Sufjan Stevens – The Age Of Adz (Asthmatic Kitty, 2010)

Quando meno te lo aspetti, in un anno deludente per l'indierock arriva uno dei dischi migliori da anni: è l'ennesima riprova dell'idea che i bei dischi escono sempre, bisogna solo riuscire a trovarli ed ascoltarli. Inoltre la sorpresa arriva da un disco di Sufjan Stevens che, un po' perso tra acustica melense e dischi strampalati e lunghissimi, in dieci anni di prolifica carriera mai era arrivato così in alto.
The Age Of Adz non ha certo il dono della brevità da un lato e non è per nulla un disco ortodosso dall'altro, ma è una sintesi perfetta di tutto quello che in dieci anni il nostro ha scritto e cantato: c'è la varietà di A Sun Came, l'elettronica quasi orientaleggiante di Enjoy Your Rabbit, il gusto delle melodie di Michigan, la pomposità di The BQE… tutto miscelato alla perfezione. Un anticipo lo dava già il mini All Delighted People, il cui gusto classic rock è qui però affiancato e schiacciato da un uso molto pesante di elettronica, come se una certa attitudine alla Soft Bullettin dei Flaming Lips fosse applicata a queste melodie intricate, barocche e avvolgenti. La bella voce del nostro e le melodie geniali la fanno da padrone, cullate da arrangiamenti che portano freneticamente le lunghe canzoni in altri territori, per poi rimbalzare avanti e indietro tra richiami e nuove idee accennate e subito sostituite da qualcos'altro… Per riempire la carriera di un musicista basterebbe solo la finale Impossible Soul con i suoi venticinque minuti di idee, compresa la coda finale dove il nostro imbraccia per la prima volta il suo amato banjo e con la sua voce cristallina canta su una melodia che è un meraviglioso arpeggio/medley tra Xtc e Spandau Ballet. Non stento a credere che durante la stesura del disco Sufjan Stevens abbia avuto dei problemi di nervi, non solo per le dimensioni e la complessità dell'opera, ma anche perché The Age Of Adz è un concept album sul folle mondo religioso/visionario dell'artista schizofrenico Royal Robertson, i cui bellissimi dipinti compongono completamente la grafica e sono inscindibili dai testi e dalle musiche.

Tagged under: , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

The Paper Chase + Nicker Hill Orchestra + Entrofobesse -…

Questa sera, davanti all'ingresso del Kroen, sosta uno strano figuro, postura ingobbita, andamento ciondolante, parlata non locale. Non ci sono…

17 Nov 2009 Live

Read more

Einsturzende Neubauten + Deus + Blond Redhead - 01/09/2018 Piazza…

Tre headliner di tutto rispetto per una serata dal sapore quasi antico. E’ innegabile osservare come sia Deus che Blond…

09 Sep 2018 Live

Read more

Urbanightmare - Nightride Of An Italian Saxophone Player (Revenge/Fonoarte, 2015)

Ennesimo progetto per il decano Bruno Romani (Detonazione, No Guru) sempre alle prese con il suo strumento principe (accompagnato qui…

23 Nov 2016 Reviews

Read more

Nuno Moita/Matteo Uggeri - Bathala (Old Bicycle, 2013)

Provate a prendere il vostro registratore digitale o a cassette o minidisk che sia, e andare in giro a registrare…

07 Apr 2014 Reviews

Read more

Gabriele Lunati - Nico, Bussando Alle Porte Del Buio (Stampa…

La bionda chanteuse dei Velvet Underground nella loro incarnazione più magica: un'eroina (di nome, di fatto e forse di più),…

17 Oct 2006 Reviews

Read more

Fine Before You Came + Vulturum – 25/09/09 Arci Kroen…

Lontani nello stile musicale ma vicini nello spirito, essendo nati, in tempi diversi, dal substrato della scena punk hardcore degli…

13 Oct 2009 Live

Read more

Waines - Stu (800’A, 2010)

Proprio vero che la crisi non fermerà il rock‘n'roll. Mentre il terrore di restare al verde, senza casa, senza lavoro,…

26 May 2010 Reviews

Read more

Bemydelay – Hazy Lights (Boring Machines, 2013)

Dopo le atmosfere eteree e la chitarra in loop di To The Other Side, torna Marcella Riccardi (già in Franklin…

17 Apr 2013 Reviews

Read more

Offlaga Disco Pax + Apash 2012 - 18/01/13 Circolone (Legnano…

E quindi si inaugura l'anno nuovo con un live dal sapore un pò - almeno per me - antico. Offlaga…

08 Feb 2013 Live

Read more

Steinebach - Derotation (Sincope, 2013)

Per quello che si capisce da una veloce ricerca in rete Martin Steinebach nella vita di tutti i giorni è…

27 Feb 2014 Reviews

Read more

Lady Vallens – Noon EP (Second Family, 2010)

Il boss dell'etichetta più il chitarrista degli ottimi Bonora e un tot di macchinari, questo l'organico dei Lady Vallens, che…

30 Aug 2010 Reviews

Read more

Xp_Devices - Starrust & Ballast (DeVega, 2008)

E se come fermamente penso, Bobby Soul è il "Re Mida della Superba", nessuno meglio dei due giovani Xp_…

26 Jan 2008 Reviews

Read more

Eternal Zio + How Much Wood Would A Woodchuck… -…

Torna ciclicamente a farsi vivo il Creassant, con proposte che sfidano il torpore di questa città di provincia, dando un…

19 Mar 2011 Live

Read more

Futeisha – Dannato (Old Bicycle/ Brigadisco, 2014)

Sempre alla ricerca di nuove strade e con l’evidente esigenza di non farsi incasellare in un suono o in un…

25 Jul 2014 Reviews

Read more

Om + Lichens – 30/01/10 Interzona (Verona)

E venne il giorno degli Om. La notte anzi, umida e fredda, ma almeno non nevosa, cosa rara di questi…

02 Feb 2010 Live

Read more

Ronin + Steffen Basho-Junghans - 14/07/06 Ortosonico (Giussago - PV)

A volte nella vita si commettono errori di ripetizione. Se per andare da A a B si passa per…

26 Sep 2006 Live

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top