Weight & Treble – Riddims 2010-2014 (CD Love Boat, 2022)

Riddims, ritmi prodotti da Massimo Carozzi e Manuele Giannini, teste e dita pulsanti di alcuni fra i progetti più intriganti degli ultimi 30 anni in Italia (Starfuckers / Sinistri e Zimmerfrei), con la collaborazione della loro vocalist storica Susanna La Polla aka Suz, presente qui in ben quattro pezzi.
4 anni, dal 2010 al 2014, vengono raccolti in questa compilation uscita da Love Boat, etichetta gestita da Andrea Pomini, testa votata al beat ed alle accezioni del ritmo (vedasi la produzione di quei gioiellini di Spano ad esempio, ma come dimenticare i Disco Drive andando più indietro?).
In tre pezzi W&T si avvalgono della voce di Sensational, rapper newyorchese capace di estendersi dai Jungle Brothers alla Ipecac, con collaborazioni trasversali ed universali come pochi (Madteo in Italia, Ninjamaster dalla Russia, Spectre, mente di Wordsound negli Stati Uniti per citarne qualcuno).
Weight & Treble è stato proposto sul Bandcamp di Love Boat ad inizio marzo come acquisto “segreto”, sulla fiducia. In prevendita ha venduto più di una trentina di copie, dato che evidenzia differenti lati del mercato discografico interno attuale, visto che appare come un buon riscontro a tutti gli effetti ma, vista la storia della label e la qualità della proposta in un mondo ideale le cifre sarebbero ben altre (lo so, sono un illuso). Fortunato io ad essermi fidato comunque, la fiducia è stata ampiamente ripagata giungendo in una congiuntura personale reggae, tanto che in questi giorni ho ricercato più volte vocalist e toasters femminili per l’ascolto in auto ed ho riacquistato ad un prezzo irrisorio 8 dischi di Bob Marley, il classico carico che è sempre stato in casa di qualsiasi quarantenne del giorno d’oggi ma molto raramente in maniera volutamente ricercata.
Che dirvi ancora? Parliamo dei bassi? Dell’ambiente? Della vicinanza fra Dub, Illbient e musica sperimentale?
Oppure di quanto questi scheletri ritmici potrebbero avanzare per delle ore senza che le orecchie possano staccarsene?
Weight & Treble è una massa sonora che rimbalza su muri di gomma, in maniera estremamente calibrata ed antica, fedele ad una linea operativa che vi trasmetto, papale papale: “I riddim devono essere costruiti su un piccolo sequencer dei primi anni ’90, con un’estetica quasi dogmatica: usare sempre le stesso ristretto gruppo di macchine (bass synth analogico, drum machine analogica, synth FM usato sia come organo sia come chitarra) con gli stessi quattro suoni, come se fossero sia macchine, appunto, sia musicisti di studio in carne ed ossa. Concentrandosi non tanto sulle loro possibilità, quanto sui loro limiti, sommando così le restrizioni tipiche della musica umana a quelle altrettanto tipiche della musica elettronica.”
Quel che si può dire loro è che, sia oggi così come presumo 12 anni fa quando tutto è iniziato, la scelta è assolutamente centrata. Siamo in Jamaica, in un’isola con 3 milioni di persone circa, con uno sconsiderato amore per il basso. L’oscillare del capo non smette un secondo, le strumentali spingono al vociare spontaneo, l’assolata trance è vicina, possiamo soltanto accoglierla per lasciarci trasportare. Sciabordio di onde fra le orecchie, che quasi le vocalità strappano malvolentieri  una stasi narcotica, ma che gli vuoi dire quando gli interventi sono cuscinate che intorpidiscono i nervi come l’accoppiata Francesca Amati e Sensational di Smells Like Gold oppure Things To Come con Suz? Godiamoci il senso dell’ineluttabilità che ci accompagna, in una tracklist che ci accompegna nei diversi livelli di questa taratura, riaccompagnandoci all’inizio del nostro percorso. La voce di Suz, bassi che si spezzano, ambiente colloso, la sensazione di aver ripreso in mano e riscoperto l’ennesimo gioiello di casa Love Boat…

