Masoko – Bubu’7te (Snowdonia, 2006)

Se non avessi dei chiari preconcetti sui rigidi preconcetti dei signori padroni di Snowdonia, svilirei l'annessione dei Masoko nei propri ranghi come il tentativo che *TUTTE* le etichette stanno facendo negli ultimi anni di pescare gruppi con tiro più o meno postbritpunk e sbancare.
Se anche la Warp può avere un gruppo come i Maximo Park, perchè non mettere l'accento su un gruppo italiano che canta in italiano e che, probabilmente, dal vivo intrattiene e, non vergogniamoci, smuove sicuramente? Il problema della registrazione è che ad un buon volume di voce, che, ovviamente, è importante, non sta dietro una punta pestona nel suonato. Intendiamoci, il disco è ben suonato, non sbavato, non esagerato, dosato… Ecco, forse pure troppo dosato. Non dimentichiamoci che questa musica dovrebbe proprio esser figlia bastarda di un punk post '77. Che ora in Inghilterra ritirino fuori i primi Clash, non vuol dire che qui si debba fare altrettanto. Però spingere di più si. E sbracare, termine squisitamente tecnico, i suoni si. "Sono molto più cool di te e non ti dirò perchè" cantano in Cool e la disquisizione sui testi, cui in generale, cullati dall'ignorare con ignoranza i testi in inglese, torna a essere parte integrante delle recensioni. Non so se questa sia una voluta o meno conseguenza delle scelte di Cinzia e Alberto, che pubblicano solo materiale in lingua madre, ma ci obbliga a metterci in riga e obbedire. Riconosciamo una buona padronanza della metrica, che permette loro di non forzare dentro la battuta indicibili sequele di sillabe, inutili alla musica ma fondamentali alla comprensione del testo. I riferimenti musicali sono quelli alla nuova ondata di gruppi inglesi, ma anche a certi Blur nei cori. Cerco di sforzarmi e pescare autarchicamente qualche possibile epigone italiano mentre canticchio i controcanti di Costretto; forse qualche puntata di Gaznevada e Camerini? Nel complesso è una buona prima prova che speriamo sia, la prossima volta, pimpata violentemente da una produzione di quelle più ricche di steroidi e, con buona probabilità, ce li troveremo in classifica su em-tivì.

Tagged under: , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Alley – 17 (New Model/Niafunken, 2018)

Sebbene le session di scrittura e registrazione dell’esordio di Alley, al secolo il musicista e produttore padovano Daniele Bogon, si…

30 Aug 2018 Reviews

Read more

Darkthrone - Underground Resistance (Peaceville, 2013)

E' un bel traguardo per un artista non aver più nulla da dimostrare e, nel caso specifico del terribile duo,…

08 Mar 2013 Reviews

Read more

Convocation - Scars Across (Everlasting Spew, 2018)

Dalla perfida FInlandia i Convocation giungono fino a noi strisciando metaforicamente sui gomiti. Infatti l'incalzare dei finnici  è subdolo, mellifluo…

13 May 2018 Reviews

Read more

Toilet Door n.1 - Avanti Savoia!

In questo clima di libertaria apertura mentale anche Andrea Ferraris, Marco Giorcelli e Emiliano Grigis indagano per capire se…

29 Mar 2010 Podcasts

Read more

Robanera - Meco Discordia (Shove, 2013)

Pezzi avviluppanti quanto le spire di un pitone che ti si cementifica intorno alla gola fino a diventar pietra. E…

11 Feb 2014 Reviews

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 20 (05/03/15)

Per la puntata numero venti della terza stagione di The Sodapop Fizz Emiliano e Stefano ospitano Stefano Giust, che porta…

09 Mar 2015 Podcasts

Read more

Gypsophile - Assunta (Lenka Lente, 2006)

Non so praticamente nulla della canzone francese, i "buchi" nelle mie conoscenze musicali sono grossi come crateri; Guillaume Belhomme scrive…

03 Sep 2006 Reviews

Read more

The Death Of Anna Karina - Lacrima/Pantera (Unhip, 2011)

Ricordo che quando mi dissero che The Death Of Anna Karina avevano svoltato in favore del cantato in italiano, subito…

20 Feb 2011 Reviews

Read more

Eniac - Camera 121 (Many Feet Under, 2013)

Nell'attesa della pubblicazione dell'album registrato a partire dalla sua residenza d'artista americana ad I-Park, il nostro Fabio Battistetti aka Eniac…

15 Jul 2013 Reviews

Read more

Orange - Certosa (Midfinger, 2009)

L'album degli Orange arriva nelle mie mani corredato da un semplice booklet contenente i testi dei brani, e nulla più.…

03 Oct 2009 Reviews

Read more

Mothers Of The Third Reich – Butterfly (Ambient Noise Session,…

Si presenta con un nome decisamente accomodante questo duo di polistrumentisti inglesi: non è dato conoscerne l'origine e le motivazioni,…

23 Oct 2013 Reviews

Read more

Black Moth - The Killing Jar (New Heavy Sounds, 2012)

Non partivo affatto prevenuto. Sebbene non ascolti molti gruppi con una donna alla voce, sono pronto a valutare con grande…

15 Jan 2013 Reviews

Read more

Mastice – Crepa (Hellbones/I Dischi Del Minollo, 2020)

Il secondo lavoro lungo dei Mastice, duo noise ferrarese, segna un deciso passo avanti nella definizione di una propria cifra…

02 Sep 2020 Reviews

Read more

Orval Carlos Sibelius – Super Forma (Clapping Music, 2013)

Si dice che dei dischi non bisognerebbe mai parlarne in forma personale, ma quando in qualche modo si rimane coinvolti,…

14 Apr 2014 Reviews

Read more

Giorgio Ricci - Insanity (Laverna, 2012)

Giorgio Ricci, per chi di voi non lo sapesse, è un ex Templebeat, gruppo in forza alla Submission e che…

17 May 2012 Reviews

Read more

Daniele Santagiuliana – Doppelganger (Looney-Tick, 2015)

Sono diverse le cose che Daniele Santagiuliana produce sotto mentite spoglie e tutte meritevoli: The Anguish, Anatomy (con Cristiano Deison),…

31 Dec 2015 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top