since 1997, our two cents on indie/punk/post/electronica and more...

Sincabeza – Edit Sur Passage Avant Fin Ou Montée D’Instrument (Distile, 2007)

La Distile continua a rigurgitare rock e post-rock a profusione ed i "senza testa" non sgarrano dalla linea editoriale della label francese. Insieme ai Chevreuil, Passe Montagne ed altri, anche i Sincabeza vanno ad inverdire una stagione più che mai florida per il rock matematico/evoluto d'oltralpe ed anche per loro oltre a poter parlare di tecnica si può respirare melodia. Credo che i veri nostalgici del genere potranno trovare pane per i loro denti, visto che bene o male fra le geometrie quadrate dei francesi si trovano echi di molto indie americano che visto l'immediato cambio di rotta che sanciva che il post-rock fosse tutto una merda, forse passò troppo velocemente sotto silenzio. Paul Newman, Dianogah, Dis, Hurl, Windsor For The Derby prima maniera, My Pal God, Polyvynil dicono nulla? Se siete per il sì, credo che possiate agilmente immaginarvi di che disco si tratti perchè bene o male il suono è proprio quello. La musica si fa bere ed è sincera, diciamo che potrebbe essere un buon vino da tavola, forse gli mancano ancora i guizzi di melodia per mietere vittime come i Paul Newman, oppure quell'"insano" colpo di genio che li sposti definitivamente nella matematica applicata dei Don Caballero più morbidi. Se siete dei neoromantici che "l'emo si è evoluto in post rock" l'assaggio è consigliato, se invece siete "gli arpeggi ed il plin plin alla lunga logorano" allora maneggiare con cautela.

Tagged under: , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Back to top