Erdem Helvacioglu – Altered Realities (New Albion, 2006)

Anche se temo che molti su questa webzine non conoscano la New Albion, non è per nulla sconosciuta anzi, trattasi di una di quelle etichette storiche che insieme ad Ecm, e poche altre propone musica "colta" e di livello ma allo stesso tempo anche lavori  accessibili ad un pubblico più vasto.
Diciamo che l'Ecm in questi anni ha fatto un bel po' di tavanate oltre ad alcuni dischi splendidi come quelli di Trovesi/Coscia ("In cerca di cibo" in primis), della New Albion a parte qualcosa ho perso le tracce, qualcuno di voi forse la ricorderà per essersi occupata dell'edizione americana di un bellissimo Threnody Ensamble (nati dalle ceneri dei mai troppo osannati A Minor Forest). Se questo non vi avesse ancora convinto della genuinità e della qualità di questo compositore turco, il suo curriculum vitae attesta che certo non è sato ad aspettare che il tempo passasse a forza di falafel. Immagino di aver già squalificato dalla lettura molta gente che alla parola "compositore" si sarà dileguata per timore della noia, per non parlare di quelli che l'avranno snobbato in quanto turco; se invece siete sopravvissuti al dramma di leggere "compositore turco" tutto attaccato, sappiate che questo disco è alla portata di tutti: "belli e brutti". Non è un eufemismo, Erdem Helvacioglu oltre a lavorare per il teatro e per la tv ha composto diverse colonne sonore e si sente moltissimo. Un disco per chitarra acustica, laptop ed effetti, delle melodie a presa rapida e dal sapore ambient/new age, i suoni definiti in modo cristallino come ci si deve aspettare su un disco marchiato New Albion. Se avete amato SakamotoNoto, FennezSylvian sappiate che l'uso dell’elettronica di questo anatolico è molto più soffice ed ambientale oltre che con un intervento meno "netto", però l'intima essenza da colonna sonora elegante di entrambe le collaborazioni non è troppo distante. Forse troppo new-age per molti ascoltatori dell'era post-glitch, ma se la melodia non è un'opinione questo turco "ne sa un tot". Ambientazioni da documentario, stralci da film autunnale, evocazioni da fotografia stile film con Meryl Streep e romanticismo patinato ma di gran qualità. La Turchia è pronta per entrare nella comunità europea? Succederà solo perché hanno più basi NATO che buchi sulla faccia di Noriega? Ci saranno le limitazioni sulla carne di montone come quelle imposte sulle quote latte? Cari cicciolini, so per certo che mi saprete rispondere, tanto come so che Helvacioglu e la sua musica non sono meno europei del buon vecchio Ludovico Van.

Tagged under: , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Malagnino Marino Josè - 16-11-2008 (Produzioni Pezzente, 2008)

Altro lavoro che coinvolge Marino Josè Malagnino, deus ex machina dei Psss Psss Psss e boss della Produzioni Pezzente: si…

07 Jan 2009 Reviews

Read more

Three Days Of Struggle - 22-24/04/11 Codalunga (Vittorio Veneto -…

Three Days Of Struggle, un nome che a qualcuno evocherà ricordi di gioventù: Two Days Of Struggle, Padova, il giro…

11 Apr 2011 Live

Read more

Luca Majer - Matita Emostatica (Volo Libero edizioni)

Questo libro più CD edito da Volo Libero e mandatomi dallo stesso Majer, non raccoglie solo alcune memorie dell'autore relative…

16 Nov 2011 Reviews

Read more

HMWWAWCIAWCCW? - S/T (Boring Machines/Avant!, 2012)

L'esordio sulla lunga distanza degli How Much Wood Would A Woodchuck Chuck If A Woodchuck Could Chuck Wood?, terzetto torinese…

14 Jan 2013 Reviews

Read more

Anthony Cedric Vuagniaux - Le Clan Des Guimauves (Plombage/Suisa, 2014)

Il compositore svizzero Anthony Cedric Vuagniaux arriva alla terza uscita sulla lunga distanza, sempre restando nel genere della colonna sonora,…

31 Mar 2015 Reviews

Read more

Maurizio Bianchi: "...italian pioneer of noise music, originating from Milan"…

Maurizio Bianchi o molto più semplicemente MB, un nome che paradossalmente in Italia è meno conosciuto che all'estero. Ma fino…

25 Dec 2006 Interviews

Read more

The Haunting Green – Natural Extinctions (Hypnotic Dirge, 2019)

Al primo incontro con The Haunting Green, era l’epoca del single club della Final Muzik, il duo di Pordenone ci…

21 May 2019 Reviews

Read more

Fabio Fazzi - Shattered Worlds / Nunavut - Diurnal Course…

Due interessanti pubblicazioni targate 2020 dalla prolifica Asbestos Digit. La prima è quella di Fabio Fazzi, musicista di area elettronica sperimentale,…

16 Sep 2020 Reviews

Read more

Chemical Resistance - My Low Heart (Taxi Driver, 2019)

Scaglie metalliche alla deriva nello spazio. Una sorta di ambient torbido quanto una sigaretta abbandonata dalle volute di fumo gradevoli,…

23 Mar 2020 Reviews

Read more

Sincabeza - Edit Sur Passage Avant Fin Ou Montée D'Instrument…

La Distile continua a rigurgitare rock e post-rock a profusione ed i "senza testa" non sgarrano dalla linea editoriale della…

09 Mar 2007 Reviews

Read more

Chad VanGaalen – Soft Airplane, B-Sides (SubPop, 2009)

Non lo sentivo nominare dal carino, ma presto archiviato Skelliconnection nel lontano 2006: Chad VanGaalen, musicista canadese di Calgary, Alberta.…

02 Jun 2010 Reviews

Read more

Spiritus N - Age (Luce Sia, 2020)

Delicatissima dark-ambient minimale per Luce Sia che, incurante a crisi sanitarie e ambientali, continua a sfornare materiale di primissima qualità.…

14 Apr 2020 Reviews

Read more

Inutili - Unforgettable Lost And Unreleased (Aagoo, 2014)

Con non scusabile ritardo torno ad occuparmi degli Inutili dopo il 12" Music To Watch The Clouds On a Sunny…

30 Sep 2015 Reviews

Read more

Barbara De Dominicis: lady sings the blues, ma non solo

Ho conosciuto Barbara De Dominicis grazie ad Anti-Gone, il suo debutto in solo, un lavoro a-melodico ma al tempo stesso…

06 Oct 2012 Interviews

Read more

Slumberwood - Yawling Night Song (A Silent Place, 2009)

I gruppi che ti mandano un cd senza scritto un cazzo, anche un semplice: "oh, minchia... tipo, io ti mando…

03 May 2009 Reviews

Read more

The Tall Ships - Paint Lines On Your Glasses Look…

Mi ha incuriosito il fatto che l'esordio dal titolo chilometrico di questo terzetto di S. Diego sia uscito per un'etichetta…

01 Dec 2006 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top