since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Los Fancy Free – Nevergreens Vol. 1 (SiliconCarne, 2008)

Fuori da qualsiasi moda, fuori dal tempo ed inevitabilmente (ed autenticamente) fuori di testa, questo bizzarro quartetto scandinavo/messicano (!!!) propone un freschissimo psych-pop dall'aroma "sixty-floreale" e dagli innesti elettrici al passo coi tempi, ma sempre strizzando l'occhio alle melodie dei primi Doors e Love (Forever Change). Il singolo JaJaJa è irresistibile ed ha un ritornello che ti si avvita nel cervello come un tassello: inevitabile che ci si domandi quanto abbiano influito i Franz Ferdinand piuttosto che gli autentici anni sessanta, ma in fondo, chi se ne importa?
Il pop cosmico funziona, il cantato spagnolo lo arricchisce di una strana spezia e quando le chitarre si incasinano di feedback non sfigurerebbe su In The Red Records. In linea  di massima i Los Fancy Free sono una band incatalogabile, ma che "fa la cosa giusta", qualunque essa sia: consigliati a chi porta il caschetto, beve tequila e se ne fotte di Casio e trend giocattolosi.

Tagged under: , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Back to top