Soft Black Star & Zeno Gabaglio/Mike Cooper – The Good Old Summer Tape Crash #7 (Old Bicycle, 2013)

Incidenti a catena sulla strada della Old Bicycle: con questa cassetta siamo giunti alla settima uscita della serie Tape Crash, ancora una volta contraddistinta, oltre che dalla ricercatezza della proposta, da confezione particolare, in questo caso una custodia in cartoncino. A spartirsi le due facciate sono stavolta il progetto italo-svizzero Soft Black Star accompagnato da Zeno Gabaglio al synth e violoncello e il poliedrico e instancabile Mike Cooper, uno che il passare degli anni pare non sentirlo.
Con Soft Black Star e Zeno Gabaglio ci immergiamo in un mondo ribollente di field recordings e suoni insoliti che evocando i tropici ma lasciano da parte ogni esotismo in favore di una musica inquieta e stratificata, a tratti caoticamente free, con percussioni, flauti primitivi e canti selvaggi che si accavallano, una musica che trova pace solo nelle placide distese ambientali che chiudono il lato, ma non prima di essere passata attraverso oscure nenie dove rumori e voci sgraziate cercano di seguire le note malinconiche di un violoncello. Certamente un bad trip, ma assai affascinante. Sull’altro lato Mike Cooper ci porta suoni da luoghi meno esotici ma ugualmente lontani: Lung/Trees, lap steel guitar e grilli sullo sfondo, sembra registrato sulla veranda di qualche casa della Louisiana e solo le interferenze elettroniche che di tanto in tanto disturbano le melodie circolari e un tantino ossessive, ci fanno capire non trattarsi della riproposizione di un 78 giri di folk anteguerra. L’impressione che si sia di fronte a una visione meno inquieta di quella proposta da Soft Black Star e Gabaglio è smentita dai due brani successivi, il primo caratterizzato da un drone stridente che ci getta in un loop ai limiti dell’autismo, il secondo che si assesta su toni più bassi, simile a un respiro oscuro e oppressivo, portando a compimento una discesa nella paranoia di cui si coglievano piccoli segnali nel brano iniziale. Gli scontri della Old Bicycle lasciano sempre il segno.

Tagged under: , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Der Blutharsch + Deutsch Nepal + Bain Wolfkind + Varunna…

La primavera sta portando da queste parti alcuni nomi storici della scena post-industriale e dintorni: dopo Brighter Death Now e…

30 Mar 2012 Live

Read more

Labirinto – Anatema (Dissenso, 2010)

Dal Brasile, attivi dal 2003, questi Labirinto arrivano oggi (beh non proprio oggi, l’album è del 2010) a…

11 Mar 2011 Reviews

Read more

Guided By Voices - The Bears For Lunch (Fire, 2012)

Parlare del nuovo disco dei Guided By Voices vuole dire percorrere una strada insidiosa, infatti quando sto per scrivere da…

06 Feb 2013 Reviews

Read more

Mope - S/T (Taxi Driver, 2014)

Morbidamente strumentale si presenta questa nuova uscita della genovese Taxi Driver che vanta all'interno tanto membri di Eremite quanto di…

17 Apr 2014 Reviews

Read more

Bertoni/Boccardi/Mongardi – Litio (Boring Machines, 2016)

È interessante leggere il percorso di Alberto Boccardi dagli esordi in solitaria fino ai più collaborativi progetti odierni, soprattutto perché…

04 Nov 2016 Reviews

Read more

Ventura - We Recruit (Africantape, 2010)

Africantape continua nel mix di dischi da tutto il mondo in odore di indie/math/post/eccetera pubblicando con un disco degli svizzeri…

13 Jul 2010 Reviews

Read more

NOfest! 2012 - 22/06/12 Spazio 211 (Torino) Prima parte

Ci sembra inutile, nel presentare la quarta edizione del Nofest!, aprire la con la solita tirata sulla qualità della proposta…

02 Jul 2012 Live

Read more

Glorytellers + Guapo - 26/09/08 Interzona (Verona)

L'abbinamento era parso anomalo fin dall'inizio: i paladini della nuova ondata prog coi reduci della più fertile stagione dell'indie, l'elettricità…

27 Sep 2008 Live

Read more

Very Short Shorts – Background Music For Bank Robberies (Bar…

Assolutamente particolare la proposta di questo trio, che mi sbilancerei a definire jazz folk rock, fin dalla strumentazione utilizzata: violino,…

20 Mar 2011 Reviews

Read more

Golden Gurls - Typo Magic (Damnably, 2013)

Non saprei dire se il nome è una storpiatura di una vecchia serie televisiva statunitense ma certo è che il…

08 Jul 2013 Reviews

Read more

Arbdesastr - S/T (Marsiglia, 2007)

Segnali di gelo assoluto (C3), atmosfere placide, punteggiate da glockenspiel (Sky And Space You) aprono il nuovo mini album degli…

05 Jan 2008 Reviews

Read more

Sparkle In Grey & Tex La Homa – Whale Heart,…

Questo disco è uno split tra Sparkle In Grey e Tex La Homa, italiani i primi, inglesi i secondi, due…

07 Mar 2011 Reviews

Read more

Kern/Batia Hasan – The Commercial Tape (Kaczynski, 2020)

Il secondo volume della serie Tape Session della Kaczynski conferma la felice idea di associare artisti in qualche modo complementari…

09 Jun 2020 Reviews

Read more

Lite - Phantasia (Transduction, 2008)

Prima una precisazione dovuta, visto che a questo punto, dopo aver ascoltato almeno tre uscite della Transduction, ho iniziato a…

09 May 2008 Reviews

Read more

Daedelus + Eliot Lipp - 14/07/06 Ortosonico (Giussago - PV)

Odio fare la figura del tonno. Ma con l'allegra furgonata mossasi da Genova per raggiungere le impervie interpoderali dell'oltrepò pavese…

16 Aug 2006 Live

Read more

Rosolina Mar/Trumans Water - Split (Robotradio, 2007)

La Robotradio grazie ad un parto gemellare, oltre a Lucertolas, regala un nuovo capitolo della sua personale serie che unisce…

19 Dec 2007 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top