Hanam Quintet Featuring Tristan Honsinger – S/T (Aut, 2013)

In quel confine tra jazz e contemporanea c’è un altro mondo musicale e in questa settima pubblicazione della Aut rec, quel mondo viene solcato ed indagato: di fondamentale importanza è sottolineare che i musicisti coinvolti non sono di certo nuovi a questo tipo di sonorità e mettono in campo tutta la loro esperienza nel migliore dei modi. L’ensemble Hanam Quintet è composto da Alison Blunt (violino), Anna Kaluza (alto sax), Manuel Miethe (soprano sax), Nikolai Meinhold (piano) e Horst Nonnenmacher (contrabbasso), opera da Berlino (dove attualmente ha sede la Aut rec) ed è un quintetto affiatato, vivo e capace anche di rischiare, cosa non da poco nel campo dell’improvvisazione.
Ogni elemento dà il suo fondamentale contributo, ma non come singolo strumento, ma come sviluppo di un’idea corale, che in questa occasione vede aggiungersi all’organico il violoncello del signor Tristan Honsinger. Honsinger (classe 1949), già a fianco di personaggi come Cecil Taylor, Derek Bailey e molti altri maestri ha alle spalle una discografia sterminata che va dal 1975 e continua sono ai giorni nostri, pubblicando ad oggi una settantina di dischi circa e naturalmente firmando anche grandi collaborazioni. Ma tornando a parlare della musica qui registrata, che definirei come un susseguirsi di guizzi, a volte scherzosi, altre volte più introspettivi, c’è una vitalità e freschezza che prende vita sin dalle prime note per spegnersi solo alla fine, senza mai avere momenti di particolare stanchezza. E nei momenti in cui i pezzi si raccolgono in fraseggi ritmici, ci regalano esempi di poliritmie degne di essere evidenziate  – come nella prima parte della traccia di chiusura del disco; è sicuramente anche l’uso diversificato degli stessi strumenti messi in gioco che rende il tutto molto colorato e vario. Senza dimenticare il grande rispetto che questi bravissimi musicisti hanno del silenzio e dell’alternarsi tra loro, senza mai farsi lo sgambetto: nella sterminata produzione odierna, soprattutto nel campo dell’improvvisazione, questo disco emerge tra tanti… se siete ascoltatori di questi confini musicali, non fatevelo scappare. Musica che richiede attenzione e trasporto e che regala rari esempi di eleganza musicale; un plauso alla Aut rec. che ricerca i dischi da pubblicare scegliendoli sulla base di un ottimo gusto nella forma, nella registrazione e naturalmente dei contenuti.

Tagged under: , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Bachi Da Pietra - Festivalbug (Corpoc, 2013)

Non sono passate dodici lune dall’uscita di Quintale che già il baco torna a farsi sentire: il suo lavoro è…

20 Dec 2013 Reviews

Read more

Boslide - Satansbraten (Death First!, 2016)

Era da un po' che auspicavo il ritorno del metal sulle pagine di Sodapop e finalmente eccoci qua: manco a…

18 Jan 2017 Reviews

Read more

Gioventù Bruciata - S/T (Brigadisco, 2014)

I Gioventù Bruciata di Formia sono un calcio in culo ("col fischio o senza?") che torna a percuoterci le nostre…

02 Jul 2014 Reviews

Read more

Isterismo + Circuits + Collapsed Toilet Vietnam + Leprosy +…

Nella nostra trasferta downunder non poteva mancare un concerto alla mecca del punk locale: all'Arthouse infatti ha suonato praticamente qualunque…

14 Sep 2010 Live

Read more

Dialvogue (Andrea Bolzoni/Daniele Frati) – Outfit (Bunch, 2014)

Il collaudato sodalizio fra Andrea Bolzoni e Daniele Frati a nome Dialvogue, passato da Setola Di Maiale a Bunch Records,…

30 Jan 2015 Reviews

Read more

Lucas Abela: venti anni di talento e fantasia al servizio…

Lucas Abela, noto soprattutto con il suo pseudonimo di Justice Yeldham, ha appena celebrato il ventennale della sua attività; è…

30 Nov 2013 Interviews

Read more

Giardini Di Mirò - 24/10/09 Unwound Club (Padova)

In una fredda serata di fine ottobre capito all'Unwound, locale ricavato da un ex magazzino alla periferia nord di Padova,…

14 Nov 2009 Live

Read more

Labirinto – Anatema (Dissenso, 2010)

Dal Brasile, attivi dal 2003, questi Labirinto arrivano oggi (beh non proprio oggi, l’album è del 2010) a…

11 Mar 2011 Reviews

Read more

MAGIMC – Polishing The Mirror (Amirani, 2012)

Quando due personaggi noti del mondo free e sperimentale italiano (Edoardo Marraffa al sax tenore e sopranino e Stefano Giust…

14 Feb 2013 Reviews

Read more

Sqaramouche – Tutu (Nonine, 2011)

Concepito e ideato in Sicilia nell'estate del 2010, in un clima immaginiamo assolutamente rilassante, Künstler Geer Mussert aka Subsequent, produttore…

22 Dec 2011 Reviews

Read more

Loobiecore, ovvero dell'essere un perdente di successo.

Mi sono sempre concentrato, forse un po' morbosamente, su Lou Barlow. Non fraintendiamo, non sono ai livelli di D. Chapman…

23 May 2015 Articles

Read more

Bologna Violenta - Il Nuovissimo Mondo (Bar La Muerte, 2010)

Fa piacere sentire che Nicola Manzan, in arte Bologna Violenta, nonostante le illustri collaborazioni con "i piani alti e glamorous…

16 Feb 2010 Reviews

Read more

Magnetica Ars Lab/Maurizio Bianchi - LoopKlangeNoise (Final Muzik, 2013)

Il 2013 non smette di portare alla luce altre collaborazioni di Maurizio Bianchi (ma non aveva annunciato il suo addio…

06 Nov 2013 Reviews

Read more

In Zaire + Johnny Mox + Liir Bu Fer –…

Pochi, pochissimi intimi questo venerdì, segno di una situazione che finirà per lasciare solo macerie e il rimpianto di molti,…

28 Nov 2009 Live

Read more

Il Babau e I Maledetti Cretini – Il Cuore Rivelatore…

Secondo fonodramma della trilogia dedicata dichiaratamente ad Edgar Allan Poe che la band meneghina sviluppa anche stavolta attraverso un booklet…

10 Feb 2017 Reviews

Read more

Ovo – Abisso (Supernatural Cat, 2013)

Nonostante le numeroso uscite discografiche, anche su etichette di nome come Load e l'attuale Supernatural Cat e i palchi calcati…

28 Oct 2013 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top