since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Debeli Precjednik – Through The Eyes Of The Innocent (Moonlee, 2006)

Torna l'iperproduttiva Monnlee con questo emotivo manipolo che sembra cresciuto sulle rampe di Fullerton anziché su quelle della Croazia, ma la cosa di per sé non è assolutamente rilevante. Emo core melodico settembre/ottobre ‘98 definirei il prodotto di questi malinconici ragazzoni: ma sì, li avete sentiti un milione di volte, un miliardo, mi annoio già solo a descrivere, oltre che ad ascoltare, i cori Ohhhh!! strazianti/ati che parlano di stelle, rondini e Vans bucate.
Mettersi ora a dissertare sull'eredità dell'hardcore, non mi sembra proprio il caso visto che, giusto ieri, nel documentario American Hardcore un Vinnie Stigma, reattivo come non mai, mostrava orgogliosamente la sua collezione di memorabilia che gli conferiva i gradi di vichingo, capo indiano e grand sommelier del punk mondiale. Questo è vostro padre ragazzi: vi ha fatto crescere astemi, testostecronici e con le Vans bucate. Ah, impossibile non ricordare la cover hardcore di Malavida fatta dai Debeli Precjednik. Mi cooohhhrazonnn!!!!

Tagged under:

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Back to top