Fifteen Strange Seconds – S/T (Autoprodotto, 2020)

Magari non sono proprio una strana coppia Andrea Gastaldello, in arte Mingle, e Marco Machera (Echo Test), ma certo nemmeno una fra le più scontate: paladino di un’elettronica poco incline al compromesso il primo, esponete di un pop raffinato ed elegantemente fuori moda il secondo, trovano un punto di contatto nella musica di Fifteen Strange Seconds e se ne escono con un EP di tre brani che, immagino, sia l’avanguardia di un lavoro di maggior minutaggio. Più che incontrarsi a metà strada fra i generi di competenza, l’impressione è che i due musicisti facciano un passo di lato per trovarsi in territori poco praticati da entrambi e per questo inevitabilmente stimolanti: This Time I Won’t Be Late, il primo brano, è un morbido tappeto ambient animato da tocchi di piano minimale, chitarre (dell’ospite Eraldo Bernocchi), battiti distanti e dalla voce sentita di Machera; un pezzo riuscito, ma poco più di un riscaldamento rispetto a quellociò che è in arrivo. What If parte con un pianismo scuro e malinconico e battiti sgranati, poi arriva la voce e in un attimo è raggiunta la quadratura fra moderno cantautorato ed elettronica di classe, il tutto impreziosito da un finale teso e in crescendo, un brano dove nulla si può togliere o aggiungere senza rischiare di alterarene l’equilibrio. La stessa alchimia entra in gioco in Last Night I Drove A Car, Machera che canta col tono da intima confessione un testo di humor nerissimo e la musica che combina con sapienza elementi elettrici (qui alle chitarre abbiamo Silvia Cignoli) ed elettronici, facendoci assaporare turbamento e calore. Se isolando le parti possiamo riconoscere riferimenti a musiche che nei ’90 andavano imponendosi a un ampio pubblico (l’ambient “popolare” dei Biosphere e il trip-hop che si faceva autoriale) nel complesso il lavoro mi rimanda ai tempi in cui, a livello internazionale, “indie” era una parola seria, riferita, più che a un genere, a un’attitudine adulta che prometteva di svecchiare tradizioni che da tempo non venivano sviluppate (mi vengono in mente i The Books, ma ancora una volta è più un riferimento “di spirito” che puramente stilistico). Può darsi che non sia troppo tardi: in un quarto d’ora Fifteen Strange Seconds fa intuire molto di buono. E qualcosa già dice.

Tagged under: , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Guano Padano - 25/2/11 Teatro Torresino (Padova)

Secondo appuntamento per la rassegna "Ostinati!" promossa dal Centro d'Arte degli studenti dell'Università di Padova e giunta ormai alla sua…

08 Mar 2011 Live

Read more

The Wyns - A Place Like This (Autoprodotto, 2011)

Nota di colore che non c'entra nulla: credo che Luino, sul Lago Maggiore, il paese da dove provengono i giovani…

27 Jan 2012 Reviews

Read more

TV Buddhas – S/T (Troast, 2010)

Mickey Triest, batterista dei TV Buddhas, è una gran rompiballe, ci annuncia il comunicato stampa (redatto dal marito, nonchè chitarrista…

05 Apr 2010 Reviews

Read more

Herba Mate - The Jellyfish Is Dead And The Hurricane…

La grafica e le note biografiche mi facevano ben sperare per questi Herba Mate. Le radici emiliane accompagnate da un…

28 Oct 2010 Reviews

Read more

Neurosis - 23/08/08 Mamamia (Senigallia - AN)

Pullula di uomini e donne in maglietta nera, Senigallia, già dal tardo pomeriggio. Il pubblico dei Neurosis piano piano prende…

06 Sep 2008 Live

Read more

Zero23 - Boogie Desert (Song For A Post-Apocalyptic Western) (Manyfeetunder,…

I 23RedAnts tornano temporaneamente un duo solo per unirsi prontamente in terzetto con Giuseppe Fantini/Zerogroove che porta in dote una…

31 Jul 2017 Reviews

Read more

Derma - Signore E Signori, Buonanotte... (Luce Sia, 2021)

Glorioso ritorno in gran spolvero dopo due anni di silenzio. EBM, Sinth wave e Kraftwerk: musica a nostro giudizio immortale,…

25 Oct 2021 Reviews

Read more

Morose/Campofame – Cinque Pezzi Facili, Volume 4 (Under My Bed,…

Il penultimo capitolo della serie Cinque Pezzi Facili ospita due graditi ritorni: quello dei Morose, che dopo La Vedova Dell'Uomo…

18 Jan 2013 Reviews

Read more

Chrome Division - Doomsday Rock 'n Roll (Nuclear Blast, 2006)

Ho deciso di dare una svolta alle recensioni di brutti dischi per non prendermi una patente pirandelliana.Con orgoglio posso dire che questo…

20 Jul 2006 Reviews

Read more

Nick Hornby - 31 Canzoni (Guanda, 2003)

Se per molti Alta Fedeltà è il libro che parla della loro passione per la musica, per me non è…

22 Aug 2006 Reviews

Read more

Hunting The Beast – When Night Falls… (Hellbones, 2019)

Non cambierà la storia della musica questo When Night Falls…, nemmeno limitatamente al genere a cui appartiene. Non lascerà neppure…

08 Jul 2020 Reviews

Read more

Gian Luigi Diana – Cristalli Sonori (Setola Di Maiale, 2011)

Se per alcune uscite del catalogo della Setola possiamo indubbiamente parlare di jazz, per dischi come quello di Gian Luigi…

10 Oct 2011 Reviews

Read more

Harold Nono/Hidekazu Wakabayashi – S/T (Bearsuit, 2010)

Tempo fa avevamo recensito un lavoro di Harold Nono oltre ad altro materiale della piccola etichetta inglese Bearsuit,…

11 Jun 2010 Reviews

Read more

Words And Actions / Red Sector A – Final Muzik…

Al quarto appuntamento il singles club della Final Muzik conferma la formula vincente di accostare nomi noti ad altri (relativamente)…

12 Sep 2014 Reviews

Read more

Pussy Gillette -s/t (Autoprodotto, 2021)

Austin, Texas. Brent Prager, Masani Negloria, Nathan Calhoun. Lercio rock'n'roll, grasso e con una voce, quella femminile di Masani che non ti…

05 Jan 2022 Reviews

Read more

Noise Of Trouble – Distopia (Brigadisco, 2012)

La recensione dell'ultimo album dei Mombu sul fondamentale blog Il Teatrino Degli Errori, recitava "Fra le tante, citiamo tre piaghe…

31 Jan 2013 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top