Davide Tosches – Beside Flows The River (autoproduzione, 2022)

Questo insieme di musiche, ad opera di Davide Tosches, formano la colonna sonora di Besides Flows the River di Marco Leone.
Camminatore e regista il primo, camminatore e musicista il secondo, a fianco il Po.
Un viaggio inizia come un sogno.
Tosches sembra usare suoni e versi come mantici attraverso i quali soffiare con la propria chitarra, in maniera molto terrea e diretta, quasi dando ritmo ai passi dei camminanti. Una marching suite, in mezzo ai passi innevati del Monviso, scendendo sempre più a valle. Si percepisce come i paesaggi, gli stereotipi e gli archetipi da sempre guisino i nostri paesaggi sonori interiori, e di conseguenza quelli condivisi. Le rocce, il muschio, la neve, il panorama aperto. Quella fascia brulla di montagna che così tanto assomiglia ai fasti nudi e schietti del deserto, quel richiamare alle accordature aperte ed ai suoni labili e dilatati. Qui, come già detto, ci sono mantici e correnti, elettriche, d’aria e di suono. Quando intervengono i fiati a tratti ci si sente quasi sovrastati, ma è un secondo. Gli elementi di disturbo sono infatti dosati da farci temere che la natura abbia il sopravvento ma il compito qui è quella di seguire Marco fino alla fine e così anche noi. Immaginiamo i percorsi ed i pericoli, ma anche la gioia e la sorpresa di fronte all’addentrarsi nella natura e siamo con loro(scrivo dopo aver passato la giornata nel bosco a camminare, a tratti trascinando mia figlia in braccio, che qui le cose si prendono sul serio e ci si cala nei personaggi, mica scriviamo dal divano!). Poi arriva Hugo Race ed inizia a raccontarci del suo in My Cocoon. Voce perfetta, calato nella parte, sei dei nostri. Gambe in spalla e via andare, un pezzo dopo l’altro, verso un orizzonte che non raggiungeremo mai ma che godiamo ad immaginare costruendocelo metro dopo metro. Immaginatevi una versione disseccata dei Walkabouts ai quali siano negati microfoni e ci andrete vicini. C’è un forte spirito europeo in questa musica, pur essendo di stampo prettamente americana. Quasi un’epica della sconfitta coloniale, uno spaesamento in un contesto che non è più il nostro ma che proviamo comunque a raccontare. Poi arriva lei, One Minute, una cineseria d’avventura in slow motion tagliata con l’accetta, che butta sale sulla tensione e ci fa prospettare un cambio di gioco inaspettato. Ed infatti poco dopo il nostro si butta nell’horror con One Nightmare dove in effetti qualche brivido scorre sulla schiena. Davide sembra più libero di sperimentare per atmosfere maggiormente diversificate e caratterizzanti, all’interno di un copione che maneggia più che bene.
Che dire quindi di Beside Flows the River? Diciamo che Davide svolge più che bene il commento alle immagini, ed arraffa i risultati migliori quando si fa prendere la mano e si lascia più libero. Continuare così , insistere, che di chilometri da percorrere ce ne sono ed il viaggio è appena iniziato. Portati Ulisse, saranno 4 zampe che verranno comode.

Tagged under: , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Johnny Mox – We = Trouble (Musica Per Organi Caldi,…

Non assomiglia a nulla della roba che si sente in giro, il nuovo disco di Johnny Mox, che sembra affondare…

21 May 2012 Reviews

Read more

Herba Mate - The Jellyfish Is Dead And The Hurricane…

La grafica e le note biografiche mi facevano ben sperare per questi Herba Mate. Le radici emiliane accompagnate da un…

28 Oct 2010 Reviews

Read more

Cannibal Movie - Mondo Music (Yerevan Tapes, 2012)

Dopo l'acclamato Avorio in cui venivano tirati in ballo, in modo molto azzeccato, addirittura gli Oneida di Rated O (anche…

15 Jan 2013 Reviews

Read more

Masoko - Bubu'7te (Snowdonia, 2006)

Se non avessi dei chiari preconcetti sui rigidi preconcetti dei signori padroni di Snowdonia, svilirei l'annessione dei Masoko nei propri…

16 Jul 2006 Reviews

Read more

Almeno Sei Metri Da Terra - S/T (Lanterna Pirata, Taxi…

Furioso screamo senza fiato nella migliore tradizione italica (Storm(o), La Quiete) per questa band genovese di esordienti. Nove pezzi da…

06 Apr 2020 Reviews

Read more

[mumble]³ - S/T (Autoprodotto, 2010)

Mumble Mumble Mumble (così si legge il nome ³ ) arrivano in tandem da Torino, ancora una volta basso/batteria…

26 Aug 2010 Reviews

Read more

The Land Of The Snow - Paths Of Chaos (Taxi…

Proseguendo nel filone one-man-project, la genovese Taxi Driver, dopo Petrolio, propone questa invernale scalata in vetta carica di riverberi doom…

07 Jul 2017 Reviews

Read more

Weight & Treble - Riddims 2010-2014 (CD Love Boat,…

Riddims, ritmi prodotti da Massimo Carozzi e Manuele Giannini, teste e dita pulsanti di alcuni fra i progetti più intriganti…

05 Jun 2022 Reviews

Read more

Tank of Danzig - Not Trendy (Music à la Coque,…

Grazie alla label barese Music à la Coque, dal dimenticatoio delle band underground anni '80 si fa notare la…

20 Feb 2014 Reviews

Read more

Night Sins - New Grave (Avant!, 2012)

Una delle primissime musicassette che acquistai, attratto dalla copertina (che, rivista ora, fa orrore...provare per credere) e con la casualità…

21 Dec 2012 Reviews

Read more

Body Bag Redemption – The Exclusive Fun Of Fishing In…

Cosa si potrà dire di un EP di circa 9 minuti? Nulla, se non che è il seguito di altre…

17 Oct 2021 Reviews

Read more

Duozero - Esperanto (Small Voices, 2006)

Strano il potere dell’autosuggestione: forse quanto sto per scrivere è dettato dal fatto che per una stramba associazione leggere che…

25 Feb 2007 Reviews

Read more

JK Flesh – Posthuman (3by3, 2012)

È bello ogni tanto ritrovare certezze che non siano le solite, inutile reunion di gruppi zombie, più o meno in…

20 Sep 2012 Reviews

Read more

Crap - S/T (Megablomb, 2006)

Registrato ormai dieci anni fa, nel 1998, e rimasto nel cassetto fino al 2006, anno in cui è stato pubblicato…

21 Apr 2008 Reviews

Read more

Heroin In Tahiti – Death Surf (Boring Machines, 2012)

Il lato oscuro di Tahiti su Boring Machines: non musica da spiaggia o surf rock come lo intendiamo noi, al…

19 Jan 2012 Reviews

Read more

Mattia Coletti - Pantagruele (Wallace/Towntone, 2009)

Era da un po' che non sentivamo parlare di Mattia Coletti, o forse ero solo io che non ne sapevo…

23 Jul 2009 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top