Benjamin Finger, James Plotkin & Mia Zabelka – Pleasure-Voltage (Karlrecords, 2019)

La prima cosa che colpisce di Pleasure-Voltage è una certa austerità della produzione che inaspettatamente si sposa alla perfezione con le diverse visioni improvvisative dei tre musicisti coinvolti, creando un contesto elegantemente estraniante. Un approccio che lavora su tensioni contraddittorie fatte di molteplici sfumature e approcci stilistici, riuscendo nell’impresa di tenerle assieme in modo organico. Anzi il punto di forza del disco è proprio il fare leva sui contrasti, lavorando sugli snodi delle sovrapposizioni per ottenere un unico flusso ambient drone dalla timbrica molto particolare.
Così il produttore elettronico e DJ, nonché fotografo e film maker, Benjamin Finger costruisce il perimetro nel quale interagire con la compositrice austriaca Mia Zabelka (violino, elettronica e imprecisati oggetti alieni) e James Plotkin (chitarra e sintesi granulare) dei fondamentali Kanathe e OLD. Un trio che non ha bisogno di presentazioni e mette a punto un linguaggio complesso e dilatato, che si auto genera di continuo nelle due tracce.
Un suono glaciale che parla un linguaggio altro, non solo per l’inserimento occasionale di sonorità che sembrano provenire da remoti spazi interstellari, ma fondamentalmente per il suo far interagire ambientazioni differenti, creando una stranezza inquieta di fondo all’interno dell’armonizzazione complessiva.
Hostile Structures parte da stilemi di modernità classica screziati di sottile rumorismo e accenti “alienanti”, immergendosi progressivamente dentro solenni paesaggi drone per poi decollare verso un’elettronica che amalgama commestibilità e ritmiche offuscate dalla corto circuitazione. Metodo compositivo ancora più efficace in Kaleidoscopic Nerves, che gioca amabilmente con il contrasto di armonia e dissonanza, innestando anche inaspettate partiture ancestrali, dove risonanze lamentose acuiscono la funzionalità del testo sonoro: uno sprofondare continuo tra freddezze tecnologiche, profondità concilianti sui quali arpeggiano incastri idiofoni e intermezzi dal sapore quasi schoenberghiano, risolvendosi infine nella melodia piena e rassicurante del finale.
Una buona prova che ha la giusta fattura ed eleganza da farsi pescare nel mucchio procurando più di qualche soddisfazione.

Tagged under: , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Daniele Santagiuliana - Imbecile EP (Looney-Tick, 2014)

A sorpresa, pochi mesi dopo il convincente Jeremiad (dal quale Mingle ha recentemente estratto un riuscito remix) Daniele Santagiuliana ritorna…

26 Nov 2014 Reviews

Read more

Tim Hecker – 11/02/12 Chiesa di Santa Cristina (Parma)

Dura la vita per il Canvas Festival di Parma: da subito il Comune si dimostra restio a concedere le autorizzazioni all'uso…

24 Feb 2012 Live

Read more

Black Pus – 05/10/13 Interzona (Verona)

La stagione dell'Interzona, che si annuncia ricca di bei nomi, si apre con quel Brian Chippendale che, a cinque anni…

11 Oct 2013 Live

Read more

Globoscuro - Research (Farfromshowbiz, 2007)

Nonostante il nostro personal cumenda, nonchè gran capo, nonchè "gran figl di putt", nonchè "el duce" supremo di Sodapop mi…

03 May 2008 Reviews

Read more

Dubby Dub - Rocknroll Head (Alka, 2011)

 Una testosteronica boy band ferrarese meno muscolare e più dialettica di quanto non sembri ad un primo ascolto, questo sono…

26 Jul 2011 Reviews

Read more

Fragil Vida - ...E Così Noi (Live Recording, 2006)

Bisognerebbe girare un film per metterci come colonna sonora questo album. Quel contrabbasso in E così noi è fatto per…

20 Oct 2006 Reviews

Read more

Carla Dal Forno - 25/04/2018 Monk (Roma)

Finalmente recuperate le date di presentazione dell’ep The Garden dopo la cancellazione del tour italiano dello scorso anno. La proposta…

02 May 2018 Live

Read more

Gil Hockman - Dolorous (Self Released, 2015)

A volte la semplicità paga, come nel caso di questo disco fatto di niente, nato quasi per caso attraverso un…

28 Oct 2015 Reviews

Read more

The Wisdom - Hypothalamus (Heavy Psych Sounds, 2014)

Misticismo, oriente, terzo occhio e quanto altro potrebbe venire in mente ad un americano che tratta di argomenti che non…

09 Jun 2014 Reviews

Read more

Downset - Universal (Hawino, 2004)

A me sono sempre stati simpatici, soprattutto fisicamente. Un po’ come Poison Idea del resto che, seppur musicalmente distanti dai…

16 Aug 2006 Reviews

Read more

H!U/Stelvio – Pulsatilla (Casetta/Subincision/Light Item, 2018)

Il percorso artistico di H!U – giunto alla quinta tappa - si fa stavolta meno solitario grazie a Stelvio, che…

09 Jul 2018 Reviews

Read more

Robert Lowe: la natura psichica dei licheni

Robert Lowe è recentemente assurto a una pur relativa notorietà grazie alla vicinanza con le doom star Om. In realtà…

27 Oct 2012 Interviews

Read more

Splintered Man - S/T (Slow Release, 2014)

Gli Splintered Man sono Simon Kobayashi e Alex Carter, il primo dei due è attivo con gli Smallgang, su Damnably:…

29 Apr 2015 Reviews

Read more

Bessemerr - The Cultivation Of Rice (Far From Showbiz, 2008)

Nel sottobosco di piccole label, net release, tape label, CD-r, e nell'ipertrofia del mercato musicale (che comunque pare venda poco…

18 Dec 2008 Reviews

Read more

Ivan Iusco: Minus Habens o Homo Superior?

Questo è uno di quei personaggi che ho cercato di odiare con tutto me stesso, anima e corpo. Mi ha…

19 Nov 2011 Interviews

Read more

Empty Chalice – Emerging Is Submerging-The Evil (Industrial Ölocaust, 2017)

Empty Chalice, metà del duo italo-russo Gopota (la metà nostrana, per essere precisi), così si presenta sulla propria pagina Facebook:…

22 Sep 2017 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top