Suzanne’s Silver – The Crying Mary (Radio Is Down, 2007)

Sicilia, Uzeda, noise rock, post-rock… fin troppo facile dirlo visto che sono compari di etichetta dei Bellini e che il disco è registrato da Sacha Tilotta (che di due Uzeda è figlio in senso biblico) e quindi?… e allora diciamolo che l'ombra dei catanesi c'è. Per sgomberare il campo da ogni eventuale equivoco diciamo subito che il disco è ruvido, rozzo come produzione, ma suona come dovrebbe con buona pace di chi potrebbe pensare che si tratti di una mossa calcolata per ingraziarsi papà e mamma Tilotta.
Certo se mai servisse qualcosa dovesse dimostrare che la Sicilia sia ancora un feudo di Uzeda (il nome se non sbaglio era quello di un re) e del loro sdoganamento (non solo in trinacria) di quel suono Touch and Go, questo disco lascia ben pochi dubbi: il genoma dei "cattivi maestri" nei siracusani c'è anche se non troppo marcato, infatti non sminuisce un buon gruppo. In merito a qualità verrebbe da dire che troppo spesso parlando della Sicialia si sono ricordati solo gli Uzeda/Bellini scordandosi che Totò Schillaci come conterranei poteva vantare White Tornado (e Nini Mogia ora è in azione in Usa), Tellaro, Twing Infection (il cui secondo disco non è mai stato apprezzato quanto avrebbe meritato) e Flor Du Mal (poi Flor) giusto per non dimenticarli. I Suzanne's Silver pur essendo grezzi quel tanto che basta per garbare ad uno che vive ad Olympia, sono molto stilosi tanto che mentre molti altri isolani loro cumpà si rivolgono ad Albini, Weston, Meadows e Mueller (per questi ultimi un po' pure loro), direi che questi potrebbero riportare alla mente i Fugazi più cerebrali e notturni (qualcuno quindi ha sugerito i Traluma o i Gauge?), gli Enablers e mettiamoci dentro anche i Regulators Watt o gli Abilene visto che comunque stanno bene su tutto. Ironia a parte, il fatto è che le ultime due formazioni oltre a vantare un organico comprendete gente di Hoover, June of 44 e Crownhate Ruin ne hanno portato le fusioni jazz-noise-blues-rock quasi alle estreme conseguenze (per gli Abilene è difficile non parlare di jazz/fusion). I Suzanne's Silver oltre che masticare bene il boccone e parlare con l’accento così mascherato da sembrare original-yenkee hanno anche un bel gusto nella scrittura e soprattutto un'idea tutta americana sul come arrangiare le voci su di un pezzo (quello che probabilmente li differenzia da molti gruppi post rock che vengono penalizzati proprio dal cantato). Bel dischetto anche se forse un po' datato, nonostante ciò, per quanto io non sia certo un nazionalista e tanto meno un passatista (almeno credo) mi domando che senso abbia dare spazio a gruppi simili provenienti da Francia ed Usa quando il caffè di cicoria fatto in Sicilia o quello dei Rosolina Mar è così buono (se non migliore)… autarchia quindi? No, vecchio sciovinista, no… ma guardare nel giardino sotto casa prima di spulciare l'erba di Grace…beh, questo sì… proprio perché Bananas sta andando a rotoli ed è facile cercare rifugio altrove.

Tagged under: , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Recuperando brevi epitaffi - Epitaph Records 2020-2022

Un epitaffio è di norma la frase con cui una persona deceduta si congeda al mondo, oppure le parole con…

01 Aug 2022 Articles

Read more

Andrew Tuttle - S/T (Someone Good/Room40, 2018)

Andrew Tuttle arriva al terzo disco mescolando chitarra acustica e banjo con synth e laptop: il suo essenziale armamentario gli…

05 Jun 2018 Reviews

Read more

Meteor - Magic Pandemonio (Wallace/Villainferno, 2017)

Era un disco cruciale questo per il duo chitarra/batteria dei Meteor: dopo un 7” e un 12” entrambi one side…

23 Oct 2017 Reviews

Read more

Cortez - Phoebus (Get a Life, 2013)

Una cascata lavica di feedback dalla pacifica svizzera. Pubblicano questo Phoebus, secondo disco sulla lunga distanza gli elvetici Cortez, già…

28 Mar 2013 Reviews

Read more

Laika Nello Spazio - Dalla Provincia (Overdub, 2019)

Rabbioso trio proveniente dall'hinterland milanese e attivo fin dal 2016. Salta subito all'orecchio la presenza di due bassi che inevitabilmente…

11 Oct 2019 Reviews

Read more

Vuur - Vuurviolence (Shove, 2007)

Mi spiace che qualcuno conoscendomi possa pensare che io sia scarsamente obiettivo nel parlare di Shove per causa della conoscenza…

25 Jul 2007 Reviews

Read more

Kajkyt – II (God, 2013)

Se non sbaglio è la prima volta che, su queste pagine, incontriamo Slobodan Kajkut in carne e ossa, dopo aver…

16 Jan 2014 Reviews

Read more

XxeNa & D.B.P.I.T. - White Stories Of Black Whales (Gatto…

Oggi, quando si parla di multimedialità, si pensa a qualcosa che permette la fruizione di un lavoro che coinvolge contemporaneamente…

23 Aug 2016 Reviews

Read more

Nicola Ratti/Mark Templeton/Olson - Resophonic (Silentes/13, 2014)

L'etichetta Silentes ha racchiuso più progetti sotto la collana 13, uno di questi si chiama Issues ed il terzo episodio…

28 May 2014 Reviews

Read more

Guano Padano - 25/2/11 Teatro Torresino (Padova)

Secondo appuntamento per la rassegna "Ostinati!" promossa dal Centro d'Arte degli studenti dell'Università di Padova e giunta ormai alla sua…

08 Mar 2011 Live

Read more

MSMiroslaw – Rebirth Invocations, Ritual Chants For The Vulture Goddess…

Sardegna pagana. Sembra essere questo il filo conduttore delle tante uscite provenienti da una regione che, dal punto di vista…

09 Jul 2013 Reviews

Read more

Mamuthones – More Alien Than Aliens (Boring Machines/Corpoc, 2013)

Ne è passato di tempo dall'ultima uscita discografica dei Mamuthones e le esibizioni a cui abbiamo assistito nel corso di…

03 Jan 2014 Reviews

Read more

Paolo Spaccamonti - Rumors (Santeria/Escape From Today, 2015)

Paolo Spaccamonti è una persona gentile ed educata che ormai da svariati anni porta avanti il suo percorso musicale completamente…

06 May 2015 Reviews

Read more

Mombu – Zombi (Subsound, 2012)

Non si tratta del nuovo lavoro dei Mombu, bensì dell'edizione vinilica (con accluso CD) dell'album dello scorso anno, opportunamente rivisto…

15 Nov 2012 Reviews

Read more

Rock And The City - Death Is Not The End?

Quando queste righe saranno consegnate alla Rete delle reti, Pasqua sarà andata e venuta in un battibaleno, col suo significato…

23 Apr 2007 Articles

Read more

Wound – And Nothing Will Be The Same (Spirit Throne,…

Ha un che di funereo, nel suo candore intaccato solo da fiori raffigurati in toni di grigio, questo nastro del…

08 Sep 2015 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top