Experimental Dental School / Eniac – Split CD (The Company With The Golden Arm, 2006)

Personalmente parlando, separando qualsivoglia più o meno lontano interesse nel propinare gli Experimental Dental School come grande imprescindibile band al resto del mondo, mi sento in grado di dire che si gli Experimental Dental School SONO una grande imprescindibile band.
E se gli Eniac (RIP) hanno avuto un ruolo nello spingere le propaggini di certo hardcore tedesco fino a lambire i territori Devo-luti, bisogna tributargli il meritato encomio, almeno in questo programmato momento di scioglimento.
Se siete un minimo addentro alle dinamiche dei live in Italia, soprattutto in ambito Do It Yourself non del tutto HC, saprete che siamo abbastanza schiavi dei tedeschi.
Ben contenti accettiamo che siano loro a occuparsi di chi dall'America debba traversare l'oceano e raggiungerci qui in Europa. Molti personaggi si sbattono al quadrato per garantirci la musica più fresca che ci sia al di là del mare. Tra questi c'è senza dubbio Ingo, l'uomo della compagnia con il braccio dorato, che ci ha permesso in più occasioni di godere di band di un certo calibro, nei territori che vanno tra un intenso rock più o meno elettronico e follie off che rendono digeribile al ventenne medio le intemperanze di derivazione Residents-iane, alla Devo appunto. Lungi dal costruire un altarino di bava al personaggio nel tentativo di ingraziarmelo, per ottenere benifici al mio gruppo, posso dirvi che le due band qui unite sono tra le migliori transitati attraverso questi canali fino a noi negli ultimi anni.
Per chi non conoscesse ancora la portata dei baffi di Jesse e della sua voce nasale e le melodie da film dell'orrore dell'organo di Shoko, possiamo dire che gli Experimental Dental School sono una specie di punto di contatto tra i giochini da colonna sonora di Mike Patton e le canzoni pop dei Deerhoof. Qui le tre canzoni e la traccia fantasma si muovono bene tra i passaggi più carichi del loro secondo disco, di cui sono out-takes, decisamente a fuoco grazie alla produzione di Weasel Walter. Tra critiche all'amministrazione Bush e bizzarrie arriviamo alle tre e mezzo tracce degli Eniac, che messi da parte gli inni a Barbie & Ken chiudono qui la loro carriera insieme e sembrano voler salutare tutti con i loro Thumbs Up For All. In una versione melodica dei Brainiac e con il cantato, per me, incomprensibile della loro lingua madre, Hansesalat, porta quasi l'ago del contatore verso i primi Milemarker. Sarà la durezza della lingua ma le urla quasi declamate non so perchè ma mi fanno venire in mente Jello Biafra. non me ne voglia nessuno.
Per capire quello che succede questo disco mi sembra decisamente un must: un utile ed economico compendio per capire cosa vi aspetta nella prossima stagione quando si parla di band come Japanther, Vaz, XBXRX

http://www.tcwtga.org
http://www.experimentaldental.com/
http://www.e-n-i-a-c.de/

Tagged under: , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Adamennon – Mortuary Chambers (Autoprodotto/Corpocavernoso, 2010)

Il nuovo, sofferto parto dell'oscuro Adamennon, musicista dark-ambientale e adepto del culto del Megawolf, lascia poco spazio all'immaginazione fin da…

25 Oct 2010 Reviews

Read more

Zero Centigrade - Unknown Distance (Audio Tong, 2010)

Credo che non mi stancherò mai di ripetere quanti dischi rimangano sommersi nel mare di uscite che saturano un mercato…

21 Mar 2011 Reviews

Read more

A Spirale - Agaspastik (Fratto9 Under The Sky/Deserted Factory, 2009)

Il trio composto da Maurizio Argenziano, chitarra, Mario Gabola, sax, e Massimo Spezzaferro, batteria, arriva con Agaspastik al suo terzo…

15 Oct 2009 Reviews

Read more

Senyawa – Alkisah (Artetetra/Communion, 2021)

Per celebrale l'inizio del secondo decennio di attività, il duo indonesiano dei Senyawa dà vita a un progetto ambizioso appaltando,…

19 Mar 2021 Reviews

Read more

Erdem Helvacioglu & Per Boysen - Sub City 2064 (Bimm,…

Con mostruoso ritardo mi appresto a recensire questa collaborazione che mette assieme il compositore turco, che i più attenti di…

26 Jun 2010 Reviews

Read more

D.B.P.I.T. / Xxena – Alien Symbiosis (Deserted Factory, 2008)

Per chi non si ricordasse D.B.P.I.T. sta per Der Bekannte Post-Industrielle Trompeter che al secolo è Flavio Rivabella, quest'ultimo oltre…

29 Nov 2008 Reviews

Read more

Forever Idle Forever Idol - Volume Two (Kosmik Elk Mind,…

Altra cassetta Kosmik Elk Mind, altro bel reperto ed anche in questo caso si tratta di un lavoro semplice, ruvido…

14 Jan 2009 Reviews

Read more

Parallel 41 - Parallel 41/Faraway Close (Baskaru, 2012)

Parallel 41 sono Julia Kent (violoncello) e Barbara De Dominicis (voce ed effetti). New York e Napoli. Due città così…

07 Feb 2012 Reviews

Read more

Cezary Gapik - The Sum Of Disappearing Sounds (Karlrecords, 2012)

Immagino che molti di voi si lamentino della ripetitività dei dischi, del modo manicheo con cui gruppi o musicisti minori…

11 Oct 2012 Reviews

Read more

OvO, nel Cor della bestia

Abbiamo recensito i loro dischi, scritto dei loro concerti, passato le loro canzoni nel podcast: l'unica sezione del nostro sito…

18 May 2011 Interviews

Read more

Solkyri - Sad Boys Club (Bird's Robe, 2015)

Non è bellissimo quando ti accorgi che non sapresti quale pezzo ti piace di più di un disco? Non capita…

10 Oct 2016 Reviews

Read more

The Seven Mile Journey - The Metamorphosis Project (Fonogram Agency,…

The Seven Mile Journey è un quartetto danese, qui alla prese con il suo secondo album (il primo risale al…

11 Jun 2008 Reviews

Read more

Connect_icut - Small Town By The Sea (Aagoo, 2014)

Torna su Aagoo con un altro disco Connect_icut, dopo l'interessante Crows & Kittywakes & Come Again dell'anno scorso: e non…

23 May 2014 Reviews

Read more

Paolo Spaccamonti/Stefano Pilia – Frammenti​/​Stand Behind The Men Behind The…

Bella idea quella di far condividere un vinile a due delle figure di punta della chitarra solista italiana di ambito…

07 Aug 2013 Reviews

Read more

Gian Luigi Diana/Stefano Giust/Lorenzo Commisso – Cos'Altro (Setola Di Maiale,…

È certamente un paradosso accostare il termine "classico" a un'etichetta di ricerca come Setola Di Maiale, eppure se dovessimo spiegarne…

11 Jan 2013 Reviews

Read more

Gianluca Becuzzi - Deeper (CD Luce Sia, 2022)

Deeper è la terza parte di una trilogia iniziata nel 2017 e comprendente i lavori RedruM e TheenD, in questo…

29 Mar 2022 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top