Drink To Me – Brazil (Unhip, 2010)

Brazil, secondo album del trio eporediese, segna un’evoluzione netta rispetto al precedente Don’t Panic Go Organic. Abbandonate quasi completamente le chitarre, sono i sintetizzatori a padroneggiare: un Crumar DS2 modulato su suoni aggressivi e rotondi e un Micro Korg spesso filtrato da un delay, a creare grooves ipnotici e grassi, sostenuti dagli esuberanti ritmi della batteria e di un basso spesso in irruenti vesti fuzzate, a cui si mischiano gli strambi arrangiamenti elettronici del Tenori-On, un sequencer dall’incomprensibile funzionamento.
L’impressione, ascoltando il disco, è quella di un suono completamente a fuoco ed omogeneo, una sorta di visione totalizzante capace di trasformare le principali ispirazioni del gruppo (che, dichiarate o meno, potrebbero essere: i Flaming Lips, il motorik kraut rock, Terry Riley, forse certi Liars, le aperture solari di un Manitoba/Caribou) in un linguaggio personale dai forti accenti psichedelici e pop. Il tutto suonato con una carica e una sicurezza che attualmente non molti gruppi si possono permettere. C’è come un’ansia a sperimentare, a rifuggere le tipiche atmosfere indie rock, ma senza allontanarsi troppo da un canovaccio strettamente pop. E in questo, il paragone con i Flaming Lips, nonostante le sonorità in effetti non siano poi così simili, regge in pieno: c’è melodia e c’è una raffinata ricerca sui suoni e sulle atmosfere, c’è la predilezione per le trovate spiazzanti ma anche la capacità di estrarre dal cilindro il ritornello che ti stende. Apici del disco The End Of History (America), già comparsa in una versione leggermente differente su un bel 7” fuori per Smartz Records, David’s Hole e la conclusiva Paul And Kate, sembrano riassumere tutta la poetica dei Drink To Me. Ascoltare per credere.

Tagged under: , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Makhno – The Third Season (Neon Paralleli/Wallace/Brigadisco/HYSM? e altri, 2015)

Dove eravamo rimasti? A Federico Ciappini che, su una base di chitarre distortissime, chiedeva due pistole, per “morire come il…

30 Jun 2015 Reviews

Read more

Larsen Lombriki - Free From Deceit Or Cunnings (Snowdonia, 2005)

Vivere nelle grotte, negli anfratti del terreno, in buie spelonche dove anche il più esile dei suoni viene amplificato. Il…

16 Jul 2006 Reviews

Read more

Matteo Uggeri/Luca Mauri/Francesco Giannico – Pagetos (Boring Machines/Grey Sparkle, 2012)

A concludere la quadrilogia iniziata nel 2007 da Maurizio Bianchi e Matteo Uggeri e dedicata ad alcuni aspetti della natura…

20 Jul 2012 Reviews

Read more

Action Beat + Nurse! Nurse! Nurse! – 06/11/09 Locanda di…

Un paese di campagna  che si chiama Campagna con una locanda che si chiama Locanda: stasera il suono dei tamburi…

19 Nov 2009 Live

Read more

Camillocromo - Rocambolesca (Autoprodotto, 2011)

Non credereste mai alla roba che ci viene mandata da recensire per questo sito: dalla musica italiana al punk rock…

28 Jul 2011 Reviews

Read more

David Grubbs & Taku Unami - Failed Celestial Creatures (Empty…

Prima collaborazione tra i due chitarristi David Grubbs e Taku Unami, entrambi dediti alla sperimentazione sulla sei corde e anche…

15 May 2018 Reviews

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 22 (19/03/15)

Puntata numero ventidue della terza stagione di The Sodapop Fizz: Simon Balestrazzi è ospite di Emiliano: c'è tempo per parlare della…

23 Mar 2015 Podcasts

Read more

Uochi Toki + B-Unit - 07/03/09 RDA May Day (La…

Annata particolarmente gustosa questa del May Day di Spezia. Gli organizzatori hanno pensato bene di affiancare alcuni nomi piuttosto importanti…

12 Apr 2009 Live

Read more

Oracle – Going Up The River (Cynic Lab, 2009)

La carta dell'ironizzare sull'assetto strumentale basso-tastiere-batteria che fa tanto pèncfènc l'ho giocata nella recensione del party di compleanno del Megawolf, sono…

03 Mar 2010 Reviews

Read more

Sebadoh - Secret EP (Autoprodotto, 2012)

Anche se sono stati tra le mie band favorite in assoluto, consideravo i Sebadoh dopo 13 anni di ibernazione un…

04 Sep 2012 Reviews

Read more

Roberto Dani - Lontano (Stella Nera, 2010)

Di recente un amico ha commentato che Stella Nera in un certo senso è un'etichetta musicale anarchica di estrazione ma…

01 Sep 2011 Reviews

Read more

Child Bite - Vision Crimes (Joyful Noise, 2013)

I Child Bite sono considerati la miglior band live di Detroit. In otto anni di carriera hanno cambiato diverse formazioni…

13 May 2013 Reviews

Read more

Erdem Helvacioglu - Altered Realities (New Albion, 2006)

Anche se temo che molti su questa webzine non conoscano la New Albion, non è per nulla sconosciuta anzi, trattasi…

08 Jun 2007 Reviews

Read more

Rara Avis – Mutations/Multicellulars Mutations (dEN, 2013)

Prendete Stefano Ferrian al sax tenore e soprano, Simone Quatrana al piano, Luca Pissavini al contrabbasso e SEC_ ai nastri…

30 Apr 2013 Reviews

Read more

Darkthrone - Underground Resistance (Peaceville, 2013)

E' un bel traguardo per un artista non aver più nulla da dimostrare e, nel caso specifico del terribile duo,…

08 Mar 2013 Reviews

Read more

Il buio ai margini di Drive-In: il ritorno degli '80s…

"Siamo arrivati così ai tanto vituperati Eighties, per l'inevitabile "revival" dei quali bisognerà forse attendere il giro di boa del…

07 Aug 2006 Articles

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top