since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: swans

Collezionando Vuoti A Perdere – S/T (Under My Bed, 2014)

Chi si nasconda dietro questo nome curioso nelle note ci copertina non c’è scritto. Nemmeno sappiamo se si tratti di una sola o più persone, per quanto, a dar man forte a chi canta, si distinguano in alcuni episodi altre voci. “Registrato da qualche parte a Milano, d’estate, un paio di anni fa” è tutto ciò che sappiamo e tutto sommato non ci serve altro: questo è un disco che parla da sé. …

Read more

Demetra Sine Die – A Quiet Land Of Fear (Black Widow, 2013)

Strano, ma molto interessante melange sonoro quello proposto dai genovesi Demetra Sine Die dove le contaminazioni virali si affastellano le une sulle altre senza mai far pendere l’ago della bilancia verso un’emozione piuttosto che un’altra. Dentro il lavoro percepiamo schegge di Swans, come di Neurosis e Tool ma anche la mai morta vetero wave inglese, il tutto sotto la blasfema egidia della blasonatissima Black Widow che, ancora una volta, garantisce qualità e ricercatezza. …

Read more

Lucas Abela: venti anni di talento e fantasia al servizio del suono più estremo

Lucas Abela, noto soprattutto con il suo pseudonimo di Justice Yeldham, ha appena celebrato il ventennale della sua attività; è diventato famoso per il fatto di suonare soffiando su un pezzo di vetro con un microfono a contatto, trasformandolo in uno strumento tra il sax e dio solo sa cosa. In realtà ha fatto anche molto altro, soprattutto installazioni che sono sia ludiche che musicali, sempre intriganti e divertenti… in una parola geniali. Ha inoltre una etichetta non ortodossa molto interessante, Dual Plover, ed è stato pure in giro per il mondo rappresentando il suo paese, l’Australia: ce n’è abbastanza per una bella chiacchierata con questo genuino, vivace e inarrestabile creatore di suoni non convenzionali. …

Read more

Liars – 28/05/13 Interzona (Verona)

Torna in Italia in gruppo newyorkese, per presentare l’ormai non recentissino WIXIW e immancabilmente fa tappa a Interzona, con cui si è evidentemente creato un legame di reciproca stima: se non contiamo male, è la terza volta che i Liars calcano questo palco, per noi è la seconda volta che li vediamo.
L’inizio della serata è dei più travolgenti: usciti dal locale dove abbiamo consumato la consueta pizza pre-concerto, ci fermiamo ad osservare il colossale tourbus decorato una pubblicità del Ray-Ban Envision Tour dove un uomo nudo irrompe sul palco di una band emo-black metal (?!).

Read more
Back to top