Tag Archives: mastodon

Eremite – All Things Merge Into One (Taxi Driver, 2014)

Questo è l’album che i Mastodon hanno perso per strada: seguendo infatti un filo cronologico ascensionale avrebbe dovuto seguire Leviathan per confermare la band di Atlanta come miglior extreme rock-act in circolazione. Ma questo non è accaduto. E soprattutto, qui non stiamo sviscerando un disco di Brann Dailor e soci. Fabio Cuomo e Giulia Piras con All Thing Merge Into One, seconda uscita su Taxi Driver, confermano pienamente la propria poliedrica espressività musicale dentro un lavoro dai molteplici stati d’animo e riflessioni, ma che non smarrisce mai il filo conduttore di una struggente disperazione emotiva. …

Read more

Zippo – Maktub (Subsound, 2011)

Ennesimo misero tentativo di scimmiottare i Mastodon (ultimi) e tutta una certa tendenza stonerevolutiva che nei sopraccitati, insieme a Baroness, High On Fire ed una manciata di altri è stata in grado di rinverdire un genere sterile e povero di idee fin dalla sua nascita nei primi anni novanta. I nostrani Zippo ci provano, si sforzano, si spremono, attingendo ad una tradizione musicale anni luce dalla nostra che, ovviamente in una band di New Orleans o Savannah ha ragion d’essere, mentre in una band italiana (o almeno in questa) non ce la fa proprio.

Read more

Alchemist – Tripsis (Relapse, 2007)

Giunto ormai al ventennio di attività il quartetto australiano può decisamente considerarsi soddisfatto del proprio percorso e soprattutto del traguardo raggiunto con questo lavoro. Benché tutti musicisti dalle notevoli capacità tecniche e alfieri di un certo progressive metal, i quattro non perdono mai di vista l'attacco frontale di chiara matrice death in particolar modo nel cantato. Tripsis è certamente denso di inserti e sfumature oniriche e sognanti, ma consapevoli dei migliori lavori di Voivod e affini, gli Alchemist cercano di tener ben salda la struttura organica dei pezzi senza perdersi in arzigogoli virtuosistici fini a sé stessi.

Read more

Mastodon – Blood Mountain (Warner Bros, 2006)

L’allontanamento dalla Relapse in virtù di una major non sembra aver intaccato particolarmente la creatività e la furia dell’eclettico quartetto che, al contrario, pur concedendosi inedite apertudei Mastodon re vocali molto melodiche (Pendelous Skin), continua il suo percorso nel tunnel del metal più articolato, strutturato e tecnico. La matrice Death grazie a Dio rimane, ma ponendo maggior attenzione a particolari tessiture: caratteristiche semmai, di un certo progressive anglosassone (Sleeping Giant, Bladecatcher). Il disco resta però godibilissimo e trovo anzi indicativo l’opening act per il tour dei Tool (dai biglietti esosi). Le chitarre non temono mai arzigogolature né avvitamenti, forse poco incisivi nell’ossatura dei pezzi, ma seducenti e sognanti nell’economia dell’intero lavoro, anche questa volta concept elementare. I quattro virtuosi non annoiano mai con i classici onanismi solisti che tanto hanno fatto svalutare il genere, prediligendo invece soluzioni e inserti dal tono più epico o anche classicamente Thrash. …

Read more

Blast from the past!

Tetuan - Tela (Brigadisco/I Dischi Del Minollo/Onlyfuckingnoise et al. 2011)

Tela è il disco d'esordio del trio marchigiano Tetuan, ripescato dal cesto a inzio 2013. In realtà l'album era…

14 Mar 2013 Reviews

Read more

Punk 'n' Rai (prima parte)

Il punk? Musica paranoide e sgradevole. I punk? Una rimasticatura di James Dean e dei Teddy Boys. Così la Televisione…

21 Apr 2013 Articles

Read more

Rainer Maria - Catastrophe Keeps Us Together (Grunion, 2006)

Even if Rainer Maria are an emo band, Catastrophe Keeps Us Together is not an emo album. Con questa citazione…

24 Jul 2006 Reviews

Read more

Rock And The City - Death Is Not The End?

Quando queste righe saranno consegnate alla Rete delle reti, Pasqua sarà andata e venuta in un battibaleno, col suo significato…

23 Apr 2007 Articles

Read more

Kevin Sampson - Rock Trip (Anagramma/Newton Compton, 2006)

Ammettiamolo: un appassionato di musica non ha bisogno di vedere Beautiful e simili per assistere a intrighi, divorzi, liti furiose,…

04 Oct 2006 Reviews

Read more

Kamikaze Queens - Automatic Life (Sounds Of Subterrania, 2011)

Quintetto berlinese di un certo spessore che ama modestamente auto-definirsi Berlin Punk Cabaret. Cortese sintesi per esprimere che contengono qualsiasi…

15 Feb 2012 Reviews

Read more

Vuur - Vuurviolence (Shove, 2007)

Mi spiace che qualcuno conoscendomi possa pensare che io sia scarsamente obiettivo nel parlare di Shove per causa della conoscenza…

25 Jul 2007 Reviews

Read more

Gerda/Lleroy – Vipera/Siluro (Bloody Sound Fuctory, 2017)

Fra tutti i 7” della serie Volumorama finora usciti questo marchigiano DOP non è forse quello dal peso specifico maggiore…

02 Oct 2017 Reviews

Read more

Luca Sigurtà + Gino Delia – 13/05/12 Il Revisionario (Brescia)

È in qualche modo confortante vedere che esiste una sorta di ricambio anche nella vita culturale di una città. Per…

25 May 2012 Live

Read more

Bilk - This Bilk Is Radioactive (Moonlee, 2006)

Un gruppo croato il cui disco è uscito nel 2006 su sodapop? Sono in effetti due anni che mi zampetto…

20 Feb 2008 Reviews

Read more

Nudist - See The Light Beyond The Spiral (Santavalvola/Taxi Driver/Shove/Deathcrush/Oniric/DioDrone,…

Nella più contemporanea tradizione sludge, il viatico dei nostrani Nudist fuoriesce istantaneamente dall'atmosfera come attacca l'apripista Horror Vacui. Immediatamente veniamo…

01 Apr 2015 Reviews

Read more

Papier Tigre - S/T (Collectif Effervescence, 2007)

Disco che gronda Chicago, Washington e indie / math rock metà '90 da tutti i pori. Potremmo indicare,…

06 Nov 2007 Reviews

Read more

Dirty Trainload – Trashtown (Otium, 2011)

Duo di blues elettrico e grezzo, nei suoni, ma dalle soluzioni decisamente fini, questi Dirty Trainload, rimandano ai The Kills…

25 May 2011 Reviews

Read more

Guano Padano - S/T (Important, 2009)

La spina dorsale della band di Capossela dà forma a questo interessantissimo progetto "cinematico e sognante" (mai termine fu più…

27 Jan 2010 Reviews

Read more

dUASsEMIcOLCHEIASiNVERTIDAS – 4 (Eclectic Polpo, 2012)

E' una grande sorpresa l'ascolto di questo entusiasmante combo portoghese dall'impossibile nome di dUASsEMIcOLCHEIASiNVERTIDAS (si, so cosa significa, qualche anima…

13 Apr 2012 Reviews

Read more

Toni Bruna - Fogo Nero (autoproduzione, 2021)

La mente fa strani, stranissimi collegamenti. Evoca piccole cose che, anni fa, hanno lasciato un segno. Formigole. Nel 2011 a Trieste accadde…

14 Feb 2022 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top