Plasma Expander – S/T (Wallace/Here I Stay, 2007)

L’ennesimo frutto del sottobosco che esordisce su Wallace? Degli esordienti?…direi che sì per la prima, visto tratta di un esordio, ma che no, non sono esordienti visto che il gruppo include membri dei Bron Y Aur.
Come il confetto Falqui basta la parola ed è subito: “rock”, ma attenzione, perchè a differenza del gruppo di origine Fabio Cerina non fa nulla di troppo “seventies” e di tanto meno krautesco, anzi, se fossimo yenkee forse diremmo “dear ol’ post rock the way it was meant to be”. E se siete di quelli che “la Wallace fa-roba-strana-ma-i-Rosolina-mi-piacciono-perché sono-melodici-hanno-gli-arpeggi-e-sono-divertenti”, raddrizzate bene le antennine perché allora i Plasma Expander potrebbero divertirvi parecchio visto che oltre ad una perizia rock da matematici di Chicago abbinano un po’ di sano gusto per la melodia. I referenti sono più che mai americani, da alcuni Gastr Del Sol solari (scusate il gioco idiota) ai Golden, dai Windosor For The Derby non ancora cantautoral-Gira-agli-Shellac mazzulatori, insomma avrete capito che si tratta di melodia ma anche di “rock” di quello bello solido. C’è spazio per qualche deviazione vagamente free, ma melodie aperte e per nulla depressive e tiro la fanno da padrone tanto che a tratti viene quasi un po’ da fare “head-banging”. Ogni tanto fa capolino la voce, ma di base si tratta comunque di rock strumentale (non per nulla ho menzionato i Golden e non i Trans Am, ma a tratti ci starebbero anche loro a tratti). Brutto fare paragoni ma senza dubbio meglio di molte cose di genere sentite in questo ambito, sia per il tiro che per il gusto, molto meno sperimentatori degli Aur ma si potrebbe scrivere che sono prodotti diversi di una cultura simile e questo è quello melodico. Vi ricordate quei gruppi minori come Dianogah, Hurl, ed alcune derive più fisiche di Rex e soci?…beh, se vi mancano questo è pane per i vostri denti.

Tagged under: , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

The Haunting Green – Natural Extinctions (Hypnotic Dirge, 2019)

Al primo incontro con The Haunting Green, era l’epoca del single club della Final Muzik, il duo di Pordenone ci…

21 May 2019 Reviews

Read more

Gravetemplars + Marco Fusinato - 26/10/10 Toff In Town (Melbourne)

L'ultimo concerto australiano è di nuovo al Toff In Town, dove questa volta andiamo per vedere Gravetemplars, nella formazione con…

24 Sep 2010 Live

Read more

Vonneumann - Il De’ Metallo (Ebria, 2009)

Chiude i battenti, ahinoi, la Ebria Records e lo fa lasciando in eredità un disco che, ce ne fosse…

08 May 2009 Reviews

Read more

Paal Nilssen-Love - New Brazilian Funk / New Japanese Noise…

Spesso è difficile seguire con attenzione scene tanto produttive come quella improvvisativa, fatta di infinite occasioni di confronto e innumerevoli…

14 May 2019 Reviews

Read more

Sonic Youth - Simon Werner A Disparu (SYR, 2011)

Come abitudine da qualche anno a questa parte i Sonic Youth, parallelamente alla loro discografia diciamo "ufficiale" e su major,…

07 Apr 2011 Reviews

Read more

NG + Camerata Mediolanense + Khem + (r) – 21/06/2014…

Si festeggia il solstizio d’estate nei sotterranei del Ligera, un evento per  pochi intimi caratterizzato da un’atmosfera rilassata e familiare.…

11 Jul 2014 Live

Read more

Sigillum S - Coalescence of Time: Other Conjectures on Future…

L’incipit è immediatamente feroce ed animalesco, ferino, tipo una fossa cyborg. Come il più grande carnivoro malgascio i nostri sembrano…

16 Jun 2022 Reviews

Read more

Sin Ropas – Holy Broken (Madcap, 2010)

I Sin Ropas sono forse il progetto minore ma che con maggiore continuità e linearità d'intenti prosegue l'eredità lasciataci dai…

11 Feb 2010 Reviews

Read more

Mattia Coletti – The Land (Bloody Sound Fucktory/Town Tone/Wallace, 2011)

Verso l'opera di Mattia Coletti nutro sentimenti contrastanti: ho amato incondizionatamente ogni suo lavoro in duo, dai Polvere (con Xabier…

14 May 2012 Reviews

Read more

Chrome Division - Doomsday Rock 'n Roll (Nuclear Blast, 2006)

Ho deciso di dare una svolta alle recensioni di brutti dischi per non prendermi una patente pirandelliana.Con orgoglio posso dire che questo…

20 Jul 2006 Reviews

Read more

Andrea Bolzoni / Luca Pissavini - Duna Lacera (Bunch, 2013)

Bunch records è l'etichetta che Luca Pissavini ha creato per pubblicare la sua musica e Duna Lacera è il disco…

23 Oct 2014 Reviews

Read more

Black Engine - Ku Klux Klowns (Wallace, 2007)

Un basso limaccioso come il design di un Humvee, i loop di una risonanza magnetica, la chitarra di un Jeff…

29 May 2007 Reviews

Read more

Fratto9 Under The Sky: free your mind and play as…

I due motti scritti qui sopra campeggiano sul nuovo sito della Fratto9 Under The Sky, etichetta a cui dedichiamo questo…

14 Apr 2010 Articles

Read more

Walter Prati, Evan Parker/Lukas Ligeti, Joao Orecchia - Phonometak #9…

Il penultimo capitolo della Phonometak Series ospita le gesta di quattro bei nomi dell'improvvisazione, accoppiati due a due. Walter Prati…

03 Sep 2012 Reviews

Read more

Globoscuro - Research (Farfromshowbiz, 2007)

Nonostante il nostro personal cumenda, nonchè gran capo, nonchè "gran figl di putt", nonchè "el duce" supremo di Sodapop mi…

03 May 2008 Reviews

Read more

VV. AA. - Eternallyt. The Corrugated Complication (Asbestos Digit, 2018)

Arrivano a cinquanta le uscite della Asbestos Digit e il risultato viene marcato con questa compilation a tiratura limitata e…

04 Aug 2018 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top