Tag Archives: uzeda

Loveless Whizzkid – We Were Only Trying To Sleep (Seahorse, 2013)

Mi sarei aspettato dai Loveless Whizzkid, catanesi come gli Uzeda, l’ennesima riproposizione di quei suoni anni ’90 immersi in un catrame noise di basso e chitarre. Eppure non è proprio così o almeno non solo, seppure poco o nulla di nuovo c’è sotto il sole di Agosto: il giovane trio siciliano, grazie anche alla magica miscela grezza in fase di missaggio ad opera del bassista degli Shellac Bob Weston (unico il suo tocco coi Sebadoh di Bakesale e in tanti altri lavori), vomita fuori un suono spaventosamente onesto, melodico ma senza troppi compromessi. …

Read more

Former Utopia – Colapsar EP (Damnably, 2013)

Parte piano questo EP che rappresenta l’esordio di Former Utopia, trio di londoneers che compiono un viaggio in sei tracce. Un piacevole minestrone di voce bassa, sensuale e dal gusto folk che interviene saltando su chitarre acustiche e non, sezione ritmica matematicissima (e già è partito il personale plauso interiore) a oltranza – A Love Like Infinity – che man mano si dipana e riempie lo spazio e le orecchie di qualcosa che parrebbe avere come stella polare la produzione meno elaborata dei Joan Of Arc o, più probabilmente, i primi Pavement (evviva il sacro grezzo lo-fi) – May Day – con svalvoli infiniti della linea melodica che non si capisce bene a dove portino, ma catturano l’attenzione sempre e comunque e, quindi, vincono, e begli arpeggi ricercatamente sbilenchi – Schism -. …

Read more

Keiki – Popcorn From The Grave (Cheap Satanism, 2012)

Sedicente duo satanico con sede a Bruxelles, formato da un mezzo italiano alla chitarra e una mezza inglese alla voce. Al terzo album – il primo nel 2007, il secondo tre anni fa, uscito, come l’ultimo, per Cheap Satanism -, i Keiki si propongono sempre scanzonati e giocherellanti tra un rock scuro e greve che, a primo impatto – Hiroshima Nagasaki, Pies And Popcorn -, mi fa commuovere ripensando ai Cut di Ferruccio Quercetti quando, all’inizio della loro carriera mai abbastanza esaltata, si avvalevano di una cantante. …

Read more

Common Deflection Problems – We All Play Synth (Lemming/Brigadisco et al., 2012)

Il blues postmoderno dai suoni fratturati trova un altro buon interprete nei Common Deflection Problems che, se pure ci tengono a non essere intrappolati in un certo suono o stile musicale, chiamano il pezzo dai ritmi più destrutturati Steve e, sì, una mezza idea su quale Steve intendano ce l’abbiamo. O forse è solo una coincidenza. Il terzetto Iannola/Cacace/Noviello dopo essersi fatto le ossa in Inghilterra butta fuori questo Lp one side di chiara scuola math che in un attimo ti riporta nei favolosi anni ’90. …

Read more

Blast from the past!

Liars + John Wiese – 06/11/10 Interzona (Verona)

Alla terza volta che il gruppo americano transita da queste parti mi è parso il caso di dare un'occhiata per…

26 Sep 2010 Live

Read more

Donato Epiro: free(ak)-folk, neo-psichedelia, ma non solo...

Cari ragazzuoli (pronunciato possibilmente con un marcato accento emiliano), appena dopo aver ascoltato Orange Canyon di Skullflower (a cui va…

09 Apr 2010 Interviews

Read more

Karin - I've Tried With Sport But It's Not My…

Un amico un pò di tempo fa sosteneva di non riuscire ad ascoltare la musica di gente che sul piano…

27 Jan 2007 Reviews

Read more

Stefano De Ponti: ascoltare è vedere

Stefano De Ponti, milanese, classe 1980, lo abbiamo conosciuto grazie al bellissimo album Like Lamps On By Day, uscito lo…

19 Dec 2014 Interviews

Read more

Der Blutharsch + Deutsch Nepal + Bain Wolfkind + Varunna…

La primavera sta portando da queste parti alcuni nomi storici della scena post-industriale e dintorni: dopo Brighter Death Now e…

30 Mar 2012 Live

Read more

Pale Sister – Embeddead (Sincope, 2014)

L’oscuro progetto Pale Sister ritorna a far sentire la propria lancinante voce su Sincope, sempre disponibile a fare da cassa…

17 Dec 2014 Reviews

Read more

Lucifer Big Band – Atto I (Bloody Sound Fucktory, 2012)

La big band di Lucifero – chi l'avrebbe mai detto? - è una one man band: lo sottolinea l'idolo di…

27 Dec 2012 Reviews

Read more

Benjamin Finger / Mia Zabelka / John Hegre - Live…

Ancora un’occasione per apprezzare il gioco di contrasti e la ricerca linguistica di Benjamin Finger di cui già avevamo potuto…

13 Sep 2019 Reviews

Read more

Chevreuil - Fils Unique 7" (Collectif Effervescence, 2007)

Math rock strumentale, un duo chitarra e batteria, per di più registrato al solito in modo impeccabile in presa diretta…

23 Jan 2007 Reviews

Read more

Joan And The Sailors – Home Storm (Little Jig, 2013)

Leggendo la press sheet mi sono fatto traviare e ho subito pensato che il (secondo) lavoro della formazione…

21 May 2013 Reviews

Read more

Marta De Pascalis – Anzar (Tapeworm, 2016)

Il secondo lavoro della musicista italo-berlinese, stavolta pubblicato su nastro dall’inglese Tapeworm, è racchiuso in una copertina in bianco e…

30 Nov 2016 Reviews

Read more

Downfall Of Gaia - Epos (Shove et al., 2011)

In quest'anno scolastico la Shove ce l'ha messa tutta per arrivare a giugno con il massimo dei voti e per…

12 May 2011 Reviews

Read more

Cleisure - Hidrogen Box (Overdub, 2019)

Sempre dal calderone Overdub sbucano anche questi Cleisure, giovane trio innamorato delle chitarrine di Jay Reatard seppure senza essere di…

21 Oct 2019 Reviews

Read more

Paul Beauchamp - Sala B: Rupture (Chew-Z, 2009)

Lo so, è stupido, ma da quando la Chew-Z oltre ad avere le netrelease in download gratuito sul sito rende…

18 Nov 2009 Reviews

Read more

FLTY BRGR GRL - Love You Forever (autoprodotto/Diger Distro, 2021)

Abbiamo una certa età, sappiamo riconoscere i sintomi di un’infatuazione, di un colpo di fulmine, di un innamoramento. Eccoci, in…

01 Feb 2022 Reviews

Read more

Blastula - Scarnoduo (Amirani, 2010)

Giusto per mettere le cose subito in chiaro, diciamo che per quel che mi riguarda parlando di questo disco siamo…

30 Mar 2010 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top