since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: the secret

Robanera – Meco Discordia (Shove, 2013)

Pezzi avviluppanti quanto le spire di un pitone che ti si cementifica intorno alla gola fino a diventar pietra. E stavolta i Black Flag ci sono davvero: malevoli e strazianti come non mai. La band di Greg Ginn fu forse la prima a disossare i sabbat fino a farne polpette avvelenate di sludge: il sottogenere più senza speranza e claustrofobico che uomo abbia mai abortito. In questa sublime declinazione dovreste immaginate Rollins in facepainting per avere una pallida idea del mood che riesce a sprigionare la band in questi otto pezzi. …

Read more

Xibalba – Hasta La Muerte (Southern Lord, 2012)

Un disco onesto e sincero, ma che sta perdendo un po’ di smalto ogni volta che lo ascolto. Questo Hasta La Muerte dei californiani Xibalba è un album tutto da ascoltare e discretamente godibile, che però alla lunga mostra qualche limite, pur rimanendo su buoni livelli. I nostri latinos debuttano su Southern Lord e mettono insieme la produzione di Taylor Young (Nails) e addirittura la mano del capo-cordata Greg Anderson, che si presta a schitarrare in due pezzi dei nostri. Le coordinate, chiariamolo subito, sono quelle dell’hardcore-metal che la Southern Lord sta imbracciando da un po’ di dischi a questa parte e forse, esclusi i nostrani The Secret, si tratta dell’uscita più interessante.

Read more

Sunn o))) + The Secret – 01/10/11 Fillmore (Cortemaggiore – PC)

Stephen O'Malley, a parere di chi scrive, è sempre stato più un ottimo manager che non un musicista: capace di circondarsi, di volta in volta, dei migliori nomi di certa musica di confine, da James Plotkin a Oren Ambarchi fino allo stesso Greg Anderson, li ha coinvolti in progetti il più delle volte apprezzabili. Fra tutti, i Sunn o))) sono quelli che da sempre mi appassionano meno, sarà perché il loro periodo d'oro me lo sono perso in blocco o forse per l'aria da circo che si portano appresso. Tuttavia quando vengo a sapere che si esibiranno a poca distanza da casa non resisto all'idea di andare a toccar con mano l'effettiva consistenza della band.

Read more

Costantino Della Gherardesca, da GG Allin al conte Ugolino, quattro chiacchiere con un bravo ragazzo

Perchè intervistare Costantino Della Gherardesca? Per mille ragioni, ma fondamentalmente per due. La prima è che è un intelligente uomo televisivo e questo, oggi come oggi, già basterebbe. La seconda è che un appassionato di rock indipendente e non sto parlando di Verdena o Ministri. Nel vuoto siderale che ammanta la nostra televisione noi abbiamo bisogno di Costantino. Ne abbiamo bisogno forse più di Aldo Busi. Certamente è un personaggio che ancora sta definendo la propria strada e la propria forma, ma la sferragliante ironia caustica (e talvolta tragica) che lo caratterizza, cela al contempo una cultura non indifferente negli ambiti che più ci interessano. Indubbiamente, (e questa è una profezia) è questione di tempo prima che questo maelstrom esca allo scoperto e si coniughi con tutto il resto.

Read more
Back to top