The Space Lady – live @ Fanfulla 5a Rome, 26th April 2018 (Bubca, 2022)

Susan Dietrich Scheider, anche conosciuta come the Space Lady, ha una voce splendida. Nella sua chiacchierata prima dell’avvio del set, introducendo un brano degli Electric Prunes e ringraziando per l’accoglienza ed il buon servizio il popolo romano, già ti fa innamorare di lei.
Poi parte, tastierina, voce, ritmo calibrato ed atmosfera sognante, di chi arriva da un’altra epoca e ti introduce ad un mondo fantastico ed alieno, come una Christa Pfanngen aka Nico abbracciata ad un Atari, od una Elisabeth Esselink aka Solex tornata indietro nel tempo grazie a Marlin ed a Zapotec.
Una mezz’ora scarsa di set, registrata quattro anni fa al Fanfulla, con una settantenne alla quale non possiamo dire nulla se non dimostrarle la nostra sorprendente stima. Fiera partecipante all’ormai storica compilation Songs in the Key of Z è autrice di 7 album se le informazioni in mio possesso non mi ingannano, tutti pubblicati dopo il 2013. È trasognata, serena, evidentemente di un’altra atmosfera, la immaginiamo ballare mandando baci immaginari ai suoi fratelli Pentangle ed Incredibile String Band, oppure ai nipoti Mr Quintron, Flossie & the Unicorns, magari con un pensiero a Moondog. È evidentemente una fata venuta sul nostro pianeta per renderci coscienti della possibilità di bellezza e spirito. Oltrepassato il fottuto senso comune infatti non si può che abbracciare con affetto e gioia una simile espressività e gioco. Se n’è giustamente accorto Luca Tanzini che, armato di registratore e, voglio ben sperare, cappellino e pantaloncini corti, come un bambino si è immerso in queste atmosfere succhiandone il nettare sonoro come un’aper da un fiore. Intanto Susan narra di mirabolanti avventure mentre onde sonore come raggi laser rosa vengono espressi dai suoi marchingegni, in un’atmosfera da sci-fi movies avvolge la sala. Quando, iniziato il lato B, le note di Starman di David Bowie si spargono per il nastro in una sorta di rallentatore ad effetto, con il pubblico che viene stimolato a cantare, ci rendiamo conto di non essere più ad un concerto ma ad un insieme di esseri che, grazie alla giusta mistura di grappa casalinga, amaro al caffè e birra artigianale di dubbia provenienza sta finalmente cercando di far levitare un pianeta ormai snaturato, privo di quell’amora che dovrebbe portarci semplicemente a piangere durante certe esibizioni. Nei momenti più folk la luce nella sua voce è qualcosa di inquietante, si riescono a sentire i colpi del vento e le onde  che la accompagnano. Che altro dire? Cercate i suoi dischi ovunque, spargete il verbo, musica da lacrime.

Tagged under: , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Oracle – Going Up The River (Cynic Lab, 2009)

La carta dell'ironizzare sull'assetto strumentale basso-tastiere-batteria che fa tanto pèncfènc l'ho giocata nella recensione del party di compleanno del Megawolf, sono…

03 Mar 2010 Reviews

Read more

La Morte + Valerio Cosi – 27/04/2014 Santa Maria In…

Una notte di freddo e acqua a catinelle che più della fine di aprile pare annunciare l’inizio dell’autunno, l’Adige gonfio,…

16 May 2014 Live

Read more

Tetuan - Tela (Brigadisco/I Dischi Del Minollo/Onlyfuckingnoise et al. 2011)

Tela è il disco d'esordio del trio marchigiano Tetuan, ripescato dal cesto a inzio 2013. In realtà l'album era…

14 Mar 2013 Reviews

Read more

Sigillum S + Hate & Merda + P.U.M.A - 16/04/2016…

In un periodo assai scarso di serate mondane è logico che il muoversi avvenga per eventi significativi. E a cosa…

22 Apr 2016 Live

Read more

Kinetix/Pylone - Sonology (Sound On Probation, 2010)

L'etichetta francese Sound On Probation è il mezzo che il musicista elettronico Laurent Perrier usa per pubblicare in completa autonomia…

04 Nov 2010 Reviews

Read more

The Death Of Anna Karina - Lacrima/Pantera (Unhip, 2011)

Ricordo che quando mi dissero che The Death Of Anna Karina avevano svoltato in favore del cantato in italiano, subito…

20 Feb 2011 Reviews

Read more

Qui With Trevor Dunn – S/T (Macinadischi, 2018)

Bel colpo quello della Macina Dischi che fa uscire in CD l’album dei Qui in compagnia di Trevor Dunn (Mr.…

14 Aug 2018 Reviews

Read more

Ulna - Frcture (Karlrecords, 2008)

Se cercate questo disco su Google trovetere "A ulna fracture is an injury to one of the bones in the…

21 Sep 2008 Reviews

Read more

The Tall Ships - Paint Lines On Your Glasses Look…

Mi ha incuriosito il fatto che l'esordio dal titolo chilometrico di questo terzetto di S. Diego sia uscito per un'etichetta…

01 Dec 2006 Reviews

Read more

Big'n - Discipline Through Sound 25 (Computer Students, 2022)

Ok, ok, ok. 1996. Chicago, ILINOIS, Big’n, Discipline Through Sound. 1997-2001, inizia la mia vita oltregottardo, Sarnen prima e Lucerna poi. A…

09 Aug 2022 Reviews

Read more

Lēvo – S/T (Zen Hex, 2019)

La nuova uscita su 7” dell’aretina Zen Hex è il battesimo musicale del concittadino Lorenzo Cardeti, unico titolare del progetto…

26 Mar 2019 Reviews

Read more

Putiferio - Ateateate (Robotradio, 2008)

Altro gruppo per il quale partivo prevenuto in base al nome e cri**o i**io non è un buon segno! Spero…

05 May 2008 Reviews

Read more

Fabrizio Modonese Palumbo – Doropea (Old Bycicle, 2015)

Torino difficilmente lascia indifferenti, ma come tutti i luoghi, per essere conosciuto, va vissuto e anche questo può non bastare.…

24 Jul 2015 Reviews

Read more

Ovo/Rocchetti - Split 7" (Wallace/Holiday, 2009)

Più che di "clash of the titans" parlerei di "riunione di condominio" visto che Rocchetti si è trovato non solo…

15 May 2009 Reviews

Read more

L'Uomo Di Vetro - A Merry Christmas (Autoprodotto, 2006)

Bellissime grafiche e tessiture strumentali ipnotiche opportunamente sporcate da impeti di batteria e da una foga non comuni. L'Uomo Di…

07 Jun 2007 Reviews

Read more

Grey History - All Dead Stars (Radical Matters, 2010)

E' ritornato Gianluca Becuzzi e si vede, infatti nel giro di poco tempo il toscano si è sparato uno split…

15 Feb 2011 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top