since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: luigi turra

Gianluca Becuzzi/Luigi Turra – In Winter (Silentes, 2012)

Gianluca Becuzzi e Luigi Turra pubblicano per la prima volta un disco assieme, dopo aver collaborato sotto diverse forme per vari anni nelle reciproche registrazioni. Come dice il titolo il tema è quello dell’inverno, sviluppato in nove brani con cui i due descrivono luoghi della mente solitari e ascetici, rendendo davvero l’idea del rimanere acceacati dai riflessi bianchi della neve. …

Read more

AA.VV. – Play To BN Chora. Judgement (L.A.F. Org./Jeringas 5cc, 2008)

Disco con racconto accluso, questo Play To BN Chora. Judgement è stato parte della colonna sonora per una mostra-installazione, e ascoltando il disco non è difficile crederlo: i due pezzi principali infatti sono due lunghe divagazioni ambientali dal forte potere evocativo, capaci di farvi letteralmente sognare ad occhi aperti, seppure con atmosfere molto diverse; Deteur Track è ad opera del duo Gianluca Becuzzi/Luigi Turra e To The Other Fringes è invece di Sil Muir (Andrea Marutti e Andrea Ferraris… oops, conflitto di interessi!).

Read more

Luigi Turra – Enso (Smallvoices, 2007)

Se non si chiamasse Luigi Turra e se non sapessi che è italiano, ascoltando il disco avrei pensato che si trattasse di un autore orientale. Per questo disco i primissimi riferimenti mi riportavano alla mente molta musica giapponese o a quella di alcuni autori che, vuoi per origine vuoi per cultura, da essa ha succhiato linfa vitale per alcuni lavori; in particolare parlo di Ikue Mori, Toru Takemitsu e Koji Asano. Propenderei per la soluzione più semplice, almeno per me che scrivo, e quindi posizionerei Turra al centro del triangolo dei miei Bermuda situato in una confluenza fra questi tre "prodi kamikaze" (come li appellava l'eroico Adolfo Celi in Amici Miei). Minimalismo zen del secondo millennio e quindi paratie ultrasottili di carta di riso, da cui l'unica forma a prende corpo sono strumenti più o meno tradizionali suonati a poche note e con una gran disciplina. …

Read more

Gianluca Becuzzi AKA Kinetix: Out Of The Limbo

Anche Gianluca Becuzzi/Kinetix, come altri di cui abbiamo parlato in precedenza, muovendosi spesso senza il supporto delle riviste specializzate (soprattutto agli inizi), nel corso degli anni si è guadagnato una buona credibilità fatta disco dopo disco… "brick by brick" come avrebbe detto quel tizio. Qualcuno se lo ricorderà impegnato nei Limbo o lo associerà in automatico al rigore ed alla "freddezza" dei dischi solisti come Kinetix, ma visti i risultati melodici ottenuti nelle recenti collaborazioni con Fabio Orsi, direi che sia nuovamente tempo di cambiare le carte in tavola e di pensare che non si tratti solo ed esclusivamente di "sound art" o di elettronica "difficile". Oltre ad essere stato stampato a più riprese dalla Small Voices, in duo con Orsi questo toscano è approdato oltreoceano sull'americanissima Digitalis (http://www.digitalisindustries.com) che in catalogo ha gente come Volcano The Bear e Cristina Carter (per altro, non paga di avere due italiani in catalogo, pare essersi lanciata a pesce nella stampa del trio che coinvolge Hue, Maurizio Bianchi e Fhievel). Come avrete modo di leggere nell’intervista, Becuzzi sembra più che mai attivo essendo oltretutto coinvolto in prima persona nell'organizzazione del festival Piombino eXperimenta (http://www.piombinoexperimenta.it). Per tutto il resto credo che le parole di Gianluca ed i suoi dischi siano molto più espliciti di qualsiasi ulteriore tentativo di inquadramento, mi limiterei semplicemente ad aggiungere che si tratti più che mai di "elettronica ad ampio raggio".

Read more
Back to top