)

Continua l'esperienza sull'americana Debacle per il biellese Nicolò Tescari, a circa un anno dall'esordio Fracture infatti arriva questo Mind's Far…

21 Mar 2014 Reviews

Read more

Oxbow + Monsieur Gustavo Biscotti – 18/11/09 Arci Kroen (Villafranca…

Può capitare che uno stato d'animo non proprio sereno modifichi la percezione delle cose, è normale. Quindi ci sta che…

23 Nov 2009 Live

Read more

Bastion - S/T (Interregnum, 2009)

Non ce li saremmo mai aspettati così scuri, l'emiliano Yukka Reverberi e il tarantino Valerio Cosi; ma la particolarità dell'incontro,…

10 Jul 2009 Reviews

Read more

Pulseprogramming - Charade Is Gold (Audraglint, 2011)

Ci eravamo lasciati otto anni fa con i Pulseprogramming: e chi si sarebbe immaginato fossero mai tornati. Sodapop nel suo…

29 Sep 2011 Reviews

Read more

Cave Canem - S/T (XcRoCs, 2008)

Arriva da Marsiglia questo a suo modo particolarissimo duo, chitarra, sax tenore e drum machine. Per certi versi Cave Canem,…

09 Jul 2009 Reviews

Read more

My Dear Killer – Collectable Items (Boring Machines, 2020)

Non è necessario leggere la dichiarazione all’interno del libretto – “This is My Dear Killer final long record and the…

21 Aug 2020 Reviews

Read more

Sparkle In Grey – Brahim Izdag (Old Bicycle/ Moving Records…

Con il ritardo che ultimamente mi contraddistingue, parlo umilmente dell'ultima fatica degli Sparkle In Grey. Un album che omaggia e…

07 Sep 2016 Reviews

Read more

Neptune/One Second Riot - S/T (Distile, 2007)

Entusiasmante debutto per questo manipolo di giovani degenerati. Aprono i Neptune con un "rock sincopato" e "disossato" quanto un pollo…

21 Aug 2007 Reviews

Read more

Miss Kenichi - The Trial (Sinnbus, 2014)

Katrin Hahner arriva al terzo disco come Miss Kenichi e fin dalle prime note di questo The Trial non lascia…

07 Oct 2014 Reviews

Read more

Luca Majer - Matita Emostatica (Volo Libero edizioni)

Questo libro più CD edito da Volo Libero e mandatomi dallo stesso Majer, non raccoglie solo alcune memorie dell'autore relative…

16 Nov 2011 Reviews

Read more

Sebastiano Carghini – Tpeso (Kohlhaas, 2017)

Ci informa il comunicato stampa che la ricerca di Sebastiano Carghini – musicista italiano di stanza in Olanda – è…

20 Dec 2017 Reviews

Read more

Ask The White - Sum And Subtraction (Ammiratore Omonimo /…

I componenti del duo Ask The White hanno già un notevole percorso artistico alle spalle. Isobel Blank, cantautrice e artista…

12 Oct 2018 Reviews

Read more

Built To Spill - You In Reverse (Warner Bros, 2006)

Premesso che qualsiasi uscita sotto questo nome andrebbe acquistata a scatola chiusa (compreso il tanto criticato Ancient Melodies Of The…

29 Sep 2006 Reviews

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 25 (16/04/15)

Puntata numero venticinque della terza stagione di The Sodapop Fizz, questa volta l'ospite di Emiliano e Stefano è Gianluca Becuzzi che porta…

20 Apr 2015 Podcasts

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top