dUASsEMIcOLCHEIASiNVERTIDAS – 4 (Eclectic Polpo, 2012)

E’ una grande sorpresa l’ascolto di questo entusiasmante combo portoghese dall’impossibile nome di dUASsEMIcOLCHEIASiNVERTIDAS (si, so cosa significa, qualche anima buona mi ha spiegato, in ogni caso non è difficile scoprirlo). 4 è un concentrato adrenalinico di jazz core, funk, free e art rock che difficilmente lascerà intatte le vostre orecchie. L’iniziale 33 Anos Sem Dormir è un buon inizio: contorsioni di sax, basso devoluto, chitarre acide, ma è dalla successiva Amargana che il gruppo preme veramente sull’acceleratore per non fermarsi più. E’ questo pezzo una sorta di score da b-movie guidato dai sax che divampa improvvisamente e si frantuma contro qualcosa che assomiglia ad un riff industrial-metal per poi crescere ancora, sempre con quel sax fantastico e un incrocio strumentale semplicemente perfetto tra chitarre acide e progressive, ritmiche possedute, tastiere da assenza di gravità: 4 minuti e 21 secondi di terremoto. Quindi Corta Unhas: chitarre dissonanti, tastiere ludiche, basso frantumato, vetri rotti, uno scherzo di un paio di minuti prima di passare a Encephalia Espongiforme, dove il suono torna alle coordinate di Amargana: un altro epocale crescendo di fiati, groove di basso e batteria assassino, strambe chitarre acide, stacchi free rotti da improvvisi break noise. E poi ancora le escrudescenze di Feng Chui, fiati e chitarre pesanti, stacchi matematici: forse il pezzo più rock e standard del lotto, che rimane comunque un gran sentire. Al contrario Nacho Vidal sembra essere invece il pezzo più free, tutto un gioco di distorsioni di sottofondo e ottoni e flauti che si incrociano psichedelici sopra un letto di rumore e all’improvviso, nel finale, un assurdo cambio demenziale in stile Skin Graft. A concludere il disco ci sono i 21 e passa minti di Movimento que Vai e Vem de um Ponto a Outro, praticamente una durata pari al resto del disco, dove la musica, più vicina alla forma dell’improvvisazione, ha le sembianze di una lunga jam dilatata tra scorie di rumore, ritmi che si rompono poco dopo essere stati accennati per poi trasformarsi in lunghe cavalcate percussive e quindi tornare a sfilacciarsi e frantumarsi, mentre le chitarre costruiscono muri di noise come mai nel resto del disco, per infine lasciare al sax l’onere di chiudere questo tour de force sonoro con uno spiazzante e malinconico solo free. Non so quanta visibilità possano avere questi dUASsEMIcOLCHEIASiNVERTIDAS, certo è che 4 è un disco che varrebbe la pena cercare e fare proprio. Ascoltateli qui http://duassemicolcheiasinvertidas.bandcamp.com/ e passate parola!

Tagged under:

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Braconidae – Gaslighting (Luce Sia, 2018)

Viene da lontano la storia di Gaslighting, vinile dove Emiliana Voltarel, in arte Braconidae,  concretizza anni di vita e di…

12 Sep 2018 Reviews

Read more

Wailing Of The Winds - S/T (Diazepam, 2011)

Continuano le uscite di Mauro Sciaccaluga (Shiver, Ur, Stalker, Downright) per la sua Diazepam, con una cassetta a nome Wailing…

23 Mar 2012 Reviews

Read more

BIP - The Autumn EP (Tafuzzy, 2009)

Mini album di esordio a nome BIP, collettivo non ben definito prima noto col nome Bancali In Pietra, all'insegna di…

13 Mar 2010 Reviews

Read more

Hazardous Waste - Pussyhead (Autoprodotto, 2013)

L'indefessa poetica dei rifiuti continua la propria sciancata strada attraverso i pezzi dei ritrovati Hazardous Waste che da un certo…

17 Jan 2014 Reviews

Read more

Flying Disk - Circling Further Down (Taxi Driver/Rude/Tadca, 2015)

Dinamico e giovane trio follemente innamorato di Jesus Lizard e primi Therapy?: e questa come presentazione del lavoro già potrebbe…

28 Mar 2015 Reviews

Read more

Ventura - We Recruit (Africantape, 2010)

Africantape continua nel mix di dischi da tutto il mondo in odore di indie/math/post/eccetera pubblicando con un disco degli svizzeri…

13 Jul 2010 Reviews

Read more

Jim Capaldi - Poor Boy Blue (SPV, 2004)

Con questo album Jim Capaldi (un nome che sembra uscito da "I Soprano" ma che in realtà negli USA è…

05 Sep 2006 Reviews

Read more

Maria Assunta Karini/Francesco Paolo Paladino/Simon Fisher Turner - Ghosts Of…

Terzo volume della serie 13 private sounds per la Silentes, dedicata a soddisfare anche la vista oltre che l'udito: questa…

19 May 2014 Reviews

Read more

Oneida + Lucertulas - 10/08/09 Malafly (Verona)

Era molto atteso il ritorno degli Oneida, dopo la pazzesca esibizione al No Silenz festival di due anni fa.…

22 Sep 2009 Live

Read more

Rashad Becker - Traditional Music of Notional Species (Pan, 2013)

Titolo evocativo e assai appropriato quello dell’esordio del master of mastering Rashad Becker, titolare in quel di Berlino del Clunk…

20 Aug 2014 Reviews

Read more

Horror Vacui - In Darkness You Will Feel Alright (Avant!/Legion…

Dai toni cupi degli americani Night Sins, all'abisso degli Horror Vacui, schiaffato in faccia con un titolo e una copertina…

04 Jan 2013 Reviews

Read more

Bobby Soul E Les Gastones - 28/06/09 (Nervi - GE)

Non sarebbe nostra intenzione dare spazio ai deliri del bieco Radu Kakarath: i suoi folli progetti, chi ci segue…

07 Sep 2009 Live

Read more

The Shipwreck Bag Show – S/T (Wallace, 2012)

Continua la navigazione la sgangherata nave (vichinga, si direbbe dalla copertina) capitanata da Xabier Iriondo alla chitarra e da Roberto…

13 Dec 2012 Reviews

Read more

Il Torquemada - The Killer EP (Jestrai, 2008)

Trovo bizzarro che una band, o chi per essa, per presentare la propria musica senta la necessità, come prima cosa, …

07 Jun 2008 Reviews

Read more

Antonio "Tony Face" Baciocchi - Uscito Vivo Dagli Anni '80…

Acquistato dal sottoscritto con colpevole ritardo, questo libretto è - a priori - consigliato a tutti coloro che hanno minimamente…

23 Aug 2007 Reviews

Read more

Donato Epiro – Fiume Nero (Black Moss, 2014)

Era un po’ che Donato Epiro, impegnatissimo coi suoi Cannibal Movie, non si faceva vivo con un disco a suo…

22 May 2014 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top