Tag Archives: massimo volume

Cagna Schiumante – S/T (Tannen, 2014)

Scorticare fino a raggiungere l’essenza stessa. Le tracce di questo lavoro sono canti di muezzin ubriachi e storti declamati sbavando sopra la camicia: immaginate uno scellerato connubio tra il più nobile impro rock italico e cinico tv e sarete vicini al gelo incandescente di questo disco. Certamente i più avvezzi alle elucubrazioni di Xabier Iriondo (Afterhours), Stefano Pilia (Massimo Volume) e Roberto Bertacchini (Starfuckers, Sinistri, Shipwreck Bag Show) non rimarranno delusi o disorientati. Infatti gli strizzoni chitarristici di Iriondo non hanno eguali al mondo e sarebbero riconoscibili per stile e personalità tra mille altri. …

Read more

Plakkaggio HC – Ritorno Alla Pangea

Giunto al terzo lavoro (Approdo), dopo Il Nemico (2007) e Fronte Del Sacco (2009), questo terzetto di Colleferro sembra essere riuscito a coniugare finalmente lo spirito OI! con la N.W.O.B.H.M. e un certa dose di sana auto/ironia che male non fa. Far due chiacchiere con loro è un po’ come mettersi a discutere con un avventore del pub dopo una certa ora: ti senti subito a tuo agio ed entri in sintonia anche se non lo hai mai incontrato prima. Ben lontano da intellettualismi e ridondanze per soli iniziati, il Plakkaggio HC va a ruota libera in un carambola tra rugby, ventismo e Gabriele D’Annunzio.

Read more

Montauk – S/T (Autoprodotto, 2013)

Con un nome che richiama l’oltreoceano (vi basterà cercarlo su google per scoprire come ho fatto io le tante cose a cui corrisponde), i Montauk vengono da Bologna e dichiarano subito la musica che fanno, senza nemmeno lasciarci il tempo di indovinarlo: postcore, slowcore, indierock, punk e cantautore. Così si presentano sulla rete nei vari siti dove mettono la loro musica autoprodotta, che non è niente male. …

Read more

Gli Altri – Fondamenta, Strutture, Argini (Taxi Driver, 2013)

Crossover nel senso più nobile della parola sempre se oggi ha ancora una ragione utilizzarla. Il quintetto savonese ricorda i Massimo Volume che improvvisamente perdono la brocca e iniziano a fare hardcore. Una considerazione che inevitabilmente fa riflettere su quanto sia stata importante ed influente la band di Emidio Clementi prima che il medesimo prendesse coscienza delle sue fini qualità letterarie. Gli Altri invece, non mollano mai la presa, ostentando una tensione chitarristica drammaticamente emotiva. …

Read more

Blast from the past!

Davide Cedolin - chiacchiere e fili d'erba

SODAPOP: Ciao Davide, Grazie mille per aver accettato di scambiare qualche chiacchiera con me! Innanzitutto devo ammettere di conoscerti appena musicalmente, sono…

09 May 2022 Interviews

Read more

Woods - Songs Of Shame (Woodsist, 2009)

Piccoli grandi album ogni tanto spuntano fuori, specie in questo terribile 2009 di crisi. Quei dischi fatti con poco, piccoli…

21 Jul 2009 Reviews

Read more

Larkin Grimm con Rosolina Mar - 25/07/08 Arci Kroen (Villafranca…

Chi si aspettava la "solita" esibizione dei Rosolina Mar sarà rimasto deluso: stasera niente cavalcate hard blues, niente rock strumentale,…

10 Aug 2008 Live

Read more

The Shipwreck Bag Show - Kc (Wallace/Phonometak/Paint Vox/Brigadisco, 2010)

Credo che ci siano dischi e gruppi interessanti, lavori ben fatti e lavori che per quanto piacevoli finiscano per essere…

16 May 2010 Reviews

Read more

Adamennon/Alessandro Parisi – Il Plenilunio Del Fuoco (Flight Recorder, 2014)

Servisse conferma di quanto tutta la faccenda dell’Italian Occult Psychedelia sia solo una baracconata, basterebbe far notare come, nei vari…

03 Oct 2014 Reviews

Read more

Kinit Her - The Poet & The Blue Flower (Avant!,…

Una sorta di avvicinamento (super) uomo/natura, testa fra le nuvole, seduto su vette altissime e purissime: questa la copertina (opera…

18 Oct 2013 Reviews

Read more

Black Pus – 05/10/13 Interzona (Verona)

La stagione dell'Interzona, che si annuncia ricca di bei nomi, si apre con quel Brian Chippendale che, a cinque anni…

11 Oct 2013 Live

Read more

Stefan Fraunberger - Quellgeister #1 (Chmafu Nocords, 2014)

Questo disco parte dall'idea di Stefan Fraunberger di andare a suonare un vecchio organo in una vecchia chiesa al centro…

27 May 2014 Reviews

Read more

Southerly - Storyteller And The Gossip Columnist (Arctic Rodeo, 2008)

Succede di riconciliarsi con il post-rock e con il folk: qualche tempo fa ad esempio mi era successo di apprezzare…

17 Mar 2009 Reviews

Read more

Alessandro Ludovico – 25 Minus Habens eXperYenZ (Minus Habens/Edizioni Pool/Puglia…

Venticinque anni sono un bel traguardo per una label indipendente delle nostre parti, sebbene l'etichetta di italianità sia certamente restrittiva…

26 Jun 2013 Reviews

Read more

Geoff Farina - The Wishes Of The Dead (Damnably, 2012)

Ispirato dalla nuova vita rurale presso il fiume Kennebck nel freddo Maine, torna in punta di piedi Geoff Farina (ex…

05 Apr 2012 Reviews

Read more

Nate Wooley – Columbia Icefield (Northern Spy, 2019)

Si respira da subito una particolare atmosfera estraniante in Columbia Icefield, nuovo lavoro del trombettista Nate Wooley, dove risalta un…

06 Mar 2019 Reviews

Read more

The Right Moves - The End Of The Empire (Ultramarine,…

Tra aprile e maggio ho passato per lavoro un intero mese  a Catania. Una città sonnolenta e meravigliosa che…

07 Jun 2009 Reviews

Read more

Harshcore - Ponytail, Ponytales (Lisca, 2010)

Ritornano gli Harshcore di Tommaso Clerico e Luca Sigurtà e tengono fede alla loro auto-proclamazione di "weird noise band". Anche…

17 Jan 2011 Reviews

Read more

Papier Tigre - Recreation (Africantape/Murailles Music, 2012)

Un amico entra in casa mentre ascolto Recreation ed esclama:"Ah. Sei nel periodo Shellac?". Ok. Magari non è proprio l'amico,…

03 Apr 2012 Reviews

Read more

Get The People - S/T (Ruminance, 2006)

C’è gente che vive un drammi indicibili quando in fase post-adolescenziale vede crollare miserabilmente il proprio eroe e purtroppo è…

26 Feb 2007 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top