Tagged under: , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Giovanni Dal Monte – Visible Music For Unheard Visions…

Non so se avete ascoltato la puntata di Sodapop Fizz che aveva per ospite Alberto Boccardi (se ve la siete…

04 Aug 2015 Reviews

Read more

Mulu – Garagebleu (Wallace, 2008)

Pop su Wallace? Non proprio, ma quasi... so che non ve lo sareste mai aspettato, ma sarebbe stupido non aspettarsi…

04 Dec 2008 Reviews

Read more

AA. VV. - Alessandria Post Industrial Area (Inverno/Creative Fields, 2017)

Torniamo in contatto con la Inverno records di Guido Bisagni aka Larva 108 con questa raccolta di musica ambient/industrial tutta…

23 Feb 2018 Reviews

Read more

Mauro Basilio / Fabrizio Bozzi Fenu / Paolo Sanna -…

Un trio davvero notevole per questa uscita di Setola Di Maiale: al violoncello c'è Mauro Basilio, a chitarra ed elettroniche…

02 Nov 2016 Reviews

Read more

Beats Me! - Out Of The Box (Autoprodotto, 2011)

Frizzantissimo trio romano dedito sia stilisticamente che propositivamente al punk rock settantasette americano con una strizzatina di Buzzcocks. Considerdando…

12 Dec 2011 Reviews

Read more

Andrea Bolzoni / Luca Pissavini - Duna Lacera (Bunch, 2013)

Bunch records è l'etichetta che Luca Pissavini ha creato per pubblicare la sua musica e Duna Lacera è il disco…

23 Oct 2014 Reviews

Read more

Sergio Sorrentino – Dream: American Music For Electric Guitar (Mode,…

Sergio Sorrentino, la sua chitarra elettrica, un pugno di autori fondamentali per la musica americana meno ortodossa: sono questi gli…

22 May 2018 Reviews

Read more

NG + Camerata Mediolanense + Khem + (r) – 21/06/2014…

Si festeggia il solstizio d’estate nei sotterranei del Ligera, un evento per  pochi intimi caratterizzato da un’atmosfera rilassata e familiare.…

11 Jul 2014 Live

Read more

Bad Pritt – EP1 (Shyrec/Ricco, 2021)

Ascoltare ad alto volume. Per quanto possa sembrare strano riferito ad un EP che ha nel piano lo strumento principale…

29 Dec 2021 Reviews

Read more

Barn Burning - Werner Ghost Truck (Tarnished, 2007)

Barn Burning è il titolo di un racconto di Faulkner: se conoscete questo scrittore e date una occhiata al campo…

25 Feb 2007 Reviews

Read more

Bhopal - Where Morality Fails (Demo, 2006)

Esaltante tecno crust di matrice Tragedy per questo quintetto alessandrino. Drammatici passaggi velati di malinconia che rendono i tre pezzi…

21 Sep 2006 Reviews

Read more

Daniele Brusaschetto – Flyng Stag (Wallace/Bandageman/Bosco/Solchi Sperimentali, 2019)

Non c’è traccia di nostalgia nel ritorno metallaro di Daniele Brusaschetto. D’altra parte, perché averne? Lui il genere l’ha sempre…

05 Nov 2019 Reviews

Read more

Construct Of Lethe - Exiler (Everlasting Spew, 2018)

i Construct Of Lethe sono una bollente ed inesorabile colata di death metal senza compromessi. Suoni cupi, ribassati, abbondanza di…

03 Jun 2018 Reviews

Read more

Larva - 1.0.1 (Cervello Meccanico, 2007)

Puzza di classe Bisani, sarò poco obiettivo, certo, però credo di parlare di uno di quei classici talenti naturali e se…

19 Sep 2007 Reviews

Read more

Le Mal d’Archive - La Chanson De Mai (Autoprodotto, 2009)

Gruppo napoletano di nascita ma francese d’adozione, non credo solo nella scelta del nome e nella suggestione della lingua utilizzata…

15 Sep 2009 Reviews

Read more

...un quadro di Giacomo Spazio

...il titolo di quest'intervista si riferisce a inventario dei La Crus e la menzione non è per nulla casuale: Giacomo…

08 Oct 2010 Interviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top