Adriano Zanni – Songs To The Sirens (Silentes/13, 2020)

Il nuovo lavoro di Adriano Zanni – pubblicato dalla 13, sottoetichetta della Silentes, nella serie Private Sounds – si presenta come un curatissimo libretto fotografico di 36 pagine in formato 8”, contenente in CD con oltre un’ora di musica suddivisa in otto tracce. È ozioso chiedersi se Songs To The Sirens sia la colonna sonora per una serie fotografica o una raccolta di scatti creata per accompagnare la musica: suono e immagini in bianco e nero viaggiano all’unisono, accomunati dal tema antico del mare e non è difficile immaginare Zanni, armato di fotocamera e microfono, catturare al contempo immagini e suoni. Quest’ultimi – un campionario di sciabordii di onde che si abbattono sulla riva o sugli scogli, indistinti solo all’apparenza – vengono poi accompagnati da distese di sintetizzatori, come a costituire un ambiente parallelo a quello naturale, o forse una diversa dimensione. Il mare di Songs To The Sirens infatti, lontano dagli stereotipi balneari, è un luogo solitario di raccoglimento e meditazione; è un mare fuori stagione, dove l’uomo compare raramente, ma più spesso, ce lo dicono chiaramente le foto, lascia il segno del suo passaggio. A volte sono tracce di pneumatici che tagliano il campo visivo come certi suoni frutto dell’agire umano attraversano Facevo Del Mio Meglio Per Sorridere e Forse Era Un Sogno, dove l’elettronica sembra rimandarci qualche oscuro presagio; oppure la testimonianza è affidata a relitti e strutture fatiscenti, come le voci spezzate di Adriatico Lisergico, quasi la cronaca di un naufragio. E poi ci sono momenti in cui si è soli, l’osservatore/ascoltatore e il mare, nelle contemplative 23 Febbraio, La Mattina Perfetta e Non Sta Mai Fermo. Songs To The Sirens non è musica che fa da sfondo ma che penetra e anima l’apparato iconografico; o emerge da esso, a seconda dei punti di vista. In ogni caso, un lavoro da fruire coi sensi ben attivi, perché possa essere esperito nel profondo.

Tagged under: , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Antonello Cresti – Come To The Sabbat (Tsunami, 2011)

Continua l'esplorazione di Antonelli Cresti nella cultura britannica più nascosta; dopo Fairest Islands e Lucifer Over London, in questo nuovo…

13 Mar 2012 Reviews

Read more

Maisie - Maledette Rockstar (Snowdonia/La Zona, 2018)

Tornano i Maisie per un'altro viaggio nel loro mondo, questa volta a base di pop Zappaiolo: i due sono accompagnati…

08 Jan 2018 Reviews

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 30 (21/05/15)

Puntata numero trenta della terza stagione di The Sodapop Fizz, ospite di Emiliano Giulio Aldinucci con le ultime novità sulla musica…

25 May 2015 Podcasts

Read more

M. Moynihan & D. Søderlind – Lords Of Chaos (Tsunami,…

Arriva anche in Italia, per meritoria opera della Tsunami Edizioni, la corposa inchiesta che indaga fatti e misfatti della scena…

08 Jan 2011 Reviews

Read more

23RedAnts & Pablo Orza – Red Night (Setola Di Maiale,…

Il violoncello gode ultimamente, in campo avant, di grande considerazione, dalle composizioni neoclassiche di Julia Kent a quelle più cinematiche…

04 Apr 2016 Reviews

Read more

AA.VV. - Brucia Imperia Brucia (Good Vibes, 2007)

Certamente per una buona causa. Chi vive all'estrema periferia dell'impero, emblematicamente gli abitanti di Imperia, non vuole esser dimenticato…

15 Jun 2008 Reviews

Read more

Walter Prati, Evan Parker/Lukas Ligeti, Joao Orecchia - Phonometak #9…

Il penultimo capitolo della Phonometak Series ospita le gesta di quattro bei nomi dell'improvvisazione, accoppiati due a due. Walter Prati…

03 Sep 2012 Reviews

Read more

Mingle – Ephemeral (Kvitnu, 2017)

Per Andrea Gastaldello/Mingle il termine “iperattività” semplicemente non ha significato, la serie di frequenti uscite che hanno caratterizzato gli ultimi…

27 Sep 2017 Reviews

Read more

Cup - Hiccup (Aagoo, 2017)

A fine anno Aagoo decide di concludere le uscite con qualcosa di classico ma fresco: Cup è il nome dietro…

16 Feb 2018 Reviews

Read more

gRAEFENBERg - Ishikozume (Autoprodotto, 2013)

Ritornano con un nuovo disco i gRAEFENBERg, sempre divisi tra Casale Monferrato e Roma e sempre dediti al rumore, decisamente…

17 Sep 2014 Reviews

Read more

Arbdesastr - S/T (Autoprodotto, 2006)

Dopo un sacco di ascolti mordi e fuggi su Myspace ecco un promo autoprodotto degno di menzione: Arbedesastr è un…

13 Dec 2006 Reviews

Read more

Bologna Violenta - Uno Bianca (Dischi Bervisti/Woodworm/Wallace, 2014)

E' la ricostruzione attraverso un' immaginaria soundtrack della scellerata odissea dei fratelli Savi meglio noti alle cronache come la banda…

03 Feb 2014 Reviews

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 20 (05/03/15)

Per la puntata numero venti della terza stagione di The Sodapop Fizz Emiliano e Stefano ospitano Stefano Giust, che porta…

09 Mar 2015 Podcasts

Read more

Buffalo Grillz - Manzo Criminale (Subsound, 2012)

Grind ad alzo zero, una linearità di esecuzione ed una fantasia negli arrangiamenti pari a quella di un gibbone chiuso…

20 Feb 2013 Reviews

Read more

Ka Mate Ka Ora - Violence (White Birch, 2012)

Terzo lavoro per i Pistoiesi Ka Mate Ka Ora, già trattati su questo sito con le due prove precedenti. Con…

21 Feb 2013 Reviews

Read more

L’Esperimento Del Dr. K - S/T (Flamingo, 2019)

Horror garage punk  senza compromessi e con il ciuffo di Glenn Danzig. Punto di forza del quartetto genovese è sicuramente…

30 Mar 2020 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top