Tag Archives: barbara de dominicis

Ulna – Ligment (Karlrecords, 2013)

Torna il duo degli Ulna al suo secondo disco sempre sulla tedesca Karlrecords: con grafiche e titolo Andrea Ferraris (ultimamente attivo con Luminance Ratio e Airchamber3) e Valerio Zucca Paul (Abstract Q, 3eem) continuano a riferirsi all’ortopedia, tra ossa e radiografie: questo nuovo capitolo è in effetti una continuazione dell’esordio e in tre quarti d’ora rimarca bene quelle che sono le qualità del gruppo. …

Read more

AIPS Collective – Postcards From Italy (Oak, 2013)

L’Archivio Italiano dei Paesaggi Sonori è un collettivo di musicisti il cui intento è quello di promuovere la cultura del paesaggio sonoro, inteso come bene culturale immateriale e in continuo mutamento. L’AIPS –cito dal manifesto- studia il “cambiamento” negativo o positivo che sia, perchè vi è senza dubbio un innato valore antropologico e dunque ridefinisce l’estetica del paesaggio sonoro ‘conservandolo’, archiviandolo in contemporanei archivi digitali ed elaborandone i risultati in chiave artistica, scientifica, contemporanea. …

Read more

Barbara De Dominicis: lady sings the blues, ma non solo

Ho conosciuto Barbara De Dominicis grazie ad Anti-Gone, il suo debutto in solo, un lavoro a-melodico ma al tempo stesso molto eterogeneo, e col passare del tempo mi sono reso conto che a differenza di molte “cantanti al femminile” Barbara era molto interessata alla musica ad ampio respiro, alla sperimentazione e a musiche non propriamente easy. Il suo stile vocale e le sue capacità farebbero la gioia di molti progetti pop, ciò è per altro dimostrato dal lavoro in coppia con Julia Kent con la quale non disdegnano delle tracce fortemente filmiche (non a caso credo che la parte più interessante del lavoro sia quella corredata dallo splendido documentario di Davide Lonardi), ma al tempo stesso sembrano volersi concentrare su strutture non propriamente semplici. …

Read more

Parallel 41 – Parallel 41/Faraway Close (Baskaru, 2012)

Parallel 41 sono Julia Kent (violoncello) e Barbara De Dominicis (voce ed effetti). New York e Napoli. Due città così distanti, unite alla stessa latitudine, dal 41mo parallelo, una linea immaginaria che congiunge due esperienze, fatte di sessioni di registrazione, molto spesso legate al contesto e poco disposte e rimanere chiuse nel formato del disco: sonorità umorali, estemporanee, a volte inquietanti, spesso  prese in ambienti  aperti, inospitali, che cercano di catturare, tramite fields recordings, loops, violoncello e idrofoni un’esperienza visiva/emotiva durata l’arco di dodici mesi (tra il 2009 e il 2010). L’ennesima esibizione che mi sono perso l’anno scorso all’arci Casbah a Pegognaga, ma sorvoliamo. Un approccio molto difficile quanto ambizioso, tanto studiato nei dettagli nella post produzione, quanto lasciato all’improvvisazione delle sensazioni durante il tragitto, fra location o spazi suggestivi come stabilimenti abbandonati, gallerie di montagna, vecchi casolari e la fortezza di Forte Marghera. Questa interazione di luoghi scardina, o cerca di scardinare, dicevamo, il concetto di album proiettandosi sempre sull’ambiente, sullo sguardo.

Read more

Blast from the past!

Adriano Zanni – Songs To The Sirens (Silentes/13, 2020)

Il nuovo lavoro di Adriano Zanni - pubblicato dalla 13, sottoetichetta della Silentes, nella serie Private Sounds - si presenta come un curatissimo…

03 Mar 2021 Reviews

Read more

Camilla Pisani - Frozen Archimia (Midira, 2020)

Camilla Pisani approda sulla tedesca Midira con un nuovo lavoro che esprime bene la consapevolezza della sua visione. I sei…

17 Mar 2020 Reviews

Read more

Hobocombo – Plays Video Days (Trovarobato, 2011)

Una piccola cosa questo EP in download gratuito degli Hobocombo, ma che merita una segnalazione, sia per la scelta delle…

01 Feb 2012 Reviews

Read more

Smallgang - San (Damnably, 2014)

Alla seconda prova il trio londinese Smallgang, formato dai fratelli Kobayashi e dal batterista Matt Atkins, colpisce per semplicità nel…

10 Jul 2014 Reviews

Read more

L'Uomo Di Vetro - A Merry Christmas (Autoprodotto, 2006)

Bellissime grafiche e tessiture strumentali ipnotiche opportunamente sporcate da impeti di batteria e da una foga non comuni. L'Uomo Di…

07 Jun 2007 Reviews

Read more

Enrico Ruggeri – As If (Autoprodotto, 2017)

Parte da un’idea folle questo disco di Enrico Ruggeri, anzi, di quell’idea è in qualche modo il punto d’arrivo, anche…

12 Apr 2018 Reviews

Read more

L'Uomo Di Vetro - 38° Parallelo (I Dischi Del Minollo,…

Ricordate l’episodio dei Simpson con Homer al festival Hullabalooza? Ringraziava (senza ombra d’ironia) Billy Corgan per aver ucciso definitivamente nei…

21 Jun 2010 Reviews

Read more

Owun - 2.5 (Atypeek Music/Reafførests, 2017)

Tornano gli Owun e continuano questa loro seconda vita iniziata qualche anno fa con il precedente Le Fantôme De Gustav,…

14 Feb 2018 Reviews

Read more

Nuno Moita/Matteo Uggeri - Bathala (Old Bicycle, 2013)

Provate a prendere il vostro registratore digitale o a cassette o minidisk che sia, e andare in giro a registrare…

07 Apr 2014 Reviews

Read more

Simon Balestrazzi - Pest Exterminator (Ticonzero, 2011)

Come s'intitolava quel film con Mickey Rourke "L'anno del dragone" o qualcosa del genere? ...beh, se proprio dovessimo sfruttare il…

30 Sep 2011 Reviews

Read more

Rocky Votolato - Makers (Barsuk, 2005)

Ecco una gatta da pelare. Rocky Votolato (myspace qui) - da Seattle - si può inquadrare in quella folta schiera…

18 Jul 2006 Reviews

Read more

Mulo Muto/Beta – Tape Crash #11: The Examination (Old Bicycle,…

Nell’undicesimo scontro della serie su cassetta ideata dalla Old Bicycle estraiamo dalle lamiere gli svizzeri Mulo Muto e i padani…

14 Sep 2015 Reviews

Read more

Two Dead Bodies - Reflect (Afe/Bar La Muerte, 2006)

I due cadaveri nelle sacche nere sono quelli di Luca e Andrea al secolo chitarra e voce degli I/O e…

11 Sep 2006 Reviews

Read more

gRAEFENBERg - Ishikozume (Autoprodotto, 2013)

Ritornano con un nuovo disco i gRAEFENBERg, sempre divisi tra Casale Monferrato e Roma e sempre dediti al rumore, decisamente…

17 Sep 2014 Reviews

Read more

Deison & Mingle – Innersurface (ST.AN.DA., 2017)

La nuova collaborazione fra Andrea Mingle Gastaldello e Cristiano Deison (se non si conta il miniCD d’esordio per il single…

27 Mar 2017 Reviews

Read more

Susanna Gartmayer – AOUIE, Solos For Bass Clarinet (Chmafu/God, 2015)

New York’s Alright If You Like Saxophones, dicevano i Fear; se invece amate il clarinetto, la città che fa per…

22 Jan 2016 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top