Stefano Giaccone – Come Un Fiore (La Locomotiva, 2007)

Mi ritrovo a scrivere che a parte le dovute eccezioni non ho mai sopportato il cantautorato italiano, neppure gli intoccabili come De André (che se solo, col senno del poi, vedesse e sentisse che gente ha in casa le sue raccolte, forse si sarebbe limitato ad andare a mignotte invece che scriverne nelle canzoni) e non sono neanche un fan sfegatato dei Franti, anche se rimango convinto che fossero degli eroi per vari motivi. Mi trovo a ripetere che i Franti non solo hanno avuto, hanno e a avranno, il nome più bello di sempre, ma un gruppo che suona rock e per di più melodico, in un epoca ed in una scena in cui "gli altri" sono Negazione, Kina, Contrazione, Declino, Wretched, Nerorgasmo et similia, beh, concorderete anche voi che già solo per questo meritavano il nome che si portavano. Poi Ishi, Howth Castle (per me sempre fra i migliori), Tony Buddenbrook, Orsi Lucille, Banda di Tirofisso ed in fine solo e semplicemente Stefano Giaccone. Il penultimo lavoro su Santeria mi era piaciuto davvero tanto e anche in questo le mie aspettative non sono state deluse, sebbene in realtà non si tratti proprio di un disco di Giaccone in solo, ma la sua voce e la sua figura pesano parecchio, se non realmente nella musica contenuta nel disco, senz'altro per me che scrivo (ma credo comunque pesi tanto nella fisionomia delle canzoni). Giaccone cantautore è un cugino molto alla lontana di Guccini, ma in questo caso, trattandosi a maggior ragione di una collaborazione in cui sono coinvolti Airportman (di cui avevamo recensito poco tempo fa un bel lavoro su Lizard), due Perturbazione, Dylan Fowler, Ale Malaffo, Art, il genoma finisce per mischiarsi e la parentela non è più così chiara. Ciò nonostante, gli estimatori del naturalizzato torinese (chissà poi perchè) comprino senza indugi, non rimarranno delusi: voce, testi e anche atmosfere sono immutate. La musica varia poco più nella forma che nella sostanza poiché credo che di comune accordo non detto, i musicisti coinvolti si siano spinti in direzione della forma canzone di modo da far calzare perfettamente il lavoro addosso a Stefano. Folk di qualità o cantautorato di livello poco importa, sia che canti in italiano che in inglese i pezzi viaggiano in modo splendido, gli arrangiamenti di piano sulle chitarre sono sempre sobrii, sia che si tratti di acustiche o che siano arrangiamenti suonati con le elettriche. Malinconico più che depresso, ma se avete già sentito qualcosa di precedente tutto sommato credo che sappiate già quale sia la tonalità affettiva del disco. Pur non essendo certo un fan della forma canzone è un piacere ascoltare un disco del genere, anche solo per il fatto che sembra che l'ex Howth Castle scriva o canti perché ha qualcosa da dire e non perché ha qualcosa da dimostrare/dimostrarsi, dote che se vera meriterebbe di farlo proteggere al pari dei panda, dei mostri di Alien e di Mike Tyson.

Tagged under: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Oracle – Going Up The River (Cynic Lab, 2009)

La carta dell'ironizzare sull'assetto strumentale basso-tastiere-batteria che fa tanto pèncfènc l'ho giocata nella recensione del party di compleanno del Megawolf, sono…

03 Mar 2010 Reviews

Read more

La Morte + Valerio Cosi – 27/04/2014 Santa Maria In…

Una notte di freddo e acqua a catinelle che più della fine di aprile pare annunciare l’inizio dell’autunno, l’Adige gonfio,…

16 May 2014 Live

Read more

Tetuan - Tela (Brigadisco/I Dischi Del Minollo/Onlyfuckingnoise et al. 2011)

Tela è il disco d'esordio del trio marchigiano Tetuan, ripescato dal cesto a inzio 2013. In realtà l'album era…

14 Mar 2013 Reviews

Read more

Sigillum S + Hate & Merda + P.U.M.A - 16/04/2016…

In un periodo assai scarso di serate mondane è logico che il muoversi avvenga per eventi significativi. E a cosa…

22 Apr 2016 Live

Read more

Kinetix/Pylone - Sonology (Sound On Probation, 2010)

L'etichetta francese Sound On Probation è il mezzo che il musicista elettronico Laurent Perrier usa per pubblicare in completa autonomia…

04 Nov 2010 Reviews

Read more

The Death Of Anna Karina - Lacrima/Pantera (Unhip, 2011)

Ricordo che quando mi dissero che The Death Of Anna Karina avevano svoltato in favore del cantato in italiano, subito…

20 Feb 2011 Reviews

Read more

Qui With Trevor Dunn – S/T (Macinadischi, 2018)

Bel colpo quello della Macina Dischi che fa uscire in CD l’album dei Qui in compagnia di Trevor Dunn (Mr.…

14 Aug 2018 Reviews

Read more

Ulna - Frcture (Karlrecords, 2008)

Se cercate questo disco su Google trovetere "A ulna fracture is an injury to one of the bones in the…

21 Sep 2008 Reviews

Read more

The Tall Ships - Paint Lines On Your Glasses Look…

Mi ha incuriosito il fatto che l'esordio dal titolo chilometrico di questo terzetto di S. Diego sia uscito per un'etichetta…

01 Dec 2006 Reviews

Read more

Big'n - Discipline Through Sound 25 (Computer Students, 2022)

Ok, ok, ok. 1996. Chicago, ILINOIS, Big’n, Discipline Through Sound. 1997-2001, inizia la mia vita oltregottardo, Sarnen prima e Lucerna poi. A…

09 Aug 2022 Reviews

Read more

Lēvo – S/T (Zen Hex, 2019)

La nuova uscita su 7” dell’aretina Zen Hex è il battesimo musicale del concittadino Lorenzo Cardeti, unico titolare del progetto…

26 Mar 2019 Reviews

Read more

Putiferio - Ateateate (Robotradio, 2008)

Altro gruppo per il quale partivo prevenuto in base al nome e cri**o i**io non è un buon segno! Spero…

05 May 2008 Reviews

Read more

Fabrizio Modonese Palumbo – Doropea (Old Bycicle, 2015)

Torino difficilmente lascia indifferenti, ma come tutti i luoghi, per essere conosciuto, va vissuto e anche questo può non bastare.…

24 Jul 2015 Reviews

Read more

Ovo/Rocchetti - Split 7" (Wallace/Holiday, 2009)

Più che di "clash of the titans" parlerei di "riunione di condominio" visto che Rocchetti si è trovato non solo…

15 May 2009 Reviews

Read more

L'Uomo Di Vetro - A Merry Christmas (Autoprodotto, 2006)

Bellissime grafiche e tessiture strumentali ipnotiche opportunamente sporcate da impeti di batteria e da una foga non comuni. L'Uomo Di…

07 Jun 2007 Reviews

Read more

Grey History - All Dead Stars (Radical Matters, 2010)

E' ritornato Gianluca Becuzzi e si vede, infatti nel giro di poco tempo il toscano si è sparato uno split…

15 Feb 2011 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top