St.Ride – Primitivo (Niente, 2011)

Gli St.Ride sulla loro Niente records continuano a sfornare dischi e arrivano con Primitivo, che altro non è se non la (il)logica conseguenza di quel Cercando Niente che tanto mi era piaciuto: stanchi forse delle richieste di spiegazioni sui testi dei brani da parte di ascoltatori petulanti (come me), i due hanno optato per un approccio più "primitivo", lasciando alla voce di Maurizio Gusmerini libertà di espressione più piena, slegata dalla parola. Vocalizzi e parole inventate riempiono le diciassette canzoni del disco in modo comunque magistrale: la musica invece di risentirne emerge ancor più in primo piano, accompagnata dal lasciapassare della voce, che rende comunque più "digeribile" il tutto. I brani sono sempre improntati verso una no wave, manco a dirlo, primitiva, quasi giocherellona e con ottimi spunti direi melodici (seppure sempre rapportati alla semantica deviata dei nostri); direi che mai come in questo disco si possono trovare elementi di un approccio "alla giapponese": spontaneo, fresco, originale, tecnicamente ineccepibile e completamente fuori di testa. A questo giro il duo non chiede alcun aiuto esterno e si suona tutto in autonomia, con Maurizio Gusmerini a voce, synth, chitarre e percussioni ed Edo Grandi a synth e percussioni: non c'è traccia di campioni, qui tutto è suonato in diretta e anche alla grande, con grande uso di sintetizzatori urticanti e chitarre dislessiche. Sono sempre più curioso di ascoltare il prossimo passo del duo genovese, ormai da tempo avanti di anni luce rispetto alla maggior parte dell'italietta suonante.

Tagged under:

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Simon Balestrazzi: dagli albori industriali alla musica contemporanea

Per quanto introdurre uno come Simon Balestrazzi risulti superfluo, vi basti sapere che oltre ad essere una delle colonne portanti…

07 Apr 2012 Interviews

Read more

Text Of Light - Un Pranzo Favoloso / A Fabulous…

Facendo Un Pranzo Favoloso a base di improvvisazione avant-free-jazz la cosa più difficile é digerirlo... Anche se trovare il momento…

24 Dec 2007 Reviews

Read more

Marc Urselli ovvero il fonico di John Zorn, Laurie Anderson,…

Negli ultimi anni è apparso con sempre maggiore evidenza quanto sia importane il ruolo del fonico per la riuscita di…

28 Mar 2009 Interviews

Read more

Trou Aux Rats - Amour Et Sépulcre (Nashazphone, 2018)

Può esistere un disco "romantico" di Romain Perrot aka Vomir? E come può suonare? Domande a cui dà risposta la…

27 Feb 2018 Reviews

Read more

LIBERATO - II (Autoprodotto, 2022)

A chiudere la trimurti campana dopo Nziria ed Almamegretta ecco tornare Liberato, l’entità che ormai da 5 anni a cadenza…

20 Jul 2022 Reviews

Read more

Logoplasm & Punck - Drunk Upon The Holy Mountain (Setola…

Se Enrico Ruggeri "è stato punk prima di te" i Logoplasm e Punck sono stati field-recording prima di parecchia gente, i primi…

15 Jan 2008 Reviews

Read more

Catlong - My Cocaine (Autoprodotto, 2008)

Tornano i cinque fantasy rockers lombardi Catlong. Questa volta con una ballad sbilenca e ubriaca, ma come al solito…

03 Apr 2008 Reviews

Read more

Indigents - Bottomless Sinking (Sincope, 2012)

Indigents è un duo formato dal catalano Héctor O. aka Mindload e dal francese Stephane Kerandel aka Terrortank, attivo con…

30 Jul 2012 Reviews

Read more

Julia Kent - Character (Leaf, 2013)

Terzo disco solista per Julia Kent, che si accasa questa volta su Leaf, in un continuo crescendo di notorietà: Character…

21 Mar 2013 Reviews

Read more

The Poison Arrows - First Class, And Forever (File Thirteen,…

Bastano pochi istanti per riconoscere la voce, per me inconfondibile, di Justin Sinkovich, a suo tempo frontman degli Atombombpocketknife, autori…

05 Oct 2009 Reviews

Read more

The Tapes - Teletyp (Luce Sia, 2021)

Sul versante più trasversale e certamente meno facile rispetto a Derma è questo nuovo sette pollici sempre a firma Giancarlo…

14 Nov 2021 Reviews

Read more

Arirang - S/T (Autoprodotto, 2015)

Morbide visioni avvolgono i giovani Arirang: creativa band meneghina in bilico tra il post rock più cristallino e una scalata…

15 Jun 2015 Reviews

Read more

Tongs - Jazz With The Megaphone? (Long Song, 2009)

Disco che suona parecchio intrigante alle mie orecchie questo Jazz With The Megaphone?, frutto della collaborazione tra Luca Serrapiglio, Antonio…

02 Feb 2010 Reviews

Read more

Fuzz Orchestra – 09/09/10 Locanda di Campagna (Lonato – BS)

Riparte la stagione concertistica della Locanda (stasera è il terzo appuntamento) e arrivano i Fuzz Orchestra, che già qualche volta…

14 Jul 2010 Live

Read more

Chevreuil - Fils Unique 7" (Collectif Effervescence, 2007)

Math rock strumentale, un duo chitarra e batteria, per di più registrato al solito in modo impeccabile in presa diretta…

23 Jan 2007 Reviews

Read more

Il Teatro Degli Orrori – A Sangue Freddo (La Tempesta,…

Oggi nessun gruppo italiano esterno al giro mainstream e dal suono così duro possiede la visibilità che può vantare il…

24 Nov 2009 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top