since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: money mark

Kaouenn – Mirages (Beautiful Losers/Bloody Sounds Fucktory, 2021)

Secondo lavoro per il connazionale Kaouenn ormai trapiantato oltralpe da qualche anno. Mirages è un autentico meltin’ pot musicale che assecondando la verve dance dell’autore riesce a miscelare perfettamente tanto un break beat dagli echi Trojan quanto una certa lounge da ghetto afroamericano alla Money Mark. L’artista  si muove disinvolto tra le atmosfere elettro-rock padroneggiando…

Read more

Quitzow – Art College (Young Love, 2008)

C'è stato un periodo in cui l'indierock stava prendendo una piega strana, insperata all'epoca: nel sottobosco americano, con il miglioramento delle apparecchiature elettroniche e relativo abbattimento dei costi, fu sdoganato da Beck in tutto il mondo conosciuto un fiorente mercato di sonorità indietroniche. Intorno, o per meglio dire sotto, si mossero in tanti: sulle vituperate compilation della Up Records, finirono suoni che poi avrebbero aperto le porte a tanto del suono d'oggigiorno. I Land Of The Loops su tutti. Quitzow mi pare l'ultimo anello di questa catena di influenze, una portabandiera egregia del meglio uscito e giunto alle mie orecchie.

Read more

Big Sir – Und Die Scheiße Ändert Sich Immer (GSL, 2007)

Che poi io non mi ero mai imbattuto nella sindrome della pagina bianca come questa volta. Mai un disco aveva risieduto nel mio lettore per cotanto tempo senza farmi uscire un giudizio. E mi ci son picchiato. E, forse, alla fin fine ho cavato del sangue da una tal rapa, o noce o quello strano frutto che campeggia nella strana copertina di questo strano disco.

Read more
Back to top