since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Marco Massa – Nelle Migliori Famiglie (Tranquilo, 2007)

Premetto che in un qualsiasi megastore questo cd finirebbe nella categoria della "musica italiana" e quindi non è proprio un genere che mastico abitualmente, questo giusto per scusarmi per ogni eventuale strafalcione. Il cd di Marco Massa mi sembra il classico disco che o "fa il botto" o finisce in quel limbo del totale anonimato a cui sono destinati più del novanta per cento dei cd da classifica che al grande pubblico non arrivano. Se su una webzine come questa sarebbe più ovvio aspettarsi del cantautorato strambo stile Bugo, gente come i Perturbazione o al più Elio E Le Storie Tese, Massa invece fila liscio come l'olio senza folate indie o stranezze di sorta. La produzione non fa una piega ed è precisa come un "white collar"????? della grande mela dalle parti di Wall Street, direi anche che alcune canzoni con il "gancio pop" che "ce la può fare" ci sono, anche se poi credo che "farcela" sia più questione di passaggi radio, decisioni manageriali e certo, anche di fortuna. Massa fa cantautorato pop ben arrangiato almeno per quel che concerne la musica, sui testi alle volte mi sembra un po' più debole pur essendo evidente che non abbia pretese particolari di essere ne l'erede di De André ne quello di Conte. Credo che abbiate capito che, pop per pop, non si tratti di un neomelodico e nonostante qualche tastiera, neppure di un plasticone mal fatto con i suoni di serie D a confronto dei quali gli Stadio dei primi anni Ottanta avevano il gusto dei Pan Sonic remixati da William Orbit. La miscela musicale mi ha fatto venire in mente Alex Britti leggermente epurato della sua componente blues (che comunque in questo disco c'è e si sente), ma anche Sergio Caputo di un bel po' di anni fa con cui credo che Britti bene o male condivida il gusto del divertimento e qualche intervento strumentale "particolare" che impreziosisce i pezzi qua e là. La canzone media suona come un easy-listening tranquillo ma andante, anche per questo tutto sommato Massa si salva dalla noia mortale ed quando va sul soft dell'outro di "Che vuoi che sia" in cui una voce femminile potrebbe ricordare vagamente Concato che duetta con Mina. D'altra parte anche Fabio Concato è un buon parallelo per cercare di farsi un'idea di "nelle migliori famiglie", sebbene dal punto di vista della scrittura Massa sia meno "faticoso" e più "casual" rispetto a Concato. "Nelle migliori famiglie" è un disco che si fa ascoltare, verrebbe da direbbe che manchi ancora qualcosa nei ritornelli, nei refrain di certi pezzi oppure più semplicemente che a Massa tocchi scegliere se essere definitivamente pop o "cantautore" a tutto tondo. Se futuro di questo cantante passi per Radio Italia o per il palco dell'Ariston questo non lo so, ma questo credo che dipenda solo dal Padre Eterno e dalle raccomandazioni che riuscirà a trovare.

Tagged under: , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Back to top