Candor Chasma – Rings (Old Europa Cafe, 2012)

Purtroppo credo che sia una delle prime, se non la prima uscita dell’Old Europa Cafe che viene recensita su questa webzine, e per coloro che non sono abituati a masticare questa roba potrebbe suonare un nome sconosciuto, invece vi basti sapere che l’etichetta di Pordenone oltre a vantare un catalogo di uscite a dir poco impressionante, ha stampato materiali per alcuni dei gruppi industriali più conosciuti del mondo, da Deutsch Nepal a Merzbow. Anche nel caso di Candor Chasma non si tratta di due sconosciuti, anzi, si tratta di due nomi di tutto rispetto, infatti il duo si compone di Simon Balestrazzi e Corrado Altieri, il primo dei due in questo periodo segue a breve distanza Fabio Orsi e Gianluca Becuzzi in quanto a prolificità e qualità delle uscite, il secondo oltre ad aver stampato dischi con i Monosonik e i TH26 ha anche il suo monicker Uncodified. Che Balestrazzi e Altieri fossero due che potevano addentrarsi in un territorio industriale era molto evidente dal passato dei T.A.C. per il primo e da alcune delle ultime uscite di Altieri, ma questo lavoro si spinge così addentro un territorio dall’estetica sonora industrial che a tratti fatico a riconoscere i due autori. Rings offre una serie di composizioni ossessive dove l’unica cosa vagamente melodica sono i drones plumbei da polmone d’acciaio. Campionamenti di voci, distorsioni tenute appena sotto la superficie che e che attraversano il paesaggio sonoro ed un gran gusto per l’ossessività. La cosa interessante del duo è che talvolta riesce ad essere incisivo pur suonando trattenuto e tenue come in Aphopenia, ma credo che questo sia semplicemente dovuto al fatto che entrambi pur bazzicando degli ascolti industriali da ben prima che vostra sorella diventasse una darkettona, e che soprattutto non si siano mai fermati esclusivamente a quelli. Atmosfere grigie e nubi all’orizzonte.

Tagged under: , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Erdem Helvacioglu & Ros Bandt - Black Falcon (Doublemoon, 2011)

Riecco Erdem Helvacioglu, che abbiamo già recensito a più riprese dai tempi del suo lavoro su New Albion; come per…

15 Sep 2011 Reviews

Read more

Alessandro Fiori - Mi sono perso nel bosco ( 42,…

Perdersi nel bosco può essere una cosa tremenda oppure bellissima. Scatenare il panico oppure aprire porte inaspettate. Alessandro Fiori mi…

12 May 2022 Reviews

Read more

Winfried Ritsch – Woodscratcher (God, 2013)

Bisognerebbe definirla musica concettuale, questa di Winfried Ritsch, se non fosse che il termine "musica" mi pare eccessivo: qualcosa di…

19 Jun 2013 Reviews

Read more

Il compleanno del Megawolf - 16/01/10 Ekidna (Carpi - MO)

Il compleanno di Megawolf, gigantesco cane lupo nonchè guida spirituale dei Colossal Monument e resident beast dell'Ekidna, è uno di…

22 Dec 2009 Live

Read more

Colony Open Air Day 1 - Pala Brescia 22-23/07/2017 (Brescia)

Nello strano panorama musicale italiano il primo Colony Open Air festival si presentava come un evento unico e di importanza…

30 Aug 2017 Live

Read more

La Batterie - He Ate A Lamp Now He's A…

"Una versione spongebob dei Sonic Youth", e stavolta chiunque abbia inventato questa definizione per il terzetto berlinese un po' c'ha…

17 Feb 2008 Reviews

Read more

La Furnasetta/Leather Parisi – Past Present Temple (Industrial Coast, 2019)

Era inevitabile che La Furnasetta e Leather Parisi, dopo essersi incrociati in diverse compilation, finissero per condividere insieme un tratto…

27 Mar 2020 Reviews

Read more

Joe Lally: Fugazi, Roma, more human than human

Strana congiunzione astrale quella che fa sì che nell'ultimo periodo siano tornati alla ribalta musicisti o gruppi che ruotano attorno…

01 Oct 2011 Interviews

Read more

Dead Boomers – Family Money (Sabbatical, 2010)

Ultimo disco della partita australiana in mio possesso, quello dei Dead Boomers era fra i più attesi dopo aver letto…

28 Jan 2011 Reviews

Read more

FLTY BRGR GRL - Love You Forever (autoprodotto/Diger Distro, 2021)

Abbiamo una certa età, sappiamo riconoscere i sintomi di un’infatuazione, di un colpo di fulmine, di un innamoramento. Eccoci, in…

01 Feb 2022 Reviews

Read more

Holy Hole – Plan Z (Autoprodotto, 2012)

Dalla Toscana, via Berlino, arriva questo EP degli Holy Hole: chitarre loopate e processate fino a sciogliersi in un ambient…

18 Dec 2012 Reviews

Read more

Padna – Alku Toinen (Aagoo/Rev. Lab, 2015)

Nat Hawks, inglese, insegna alle scuole medie a New York. Chissà, forse il lavoro gli dà poca soddisfazione, fatto sta…

08 Feb 2016 Reviews

Read more

Dunaewsky 69 - Xquisite.Xcerpt. (Kvitnu, 2007)

Che la nuova scena elettronica Ukraina e Russa stia sfoderando un buona serie di musicisti con i controcazzi non è…

29 Aug 2007 Reviews

Read more

AA. VV. – Safe In Their Alabaster Chambers (Under My…

La serie Murmured Poetry è un interessante progetto della Under My Bed che affida a tre gruppi una poesia, chiedendo…

04 Feb 2014 Reviews

Read more

Big Sir - Und Die Scheiße Ändert Sich Immer (GSL,…

Che poi io non mi ero mai imbattuto nella sindrome della pagina bianca come questa volta. Mai un disco aveva…

01 Apr 2007 Reviews

Read more

Papier Tigre - Recreation (Africantape/Murailles Music, 2012)

Un amico entra in casa mentre ascolto Recreation ed esclama:"Ah. Sei nel periodo Shellac?". Ok. Magari non è proprio l'amico,…

03 Apr 2012 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top