La Furnasetta – Diary Of A Madamina (Solium, 2021)

Uno, nessuno, centomila. Questo è Diary Of A Madamina, ultima uscita de La Furnasetta, collettivo anonimo (nessuno, quindi) da sempre identificato da un’unica, per quanto mutevole, icona femminile, che qui si serve dell’opera di una nutrita schiera di musicisti del giro noise/post-industriale; non centomila, ma giù di lì. Ma il titolo pirandelliano torna utile anche per alludere a una certa difficoltà a definirsi che sembra essere in primis del progetto stesso. Dal punto di vista strettamente musicale è il disco migliore dell’ensemble piemontese, con brani ben costruiti che svariano dal power noise al post-industrial finanche all’EBM e all’ambient più sporco e, sebbene l’effetto compilation sia dietro l’angolo, a causa dei tanti ospiti che lasciano il loro marchio sulle composizioni, il lavoro regge la prova dell’ascolto: spiccano su tutte A New Genesi  ( con Leather Parisi e Zen_Ga), The Church Within (ancora con Leather Parisi) e Army Of Immortals (con Paolo Bandera). Ma quello de La Furnasetta non è mai stata un discorso esclusivamente musicale, tutt’altro: i lavori precedenti, marcando una certa distanza dalla figura del musicista, ponevano degli interrogativi sulla forma e sulle scelte stilistiche di un ambito – definiamolo genericamente industriale, nelle sue mille propaggini – che già da tempo si è infilato in un cul de sac espressivo dal quale rifiuta tenacemente di uscire. Lo facevano gettando sulla materia in questione uno sguardo fra l’ironico e il divertito che in Diary Of A Madamina appare relegato alle sole titolazioni (quella dell’album o dell’arguta Mercyful Cake); nelle tracce si respira invece una certa aria di normalizzazione, che se da un lato potrebbe consentire alla signora dall’alta chioma di sedere nell’impolverato salotto buono dell’industrial nostrano, dall’altra ci priva della possibilità di aprire le finestre e arieggiare salutarmente la stanza. Se poi si sia piazzata lì con l’intento di scoreggiare ad alzo zero e pestare i piedi a qualcuno, in ossequi all’antico spirito, non possiamo al momento saperlo, ma saremmo ben felici di essere smentiti.

Tagged under: , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Demetra Sine Die - A Quiet Land Of Fear (Black…

Strano, ma molto interessante melange sonoro quello proposto dai genovesi Demetra Sine Die dove le contaminazioni virali si affastellano le…

02 Jan 2014 Reviews

Read more

Wailing Of The Winds - II (Paradigms, 2013)

Torna Mauro Sciaccaluga con il suo progetto solista Wailing Of The Winds e, dopo che la bella cassetta omonima era…

12 Dec 2013 Reviews

Read more

John Holland Experience - S/T (Taxi Driver/Edison Box/ DreaminGorilla e…

La punta di forza di questo lavoro è l’insolito ma prepotente cantato in italiano che inevitabilmente trasfigura il prodotto da…

23 Sep 2016 Reviews

Read more

Plakkaggio HC - Ritorno Alla Pangea

Giunto al terzo lavoro (Approdo), dopo Il Nemico (2007) e Fronte Del Sacco (2009), questo terzetto di Colleferro sembra essere…

03 Aug 2013 Interviews

Read more

Bastion - S/T (Interregnum, 2009)

Non ce li saremmo mai aspettati così scuri, l'emiliano Yukka Reverberi e il tarantino Valerio Cosi; ma la particolarità dell'incontro,…

10 Jul 2009 Reviews

Read more

Betzy - Romancing The Bone (Lady Lovely, 2010)

La profezia che preconizzo a Fabio Cussigh è predestinazione al successo per tutta una serie di buoni motivi. Pur…

12 Feb 2010 Reviews

Read more

Attilio Novellino - Through Glass (Valeot, 2012)

Attilio Novellino abbandona il monicker Un Vortice Di Bassa Pressione e si presenta col proprio nome per il suo secondo…

24 Apr 2012 Reviews

Read more

Claudio Lugo/Esther Lamneck - GenoaSoundCard (Amirani, 2007)

Buffo, ma parlando del bel disco degli EAQuartett avevo fatto menzione delle note interne redatte da Claudio Lugo e del…

09 Oct 2007 Reviews

Read more

Enabler - All Hail The Void (Southern Lord, 2012)

Mi ero ripromesso di non cagare di striscio nessun disco della Southern Lord che presentasse una copertina nera e contenesse…

26 Nov 2012 Reviews

Read more

Il compleanno del Megawolf 2 – 05/02/11 Ekdina (Carpi -…

Strano animale il Megawolf che da un anno all'altro cambia la data del compleanno. Trattandosi comunque di una tremenda e…

26 Feb 2011 Live

Read more

Wolfnuke – Nightwar (Crucial Blaze, 2010)

Il metal-core che piace a noi. Eh, sarà che siamo vecchi, ma le porcherie alla Hatebreed e compagnia, chuggachugga da…

30 Jun 2010 Reviews

Read more

Futeisha – Dannato (Old Bicycle/ Brigadisco, 2014)

Sempre alla ricerca di nuove strade e con l’evidente esigenza di non farsi incasellare in un suono o in un…

25 Jul 2014 Reviews

Read more

Alessandro Ludovico – 25 Minus Habens eXperYenZ (Minus Habens/Edizioni Pool/Puglia…

Venticinque anni sono un bel traguardo per una label indipendente delle nostre parti, sebbene l'etichetta di italianità sia certamente restrittiva…

26 Jun 2013 Reviews

Read more

Andrea Marutti/Fausto Balbo – Detrimental Dialogue (Afe/Boring Machines/Fratto9 Under The…

Detrimental Dialogue è il tipico caso di disco difficile da recensire, sia per l'oggettiva difficoltà di rendere con le parole…

15 Sep 2010 Reviews

Read more

Thunder Bomber – S/T (6x6, 2009)

Sorti dalle ceneri ancora tiepide dell'iper-hyped band Machete dopo un risolutivo cambio alla sezione ritmica e già assurti a piccolo…

22 Dec 2009 Reviews

Read more

The Rust And The Fury - See The Colors Through…

Piove. Ultimamente non è strano per niente, no? Comunque, siccome, secondo me, il caso esiste fino a un certo punto,…

19 Sep 2014 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top