Fifteen Strange Seconds – S/T (Autoprodotto, 2020)

Magari non sono proprio una strana coppia Andrea Gastaldello, in arte Mingle, e Marco Machera (Echo Test), ma certo nemmeno una fra le più scontate: paladino di un’elettronica poco incline al compromesso il primo, esponete di un pop raffinato ed elegantemente fuori moda il secondo, trovano un punto di contatto nella musica di Fifteen Strange Seconds e se ne escono con un EP di tre brani che, immagino, sia l’avanguardia di un lavoro di maggior minutaggio. Più che incontrarsi a metà strada fra i generi di competenza, l’impressione è che i due musicisti facciano un passo di lato per trovarsi in territori poco praticati da entrambi e per questo inevitabilmente stimolanti: This Time I Won’t Be Late, il primo brano, è un morbido tappeto ambient animato da tocchi di piano minimale, chitarre (dell’ospite Eraldo Bernocchi), battiti distanti e dalla voce sentita di Machera; un pezzo riuscito, ma poco più di un riscaldamento rispetto a quellociò che è in arrivo. What If parte con un pianismo scuro e malinconico e battiti sgranati, poi arriva la voce e in un attimo è raggiunta la quadratura fra moderno cantautorato ed elettronica di classe, il tutto impreziosito da un finale teso e in crescendo, un brano dove nulla si può togliere o aggiungere senza rischiare di alterarene l’equilibrio. La stessa alchimia entra in gioco in Last Night I Drove A Car, Machera che canta col tono da intima confessione un testo di humor nerissimo e la musica che combina con sapienza elementi elettrici (qui alle chitarre abbiamo Silvia Cignoli) ed elettronici, facendoci assaporare turbamento e calore. Se isolando le parti possiamo riconoscere riferimenti a musiche che nei ’90 andavano imponendosi a un ampio pubblico (l’ambient “popolare” dei Biosphere e il trip-hop che si faceva autoriale) nel complesso il lavoro mi rimanda ai tempi in cui, a livello internazionale, “indie” era una parola seria, riferita, più che a un genere, a un’attitudine adulta che prometteva di svecchiare tradizioni che da tempo non venivano sviluppate (mi vengono in mente i The Books, ma ancora una volta è più un riferimento “di spirito” che puramente stilistico). Può darsi che non sia troppo tardi: in un quarto d’ora Fifteen Strange Seconds fa intuire molto di buono. E qualcosa già dice.

Tagged under: , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

NOfest! 2012 - 22/06/12 Spazio 211 (Torino) Prima parte

Ci sembra inutile, nel presentare la quarta edizione del Nofest!, aprire la con la solita tirata sulla qualità della proposta…

02 Jul 2012 Live

Read more

Airportman - Letters (Lizard, 2008)

E’ da un po’ che ho questo disco per le mani, e arrivo a scriverne con un grande ritardo. Letters…

06 Feb 2009 Reviews

Read more

Deison & Uggeri - In The Other House (Final Muzik/Old…

Cristiano Deison e Matteo Uggeri sono due musicisti che spesso collaborano con altri e questo a mia memoria è il…

03 Aug 2015 Reviews

Read more

Downfall Of Gaia - Epos (Shove et al., 2011)

In quest'anno scolastico la Shove ce l'ha messa tutta per arrivare a giugno con il massimo dei voti e per…

12 May 2011 Reviews

Read more

The Brain Washing Machine - S/T (Autoprodotto, 2007)

Roccioso hard rock di matrice americana quello di The Brain Washing Machine, che ben si inserisce nella ormai tradizionale e…

04 Jan 2008 Reviews

Read more

Mulu – Garagebleu (Wallace, 2008)

Pop su Wallace? Non proprio, ma quasi... so che non ve lo sareste mai aspettato, ma sarebbe stupido non aspettarsi…

04 Dec 2008 Reviews

Read more

Hellcowboys - Mondo Bastardo (Hellbones, 2019)

Pesantissimo thrash'n'roll per questi cowboys dell'inferno che, rimandandoci ai mai dimenticarti Pantera, ci fanno assaporare un genere che con ogni…

27 Sep 2020 Reviews

Read more

Sebastiano Carghini – Tpeso (Kohlhaas, 2017)

Ci informa il comunicato stampa che la ricerca di Sebastiano Carghini – musicista italiano di stanza in Olanda – è…

20 Dec 2017 Reviews

Read more

Les Spritz - …To The Prior (Salottino Prod, 2008)

Chitarre acuminate come rasoi, sound dislessico, stop and go inattesi, la ritmica di una mietitrebbia: tutti requisiti che definiscono…

26 Mar 2009 Reviews

Read more

LAAND – Electrical Landscapes (AUT, 2013)

Si è fatto ormai di tutto su quel magnifico strumento a 6/7/10/12 corde, a cui hanno aggiunto 1/2/3 manici, e…

07 Mar 2013 Reviews

Read more

Caligine - II 3” (Monstre Par Exces, 2009)

Ho tardato tanto a fare la recensione del debutto dei Caligine che hanno fatto in tempo a mandarci il secondo…

30 Apr 2009 Reviews

Read more

New Jooklo Age – 16/11/10 Circolo Creassant (Brescia)

È ancora il Creassant, nel mortorio omologato della tanto a sproposito decantata scena bresciana, a offrirci una serata di musica…

07 Oct 2010 Live

Read more

Hue - Un'Estate Senza Pioggia (Trazeroeuno, 2006)

Mentre vi preannuncio che a breve un’intervista ad Hue sarà on-line su questo stesso sito, ecco qui un suo lavoro…

18 Jan 2007 Reviews

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 26 (23/04/15)

Puntata numero ventisei della terza stagione di The Sodapop Fizz, questa volta l'ospite di Emiliano e Stefano è Attilio Novellino con la…

27 Apr 2015 Podcasts

Read more

Fvrtvr - Demon Cycle 1-9 (Niente, 2010)

L'etichetta dietro alla quale si muovono gli St.ride si allarga e con questa nuova uscita oltre ad aprire ai musicisti…

04 May 2010 Reviews

Read more

Hheva/Shiver - Troubled Sleep (Diazepam, 2012)

Cassetta split tra il combo maltese Hheva e Shiver aka Mauro Sciaccaluga, che lascia il lato A agli ospiti facendo…

30 May 2013 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top