My Dear Killer/Tettu Mortu – Cinque Pezzi Facili, Volume 3 (Under My Bed, 2011)

Due gruppi, cinque pezzi a testa, cinque uscite programmate: torna a distanza di otto anni la serie di split della Under My Bed e con una repentina serie di uscite si accinge a chiudere la partita. Dopo aver dato voce alle coppie Lorca/Pillow Mr60/The Frozen Fracture, sono ora My Dear Killer e Tettu Mortu a dividersi lo split della ripartenza.
Le ultime notizie che avevano del musicista varesino risalivano al 7″ split con Rella: di quel brano avevamo apprezzato la felice commistione fra vena acustica e rumore; stavolta quest’ultimo è relegato a pochi momenti, rimane invece quella vena malinconica che tanto ci aveva colpito e che qui abbiamo il piacere di godere più a lungo. L’iniziale Waves, ci colpisce subito, con quel sapore da west coast meno spensierata, un po’ alla Tim Buckley e le stesse atmosfere ritroviamo nei brani successivi, con il musicista che si mette completamente a nudo. Un’esperienza d’ascolto intensa e una manciata di canzoni che funzionano a meraviglia.
Tutto il rumore che My Dear Killer ha abbandonato (almeno in questa occasione) pare essersi trasferito nel primo pezzo di Tettu Mortu, una texture noise monotona che fa apripista a una serie di bozzetti strumentali ugualmente statici, ma in cui il rumore andrà viva via scemando, passando dall’elettricità di Xylth alle trame acustiche, solo leggermente disturbate dallo sfondo elettronico di Ponteggi e Baxtet. Chiude la quasi tropicale Stanno Ancora Là, se mai il mondo avesse bisogno di un ibrido fra Jim O’Rourke e Carlos Santana. Musica che si fa ascoltare, ma senza lasciare troppi ricordi: nettamente meglio la parte di My Dear Killer.

Tagged under: , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Celtic Frost - Monotheist (Century Media/Prowling Death, 2006)

Quante volte Thomas G. Warrior ci avrà rimuginato sopra negli ultimi dieci anni? Me lo sono spesso domandato. Molte volte…

29 Jul 2006 Reviews

Read more

Démodé – S/T (Autoprodotto, 2009)

E’ un pregevolissimo ep di quattro pezzi il debutto, autoprodotto, di questi Démodé di Udine, un sestetto clarinetto, violino, saxofono,…

06 Jan 2011 Reviews

Read more

2000 - 2010: non è successo niente?

Ultimamente imperversa l'irritante campagna mediatica che accompagna l'uscita dell'ultimo libercolo del signor Simon Reynolds. Un critico, che nella musica di…

08 Oct 2011 Articles

Read more

The Star Pillow – 12/11/2016 Olandese Volante (Gazzuolo – MN)

È davvero un caso più unico che raro che qualcosa di veramente interessante passi dalla provincia mantovana, specie per la…

18 Nov 2016 Live

Read more

The Orange Man Theory - Giants, Demons And Flocks Of…

Indefessa e decisa la band romana The Orange Man Theory continua il proprio percorso interrotto con il precedente lavoro muovendosi…

07 Jan 2014 Reviews

Read more

The Doggs - Red Sessions (Autoprodotto, 2012)

Ancora frastornati dal debutto di pochi mesi fa ecco ritornare questo giovane ed arrogante terzetto milanese per prenderci (di nuovo)…

16 May 2012 Reviews

Read more

Øe - Transfer (Murmur, 2012)

Il disco di Fabio Perletta, ovvero Øe, esce per la giapponese Murmur records, non che la cosa attesti automaticamente la…

22 Feb 2013 Reviews

Read more

Spite Extreme Wing - Vltra (Avantgarde/Masterpiece, 2008)

Ritorna per quello che sembra un epitaffio l"'ultima ala dello sdegno". Un album nero, innovativo, con un suono privo di…

07 Jul 2009 Reviews

Read more

HMWWAWCIAWCCW? - S/T (Boring Machines/Avant!, 2012)

L'esordio sulla lunga distanza degli How Much Wood Would A Woodchuck Chuck If A Woodchuck Could Chuck Wood?, terzetto torinese…

14 Jan 2013 Reviews

Read more

Genghis Tron + Behold... The Arctopus - 14/11/08 Vicolo Stretto…

Il programma per il venerdì sera, fino a metà settimana, era quella di andare a Brescia a curiosare il concerto…

25 Nov 2008 Live

Read more

Sad Cambodia – First Metheoretical Bullettin (Sincope/Under My Bed, 2017)

La strana coppia: Massimo Onza, musicista nei panni di Wound e boss della Sincope insieme a Stefano Santabarbara, boss della…

04 Aug 2017 Reviews

Read more

Doppler - Songs To Defy (SK, 2008)

Fa piacere notare che sotto il profilo musicale Lione non si sia mai addormentata. Se negli anni novanta ne…

21 Nov 2008 Reviews

Read more

JeanVasBrûler - Firmament Pentagramme (XcRoCs, 2009)

Firmament Pentagramme si presenta sotto forma di cd 3" e da quello che mi pare di capire dovrebbe essere un…

29 Jul 2009 Reviews

Read more

Mekanik Komando - Shadow Of Rose (Catsun/Monotype, 2010)

Iniziamo parlando della Monotype anche perché la Catsun ne è una sussidiaria e incominciamo con il dire che si tratta…

21 Oct 2010 Reviews

Read more

Sufjan Stevens - The Age Of Adz (Asthmatic Kitty, 2010)

Quando meno te lo aspetti, in un anno deludente per l'indierock arriva uno dei dischi migliori da anni: è l'ennesima…

29 Oct 2010 Reviews

Read more

Mangia Margot - Maddalena, Maria (Autoprodotto, 2009)

Mi rendo conto che ormai buona parte dei gruppi in circolazione sono costituti da due elementi, con la batteria abbinata…

03 Dec 2009 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top