Mingle – Ephemeral (Kvitnu, 2017)

Per Andrea Gastaldello/Mingle il termine “iperattività” semplicemente non ha significato, la serie di frequenti uscite che hanno caratterizzato gli ultimi tempi altro non è che la normale cadenza che al momento l’ispirazione gli concede. Così, a poco dall’affascinante collaborazione con Deison dedicato al fiume Tagliamento, ecco Ephemeral a rinnova il sodalizio con l’etichetta austro-ucraina Kvitnu che già aveva licenziato Static. Proprio da lì bisogna partire per parlare di questo lavoro che del predecessore raccoglie e sviluppa le intuizioni, in primis quella di un suono sintetico ma non asettico: in più occasioni tocchi di piano e scorie di rumore vengono a contaminare la scintillante freddezza del suono digitale, polvere nell’ingranaggio che conferisce interesse al lavoro. Il legame tuttavia è dato anche e forse soprattutto dalla prosecuzione logica del discorso iniziato in precedenza: se, come notavamo per Static, là era l’impressione che nulla accadesse a caratterizzare il disco, in Ephemeral, dove tutto è ritmo, sembra essere l’idea di movimento a pervadere le composizioni. Ma appunto è solo un’idea. Se potessimo fermare l’attimo in cui l’impulso del movimento si trova fra il cervello le terminazioni nervose e scomporne le frequenze sonore, le particelle elettriche che corrono lungo gli intricati reticoli di nervi avrebbero probabilmente il suono delle complesse tessiture ritmiche che animano Ephemeral; nelle composizioni quasi mai la tensione esplode, si disperde piuttosto in mille rivoli la cui somma è un’energia potenziale notevole e perfettamente percepibile. L’ottima Drop Yourself scalda i motori e ci fa prendere contatto con suoni ed atmosfere, poi da Chimneys in avanti è tutto un teso saliscendi attraverso atmosfere minimaliste cupe e rallentate che si sciolgono in intricate scansioni ritmiche, privilegiando la complessità dell’intreccio alla velocità. I ’90 della Warp, così come certa muscolarità del rock processato industrialmente di marca Earache e Peaceville (si ascolti il finale della stessa Chimneys), si leggono in filigrana e contribuiscono a costruire un suono che, con le sue tensioni inespresse, ci parla potentemente l’oggi. Ce lo conferma, a mo’ di cartina di tornasole, Vaporized, la bonus track disponibile solo col download digitale dove i rapidi battiti minimal techno dell’ospite Plaster si integrano alla perfezione col suono di Mingle che li accoglie nelle proprie strutture senza snaturarsi minimamente. È tuttavia un brano che nulla aggiunge alla logica dell’album che nella versione vinile e CD-R si chiude alla perfezione con l’ambient disteso di Ancestral: il dovuto relax dopo aver goduto di una musica in nervosa equidistanza fra cerebralità e impossibile danzabilità.

Tagged under: , , ,

1 Comment

  1. Pingback: Sodapop reviewed Mingle’s “Ephemeral” | Kvitnu

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Zero23 - Songs From The Eternal Dump (Kaczynski, 2018)

Il secondo lavoro del crossover Zero23, terzetto che mette insieme il violoncello e i campionamenti di  23RedAnts con l’elettronica di…

12 Mar 2019 Reviews

Read more

Musica Per Bambini - Dio Contro Il Diavolo (Trovarobato, 2008)

Benchè con clamoroso ritardo, finalmente mi accingo a recensire quello che, ancora ad oggi, resta l'ultima fatica del piacentino…

26 Jul 2010 Reviews

Read more

Gianluca Becuzzi - Eternally Now (Lisca, 2011)

Esce su Lisca questo nuovo episodio della discografia di Gianluca Becuzzi, davvero molto prolifico di questi tempi: Eternally Now fa…

24 Jan 2012 Reviews

Read more

Radar Bros - Auditorium (Merge, 2008)

Dopo la mezza delusione di The Fallen Leaf Pages (che era tutt'altro che un disco brutto) torna un invecchiato Jim…

19 Jan 2008 Reviews

Read more

L'Océan - Primio (GP2, 2016)

L' Ocèan non è esattamente una band nel senso convenzionale del termine quanto un gruppo di improvvisazione nato nel 2006…

30 Jan 2017 Reviews

Read more

Pepper And Bones - _one (Nonine, 2009)

Per la serie meglio tardi che mai, eccomi qui a recensire altro materiale su Nonine e non posso che suggerirvi…

02 Oct 2009 Reviews

Read more

...un quadro di Giacomo Spazio

...il titolo di quest'intervista si riferisce a inventario dei La Crus e la menzione non è per nulla casuale: Giacomo…

08 Oct 2010 Interviews

Read more

Nufenen - Lamo La Stiabe (Eisfabrik, 2009)

Strani davvero questi svizzeri. Benchè strutturalmente semplici, il loro rifuggire esplicitamente da etichette formali prestabilite li rende intriganti e…

16 Dec 2009 Reviews

Read more

Hype Williams - Rainbow Edition (Big Dada, 2017)

Nonostante pare che Dean Blunt e Inga Copeland non siano più coinvolti in Hype Williams, mi giocherei qualcosa che lo…

11 Sep 2017 Reviews

Read more

Bad Pritt – S/T (Shyrec, 2018)

Quando avevamo perso le tracce di The White Mega Giant, il trio veneto stava evolvendo il proprio suono, partito da…

31 Dec 2018 Reviews

Read more

Freshkills - Creeps And Lovers (Arclight, 2005)

Che cazzo gli ha preso al mondo? Se in questa recensione riuscissi a rispondere a questa domanda sarei probabilmente in…

06 Jan 2007 Reviews

Read more

The Ian Fays - The Damon Lessons (Homesleep / Audioglobe,…

Da un pò lo si pensava in giro, a torto o a ragione: in Homesleep c'era un'aria un pò pesante,…

11 Sep 2006 Reviews

Read more

Skullflower - Werecat Powers Of The Crossroads At Midnight (Nashazphone,…

Torna con un nuovo disco Mattew Bower e ci da conferma che è sempre lui, infatti anche in questa millesima…

16 Mar 2018 Reviews

Read more

Nuno Moita/Matteo Uggeri - Bathala (Old Bicycle, 2013)

Provate a prendere il vostro registratore digitale o a cassette o minidisk che sia, e andare in giro a registrare…

07 Apr 2014 Reviews

Read more

Mattia Coletti & Own Road/Powerdove – Split Tape (Old Bicycle,…

Una particolarità degli incontri/scontri che la serie Tape Crash della Old Bicycle ci presenta - oltre alla grande varietà stilistica…

20 May 2014 Reviews

Read more

Wojaz - Hengienmaa (Future Lunch, 2017)

Hengienmaa di Wojaz, one man band finlandese qui alla terza prova, ci è arrivato per tramite di Paolo Monti/The Star…

24 Jul 2017 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top