Braconidae – Gaslighting (Luce Sia, 2018)

Viene da lontano la storia di Gaslighting, vinile dove Emiliana Voltarel, in arte Braconidae,  concretizza anni di vita e di esperienze, dalla militanza in band dell’area indie e dark torinese (ViolaShiva, Yabanci, Bazalt) a collaborazioni con avanguardisti dell’ex capitale sabauda come Gerstein e DsorDNE; in effetti, per quanto ciò che l’album esprime sia comprensibile ad ogni latitudine, un certo spirito oscuro che emerge dai solchi porta innegabilmente il marchio della città, dei suoi fantasmi, delle sue visioni: il particolare che si fa universale. Ciò è evidentissimo in un pezzo come Time Capsule (non a caso scelto per il video promozionale), che fra synth spettrali, ritmi che echeggiano tribalismi lontani e voci recitate, ci proietta in un’atmosfera crepuscolare e molto cinematografica che ritroveremo spesso nel disco, non disgiunta da un certo spirito pop che rende i brani di buona presa pur non concedendo nulla alla faciloneria. Affini sono Fat & Feeder, eterea e dubbeggiante, con voci sussurrate ad accavallarsi, e la conclusiva Gaslighting, dove dialoghi concitati si alternano a ritmiche serrate, strizzando l’occhio al lato più rumoroso del lavoro. Questo è inaugurato dalla collaborazione con ODRZ in Amygdala, dove il rumore post-industriale del duo milanese è fatto sorprendentemente convivere con melodie sommesse di synth, e trova valida continuazione nel nuovo incontro con Gerstein per l’elettro-industriale Obsessive Similarity e nello scuro strumentale A Short Life, prima lento e inquietante, poi animato da rapidi battiti metallici. Se, tornando all’inizio, pensiamo che il disco viene aperto dalla bellissima Lupercalia, voce, ritmi e synth cosmici che danno forma più a un’evocazione che non a una semplice canzone, ci apparirà chiaramente il quadro di un lavoro sofferto e poetico dove ogni brano è una cartolina con notevole profondità di campo che ferma alla perfezione un attimo, ma sembra farlo, più che per renderlo eterno, per poterlo meglio esorcizzare. Si ascolta con piacere Gaslighting ma appena sotto la superficie si agitano fantasmi col lo rendono un album nient’affatto facile.

Tagged under: , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

KK Null – Cryptozoon Stereo Condensed Mix (Aagoo, 2014)

Il prolifico samurai KK Null, già con gli Zeni Geva ma ultimamente sempre più frequentemente in solitaria, ha trovato nell’Aagoo…

12 Oct 2015 Reviews

Read more

We Need You - S/T (Eh?, 2008)

Da free a free di recente ho ascoltato Talibam!/Jelousy Party che quando vanno liberamente lo fanno portandosi dietro un bel…

04 Dec 2008 Reviews

Read more

Sleepmakeswaves - Love Of Cartography (Bird's Robe Records, 2014)

Un imperdonabile ritardo è quello che caratterizza principalmente queste recensione. Mi spiace. Ho fatto cose, visto gente, non ho ascoltato…

13 Mar 2015 Reviews

Read more

Herba Mate - The Jellyfish Is Dead And The Hurricane…

La grafica e le note biografiche mi facevano ben sperare per questi Herba Mate. Le radici emiliane accompagnate da un…

28 Oct 2010 Reviews

Read more

Eagle Twin/Pombagira - Split LP (Mordgrimm, 2010)

Pubblicato in occasione del tour che ha visto i due gruppi attraversare l'Europa, toccando anche l'Italia (se ve la siete…

30 Oct 2010 Reviews

Read more

Cupio Dissolvi – Tanatomimesi ( Looney-Tick, 2017)

Si sentiva la mancanza di una pubblicazione che facesse tornare in scena il nome dell’oscuro progetto Cupio Dissolvi le cui…

04 Dec 2017 Reviews

Read more

Shinkei - Binaural Beats (Koyuki, 2007)

Anno nuovo, vita nuova e nuove etichette, diciamo pure che questa copre un campo stranamente poco calcato nel Bel Paese.…

03 Jan 2008 Reviews

Read more

Victor Bockris - Keith Richards (Omnibus Press, 2006)

Provvidenziale, questo ristampone in paperback piuttosto economico che la Omnibus sforna a 14 anni dalla prima uscita del volume originale.…

10 Dec 2006 Reviews

Read more

Uzi & Ari - It Is Freezing Out (Own, 2006)

Il "non-plus-ultra" (pronunciato alla Colle Der Fomento) del pop eccolo qui racchiuso in questo Uzi & Ari, mi sembrava strano…

27 Dec 2006 Reviews

Read more

Anne-James Chaton + Andy Moor – Heretics: Tout Ce Que…

Di Andy Moor, storico chitarrista degli Ex, mi è sempre piaciuto il suo saper essere tremendamente efficace nelle collaborazioni, la…

23 Jun 2018 Reviews

Read more

The Star Pillow - The Beautiful Questions (Setola Di Maiale/Taverna,…

Torna il duo degli The Star Pillow e si accasa per l'occasione su Setola Di Maiale, che come sempre ha…

16 Apr 2014 Reviews

Read more

Corrado Altieri – Less (Azoth, 2019)

Con Less Corrado Altieri dismette i panni brutali del terrorista sonoro celato sotto il nome di Uncodified per esplorare territori…

01 Oct 2019 Reviews

Read more

Roncea & The Money Tree - S/T ep (Electric Cave/Canalese…

Nicholas Roncea ha pubblicato un paio di anni fa Eight Part One, un album molto bello che, in teoria doveva…

14 Sep 2016 Reviews

Read more

Cronaca Nera - Non Consensual Violence (Luce Sia/Old Europa Cafe',…

Oscuro lavoro di power elettronica senza mezzi termini che in questa incarnazione vede tre illustrissimi dell'area grigia italica: il prolifico…

16 Apr 2019 Reviews

Read more

Xp_Devices - Starrust & Ballast (DeVega, 2008)

E se come fermamente penso, Bobby Soul è il "Re Mida della Superba", nessuno meglio dei due giovani Xp_…

26 Jan 2008 Reviews

Read more

Carla Dal Forno - 25/04/2018 Monk (Roma)

Finalmente recuperate le date di presentazione dell’ep The Garden dopo la cancellazione del tour italiano dello scorso anno. La proposta…

02 May 2018 Live

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top