Pikelet – Pre-Flight Jitter (Sabbatical, 2007)

Avevo sentito questo disco dei Pikelet con un po’ di fretta e non mi ero neanche accorto di come fosse molto meno ostico e molto più melodico rispetto agli altri cd della Sabbatical, anche se mantiene quel piglio sperimentale cupo che caratterizza fortemente le produzioni della label australiana. Copertina freak e disco che segue a ruota, un connubio che aiuta persino me che devo recensirlo, resta che si tratta di essere freak in senso morbido questa volta, quindi lasciate da parte le altre recensioni di roba più o meno difficile, qui certo non siamo nel campo del pop, ma di melodia ce n’è parecchia ve l’assicuro.
La splendida traccia d’apertura ad esempio accoppia un glockenspiel ed una fisarmonica con una hippiessima ritmica da falò, roba fra Jackie O’Motherfucker e Pram (perché l’effetto giocattolo e onirico mezzo delirante c’è pure qui, l’unica differenza semmai è la quasi totale assenza di voce). Se l’attacco è melodico lo è ancora di più il fulcro del disco, insomma si tratta di weird-freak-folk a pieno titolo e tutto giocato su melodie malinconiche, vocalizzi e nenie simil ballad che credo potrebbero piacere a non pochi di quelli che leggono. Le atmosfere da folk delirante ed un po’ ubriaco (ubriacatura triste) seguono anche dopo, quindi Miami e Renzo hanno sempre una bella atmosfera da falò con tanto di grigliata a base di canguro. Non una caduta di stile, nessun richiamo troppo diretto, il disco si fa sempre forte di una semplicità e di una chiarezza di esecuzione ottime oltre che risultare sempre molto ispirato. Non troppo vicino ai gruppi menzionati sopra, non troppo distante dai Fursaxa, non troppo diverso dalle Cocorosie senza un vero e proprio cantato, non dissimili da certe cose meno arrangiate dei Rollerball, in breve sempre un bell’ascolto da canyon all’imbrunire, roba che Antonioni ci avrebbe fatto la colonna sonora di qualche bell’intercorso da venti minuti in uno dei suoi (splendidi, per carità) film che non finiscono mai. Gran bel disco e mai troppo banale, anzi: "chapeau"!

Tagged under: , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Punch - They Don't Have To Believe (Deathwish, 2014)

Spazzate via ogni tentazione di Summer of Love. Niente hippie, niente amore fraterno, niente sogni borghesi arcobaleno. La San Francisco…

15 Jan 2015 Reviews

Read more

Weasel Walter - Skhiizm (Ugexplode, 2018)

Avvicinarmi a una nuova uscita solista di Weasel Walter mi riporta sempre alla personale atavica esperienza che fu l’ascolto di…

29 May 2018 Reviews

Read more

Gerda - S/T (Wallace, Shove, Bloody Sound Fucktory, Fucking Clinica,…

Album senza nome (se non quello del gruppo, che già contrassegnava il CD d'esordio... almeno i Led Zeppelin si sforzavano…

18 Jul 2009 Reviews

Read more

Bass Tone Trap - Trapping (Music A La Coque, 2007)

Prima di entrare nel vivo della recensione mi sembra il minimo far notare che questo CD esce per quella Music…

15 Jun 2007 Reviews

Read more

Past The Mark - Hakhel Tribulation (Nu-Jazz, 2011)

Il progetto Past The Mark coinvolge all'interno dello stesso disco due amici di lunga data, Vincenzo Pastano e quel Marc…

16 Apr 2012 Reviews

Read more

Franz Rosati - Theory Of Vortex Sound [Outflux I] (Ripples/Capillary…

Franz Rosati pubblica dischi fin dal 2007 e da buon programmatore multimediale costruisce de sé i propri strumenti, ovvero i…

31 Jan 2012 Reviews

Read more

The Wows - War On Wall Street (Gpees, 2013)

Gli Wows suonano dal 2008 e vengono da Verona. Hanno incontrato l'anno dopo Giorgio Pona, il loro produttore, che li…

12 Feb 2014 Reviews

Read more

Luca Sigurtà - Bliss (Fratto9 Under The Sky, 2012)

Luca Sigurtà pubblica per la Fratto9 di Gianmaria Aprile il disco solista Bliss, che va ad aggiungersi ad una folta…

24 May 2012 Reviews

Read more

Love In Elevator - Re Pulsion (Jestrai, 2008)

Sempre ragazze terribili. Ne rimasi favorevolmente impressionato quando aprirono l'ultima calata italica degli Shellac ed evidentemente il palcoscenico è…

01 May 2008 Reviews

Read more

Caso - La Linea Che Sta Al Centro (To Lose…

E ancora con la menata che a me i cantautori, soprattutto se cantano in italiano, non fanno impazzire. E ancora…

29 May 2013 Reviews

Read more

Valina - A Tempo! A Tempo! (Trost, 2008)

Mi appoggerò nuovamente al mio tormentone preferito, il grande Pozzetto di Paolo Barca, Maestro Elementare Praticamente Nudista in cui…

08 May 2008 Reviews

Read more

The Star Pillow – Invisible Summer (Midira, 2017)

Mi chiedo come Paolo Monti trovi il tempo per combinare le mille uscite discografiche (proprie e in compagnia, ultima Daimon…

05 May 2017 Reviews

Read more

Punk 'n' Rai (prima parte)

Il punk? Musica paranoide e sgradevole. I punk? Una rimasticatura di James Dean e dei Teddy Boys. Così la Televisione…

21 Apr 2013 Articles

Read more

Nembrot - S/T (Officine Frog ,2008)

Io e l'ordine non siamo mai stati i migliori amici e purtroppo, pur cercando disperatamente di metterci una toppa, crescendo…

16 Jul 2009 Reviews

Read more

MDF - Horvs (Farmacia901/MidiD'unFaune, 2010)

Insieme alla splendida uscita di Kaeba, Farmacia901 insieme a MidiD'unFaune licenzia questo disco degli MDF che esce con grafica corredata di blocchetto…

16 Jan 2011 Reviews

Read more

Johnny Mox – We = Trouble (Musica Per Organi Caldi,…

Non assomiglia a nulla della roba che si sente in giro, il nuovo disco di Johnny Mox, che sembra affondare…

21 May 2012 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top