Turnstile – Nonstop Feeling (Reaper, 2015)

Per tutti voi che amate le sonorità più muscolari e il groove pesante potrebbe essere arrivato uno dei dischi dell’anno. Sono in cinque e vengono dalla zona di Baltimora: in meno di mezz’ora ci deliziano con dodici brani che senza perdere nulla del retroterra più urbano e violento del New York Hardcore si sposano a influenze e inflessioni eterogenee, cosa peraltro non nuova alle varie band che hanno messo la Grande Mela sulla mappa del rock più duro. Come dicevano è il groove a dettare legge sposano un’impostazione “core” con elementi che vent’anni fa avremmo detto crossover. E se le band di ispirazioni sono ancora (per stessa ammissione del gruppo) la granitica marcia di Madball e soci, qui e là arrivano super richiami a Rage Against the Machine (sia nella voce del cantante, già batterista dei Trapped Under Ice, sia nelle parti strumentali), voci sognanti e melodiche (Blue By You da dove esce?) , un’andatura marziale e scandita all’Helmet e la voglia di esplorare suoni altri come fossero dei piccoli Faith No More cresciuti nel territorio urbano dell’East Coast. Non sempre velocissimi (escludiamo alcuni pezzi, come l’esplosiva Drop) quanto più a loro agio in un groove bestiali e breakdwon spezzacolo, i Turnstile mostrano padronanza assoluta della loro musica regalando un disco ben suonato, composto e registrato alla grande da quel vate del giro hardcore che è Brian McTernan. Arrivati al disco sulla lunga distanza dopo due EP, i Turnstile sfornano un disco tamarro e anche un po’ “paraculo” non piacerà a tutti, ma che fa una degnissima figura e soprattutto si fa riascoltare senza tante preghiere. E rispetto ad altri dischi da “tough guy” suona anche meglio.

Tagged under: , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Silent Carnival - S/T (Old Bycicle/Viceversa, 2014)

Altro che gli immigrati, sono gli svizzeri a rubarci i lavoro! Nella fattispecie il lavoro del discografico, dato che l’esordio…

26 Feb 2015 Reviews

Read more

The Shipwreck Bag Show – S/T (Wallace, 2012)

Continua la navigazione la sgangherata nave (vichinga, si direbbe dalla copertina) capitanata da Xabier Iriondo alla chitarra e da Roberto…

13 Dec 2012 Reviews

Read more

Dalila Kayros – 02/03/13 Il Revisionario (Brescia)

Fossimo dediti alle classifiche di fine anno, Nuhk di Dalila Kayros finirebbe certamente in testa alla mia lista; grande era…

15 Nov 2013 Live

Read more

Daniele Brusaschetto - Rapida E Indolore (Bosco, 2014)

Continua con Rapida E Indolore la ormai nutrita discografia di Daniele Brusaschetto, da sempre indirizzata verso una musica tra l'elettrico…

06 Mar 2015 Reviews

Read more

Pecksniff - The Book Of Stanley Creep (Black Candy, 2004)

Disclaimer: questa NON è la recensione del nuovo disco dei Pecksniff!! Là dove guizzano le trote immaginarie dei nostri sogni…

13 Sep 2006 Reviews

Read more

Dead Elephant + Zeus! + Spring Is Reverber – 27/12/09…

E si arriva così all'ultimo atto. Dopo due anni di attività, con molti dei migliori nomi del panorama italiano e…

12 Dec 2009 Live

Read more

Le-Li - My Life On A Pear Tree (Unhip/Garrincha, 2010)

Parlavamo tempo fa di pop pandistelle, ed eccolo qua il regalo perfetto per Emiliano Zanotti, il debutto di Le-Li: qui…

24 Mar 2010 Reviews

Read more

Makhno/HaveyousaidMakhno - Digital 7” (Neon Paralleli/Brigadisco/HYSM?/Wallace, 2013)

L'alias di Paolo Cantù torna a farsi sentire con un 7" digitale, presentato con grafica e immagini del vinile come…

02 Jul 2013 Reviews

Read more

Irata – S/T (Silber, 2010)

I comunicati stampa talvolta sono davvero fuorvianti; questo, che parlava di una commistione di drone, postrock e metal, mi aveva…

27 Jun 2010 Reviews

Read more

Peter Piek - Cut Out The Dying Stuff (Solaris Empire/…

Che personaggio interessante Peter Piek: dipinge fin da bambino - e ne ha fatto un lavoro -, suona da quando…

23 Jun 2014 Reviews

Read more

Zu & Eugene S. Robinson - The Left Hand Path…

Questo malevolo patto non è fatto per creare simpatie o mettere di buon umore, ma piuttosto per immmergerci dentro un…

28 Nov 2014 Reviews

Read more

Yeti Lane - The Echo Show (Clapping Music, 2012)

Secondo giro di boa per il duo parigino che torna con quello che viene definito il loro capolavoro. Tra atmosfere…

30 May 2012 Reviews

Read more

Claudio Rocchetti - The Carpenter (Wallace/Boring Machines, 2009)

Altre "Piccole donne crescono" e Claudio Rocchetti fra Teenage Wildlife e The Carpenter, in una vita in fuga dal tempo…

02 Jan 2010 Reviews

Read more

...qualcosa come Old Bicycle Records ma 10 anni fa: Haru…

A volte basta un input per scatenare il passato, ricostruendo il percorso che ci ha portato fino a questo momento…

08 Aug 2016 Articles

Read more

Benjamin Finger, James Plotkin & Mia Zabelka - Pleasure-Voltage (Karlrecords,…

La prima cosa che colpisce di Pleasure-Voltage è una certa austerità della produzione che inaspettatamente si sposa alla perfezione con…

28 Mar 2019 Reviews

Read more

Autoblastingdog - HermesLyre (Autoprodrodotto, 2010)

Non male davvero l'esordio di questi quattro giovanotti sperduti nei monti amiatini. La forza d'urto è notevole e, nonostante…

28 Aug 2010 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top