since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Tag Archives: demetrio stratos

Giorgio Dursi – Poetry Reading With Sound Footnotes (Arte Tetra, 2017)

Quello che non ti aspetti da un’uscita su Arte Tetra è che ti sorprenda: dopo anni di frequentazione dell’etichetta marchigiana è più che normale supporre di aver ascoltato l’intero campionario di freak, stregoni, alchimisti, sciamani, nani e ballerine che il mondo della musica, esplorato anche nei più oscuri anfratti, possa proporre; tuttalpiù potrebbe spiazzare l’uscita…

Read more

Rashad Becker – Traditional Music of Notional Species (Pan, 2013)

Titolo evocativo e assai appropriato quello dell’esordio del master of mastering Rashad Becker, titolare in quel di Berlino del Clunk Studio e impegnato anche al Dubplates & Mastering. Il suo nome lo trovate nei crediti dei dischi più disparati, dai Pan Sonic a Fennesz ai Sunn o))) (date un’occhiata su Discogs, se vi va di spulciare in oltre duemila titoli), ma con questo lavoro dimostra di saperci fare anche in prima persona. …

Read more

Ooopopoiooo – 18/05/2014 Teatro Santissima Trinità (Verona)

Cambio di location per le serate dell’associazione Morse, un nomadismo utile a farci conoscere nuovi spazi e realtà: questa è la volta del teatro Santissima Trinità, situato accanto alla splendida chiesa romanica da cui prende il nome. Di scena stasera Ooopopoiooo, duo composto da Vincenzo Vasi, thereminista del terribile Vinicio Capossela (ma in realtà con un curriculum ben più ricco e invitante) e dalla polistrumentista Valeria Sturba, anche lei, nonostante la giovane età, con alle spalle collaborazioni di tutto rispetto. …

Read more

Luminance Ratio/Oren Ambarchi – Split 7” (Fratto9 Under The Sky/Kinky Gabber, 2013)

La serie di 7″ split dei Luminace Ratio, arrivata alla seconda uscita, imbarca un altro pezzo da novanta, l’australiano Oren Ambarchi, di cui sono certo sia inutile riportare il curriculum. Come già per il precedente lavoro con Steve Roden, ognuno occupa con un brano una facciata del vinile, questa volta rosso e racchiuso nella solita grafica minimale, decorata dalla riproduzione di un dipinto dello stesso Ambarchi. …

Read more
Back to top