Space Aliens From Outer Space – Nebulosity (Escape From Today/Cheap Satanism, 2018)

Fin dalle prime battute del quarto lavoro gli Space Aliens From Outer Space ritroviamo tutto quanto del progetto torinese apprezzavamo: le rotte interstellari pinkfloydiane e kraute, il pop robotico (e una certa teatralità) in quota Rockets, la sci-fi che presenta un futuro anteriore dal quale non passeremo mai, l’idea di una musica così fuori dal tempo e dalle mode da risultare originale e riconoscibile. Il problema è che orami tutto è noto e svanite prima la sorpresa e poi il piacere della riconferma, l’astronave dei quattro alieni sembra girare in un‘orbita ellittica che non lascia immaginare grandi sviluppi. Non che Trajectory, con le sue durezze funk, o Entanglement, coi suoi ritmi intricati, non siano degli ottimi pezzi, ma per viaggiare nello spazio profondo oggi serve altro. Così, dopo la seconda metà del disco, si accendono i booster e fin da Into The Nebula in discorso si fa più serio, pur senza perdere le peculiarità che contraddistingue lo stile del progetto. Gli elementi del suono degli SAFOS vengono ricomposti in forme che occhieggiano il prog e certo jazz spaziale, meno giocose e più austere, ma al contempo aperta a un numero maggiore di influenze. The Outer Realms è un’escursione pulsante ed ipnotica attraverso una fascia di asteroidi, Particle Horizon un lento avanzare nel gelo siderale che ci porta lontano dalle precedenti rotte e Starchaser un finale epico, con qualche venatura malinconica, che chiude il disco in un crescendo di tensione. In futuro, a quanto pare, ci sarà meno da divertirsi ma il viaggio sarà più interessante: la rotta è ancora ignota, ma a questo punto è certamente un bene.

Tagged under: , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Karin - I've Tried With Sport But It's Not My…

Un amico un pò di tempo fa sosteneva di non riuscire ad ascoltare la musica di gente che sul piano…

27 Jan 2007 Reviews

Read more

Sparkle In Grey – Brahim Izdag (Old Bicycle/ Moving Records…

Con il ritardo che ultimamente mi contraddistingue, parlo umilmente dell'ultima fatica degli Sparkle In Grey. Un album che omaggia e…

07 Sep 2016 Reviews

Read more

Replace The Battery - Daily Birthday (In The Bottle, 2010)

Proprio dopo aver finito la recensione dei Ka Mate Ka Ora ecco che ci imbattiamo nei padovani Replace The Battery,…

27 Jan 2011 Reviews

Read more

LIBERATO - II (Autoprodotto, 2022)

A chiudere la trimurti campana dopo Nziria ed Almamegretta ecco tornare Liberato, l’entità che ormai da 5 anni a cadenza…

20 Jul 2022 Reviews

Read more

Alessandro Calbucci, Matteo Uggeri - The Distance (Why Not Ltd,…

Partiamo subito dicendo che di Matteo Uggeri abbiamo già un'intervista su questa stessa webzine, mentre per onore della cronaca va…

07 Jan 2009 Reviews

Read more

Joan Jordi Oliver - Transit (EndTitles, 2022)

Come onestamente confessato, per Joan Jordi Oliver ed il suo Enlaire ho avuto un vero e proprio colpo di fulmine.…

30 Jun 2022 Reviews

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 32 (04/06/15)

Puntata numero trentadue della terza stagione di The Sodapop Fizz, Emiliano e Massimo con una scaletta al fulmicotone tra rock…

07 Jun 2015 Podcasts

Read more

The Rambo – The Stabbing (Wallace/Il Verso del Cinghiale/Villa Inferno/Cloudhead,…

In due, una chitarra e una batteria e a peggiorare la situazione due maschere che ricordano i wrestler messicani calate…

09 Dec 2016 Reviews

Read more

Lost (Songs) in Leominster, tra Tupperware e hardcore

Scostare la tenda della finestra è quasi un rituale quando piove, ripetuto in maniera ossessiva, con il vetro scalfito, ogni…

02 Sep 2018 Writings

Read more

Petrolio / Mademoiselle Bistouri - Playing With Aliens / Ass…

L'instancabie etichetta svizzera continua a produrre e a contaminare il mercato indipendente con elettronica alquanto trasversale e alcuni tra gli…

08 Jan 2019 Reviews

Read more

Owun - Le Fantôme De Gustav (Autoprodotto, 2012)

La band francese degli Owun si forma nei novanta e dopo tre dischi si scioglie nel 2002, per tornare ora…

19 Apr 2012 Reviews

Read more

H!U – S/T (Corpoc/Esercizi Di Assenza, 2014)

Quanto il crescere fra boschi e sassi in provincia di Lecco possa aver influenzato la genesi di H!U, creatura del…

13 Feb 2015 Reviews

Read more

Stefano Isidoro Bianchi - Prewar Folk, "The Old Weird America":1900-1940…

Uscito da un po' di tempo, ma solo da qualche mese distribuito nelle librerie, il libro di Stefano Isidoro…

18 Jun 2009 Reviews

Read more

Enzo Rocco/Lol Coxhill - Fine Tuning (Amirani, 2010)

Dopo Braxton e Russell la Amirani si spara un altro monumento vivente dell'avant-impro-jazz anglofono, Lol Coxhill. Per chi non lo…

12 Jul 2010 Reviews

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 23 (02/04/15)

Puntata numero ventitre della terza stagione di The Sodapop Fizz: Maurizio Gusmerini  è ospite di Emiliano e Stefano con una serie…

08 Apr 2015 Podcasts

Read more

Convocation - Scars Across (Everlasting Spew, 2018)

Dalla perfida FInlandia i Convocation giungono fino a noi strisciando metaforicamente sui gomiti. Infatti l'incalzare dei finnici  è subdolo, mellifluo…

13 May 2018 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top