R.U.N.I. – Fula Fula Fular (Wallace/Megaplomb/Motograffo Society, 2008)

Una volta c’erano Skiantos e Squallor, poi Elio E Le Storie Tese, oggi anche se su una dimensione molto più piccola direi che ci sono R.U.N.I. ed X-Mary. Non sono un gran fan del genere e nonostante ciò i R.U.N.I. sono uno dei pochi gruppi che oltre ad essermi piaciuti su disco mi ha fatto spaccare dal ridere anche dal vivo. I R.U.N.I. quest’anno hanno compiuto dieci anni e per chi non li conoscesse sono gli eredi naturali di Devo, Nomeansno, disco-trash pop ’80, post-punk e chissà quant’altro. Se Ipercapnia In Capannone K mi era piaciuto solo parzialmente perché era troppo storto e la naturale demenza dei lombardi finiva per perdersi un poco, da un altro punto di vista era la dimostrazione del fatto che “ci fanno” e sono ben distanti dall’ “esserci“, anche perché un tipo di proposta del genere finisce per essere quasi più radicale di un gruppo che si prende ancora più sul serio e fa “musica contemporanea”, non per nulla ci troviamo di fronte a gente che da una parte ha suonato con Bugo e dall’altra ha collaborato e collabora con un monumento industriale come i Tasaday. I milanesi ritornano semplificando il materiale e direi che questo disco si trovi esattamente a metà strada fra le perle del Cucchiaio Infernale e le freakaggine di Ipercapnia quindi per quanto i testi siano cazzoni, per quanto cerchino di farsi passare a tutti i costi per babbaloni i R.U.N.I. non piaceranno alla vostra fidanzata perché come già Zappa prima di loro “i R.U.N.I. sono più duri di tuo marito” e della tua fidanzata. Il vinile uscito per Wallace, Megaplomb e Motograffo Society, in totale disprezzo del digitale contiene un cdr dello stesso disco di cui potrete fare l’uso migliore, dal tagliarci le strisce di coca al banalissimo ascoltarlo (come d’altro canto sto facendo io mentre vi scrivo, cari drughi). Se Vuoi Essere Un Bassista su Marte sarebbe una hit degna dei locali di lapdance per marziane deformi, e nonostante la vena krautesca dei lombardi sia sempre forte, le tranvate-trash tastierone e le intuizioni che li hanno resi uno dei gruppi preferiti del Toxic Avenger sono il tratto principale di questo capolavoro per minus habens. Riff storti, melodie sghembe e monocorde, insalata mista ad oltranza e R.U.N.I. al duecento per cento uguale ventimila. E’ difficile non avere una crisi d’identità di fronte ai messaggi criptati di Cacca Malata e/o di Guerriero Polacco, ma sono certo che come in Summer Of Sam (il capolavoro di Spike Lee?) ci sia un cane che dica ai R.U.N.I. ciò che devono e/o non devono fare. A tratti ho avuto persino la sensazione che se i pullman di Subsonica e Blu Vertigo si fossero scontrati con i Boredoms dopo essere stati eliminati a colpi di karate dai prodi kamikaze e obbligati a vedere la sigla di Carletto, Il Principe Dei Mostri per tre giorni inginocchiati sui ceci prima che la polizia s’incazzasse… allora sarebbe uscito Fula Fula Fular. Spero che non vi siate fatti frenare dalle cazzate che ho scritto ed abbiate letto fra le righe, per cui avrete impiegato il cd allegato al vinile, perché i R.U.N.I. sono dei geni e piacciono al mio cane (o almeno lo suppongo visto che è lui che mi ha dettato la recensione).

Tagged under: , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blast from the past!

Le Carogne - S/T (Autoprodotto, 2011)

Un terzo di beat, uno demenziale e uno rocchenrol. Certamente il vecchio Pierpaolo De Iulis li farebbe entrare…

21 Sep 2011 Reviews

Read more

VacuaMœnia - Borgo Schirò Churchscape (Galaverna, 2014)

L’uscita autunnale di Galaverna (sì lo so, siamo indietro di una stagione…) mette in relazione l’etichetta veneto/barese col collettivo siciliano…

13 Jan 2015 Reviews

Read more

Vieri Cervelli Montel - I (Tanca, 2022)

Quel che appare chiaro ascoltando per le prima volte il lavoro di Vieri Cervelli Montel è la sua capacità lirica,…

29 Jul 2022 Reviews

Read more

Hobocombo – Plays Video Days (Trovarobato, 2011)

Una piccola cosa questo EP in download gratuito degli Hobocombo, ma che merita una segnalazione, sia per la scelta delle…

01 Feb 2012 Reviews

Read more

Konstrukt & Keiji Haino - A Philosophy Warping, Little By…

L’ensemble free-impro turco Konstrukt, dopo aver condiviso dischi e performance con artisti importanti della scena improv internazionale, invita a collaborare…

01 Sep 2018 Reviews

Read more

Adam Wolf - Songs I/II (Autoprodotto, 2018)

Adam Wolf ha due band di musica energica e chitarrosa (Wolfhand e Sleeping In), non particolarmente originali: le foto dei…

01 Mar 2018 Reviews

Read more

Attilio Novellino - Through Glass (Valeot, 2012)

Attilio Novellino abbandona il monicker Un Vortice Di Bassa Pressione e si presenta col proprio nome per il suo secondo…

24 Apr 2012 Reviews

Read more

Alessandro Stefana - Poste E Telegrafi (Important, 2007)

Emiliano recentemente mi ha passato questo cd da recensire e finalmente ho potuto buttare un orecchio su questo ragazzo che…

27 Jun 2007 Reviews

Read more

A Flower Kollapsed - S/T (Shove/MacinaDischi, 2012)

Ero curiosissimo di ascoltare questo nuovo A Flower Kollapsed, essendo rimasto molto favorevolmente colpito dal materiale vecchio (in particolare da…

07 Jun 2012 Reviews

Read more

Nekrasov/Humiliation – Split CD (New Scream Industry, 2009)

Con un po' di ritardo, ma anche questo CD viene dagli antipodi portato a mano dal nostro boss, mi appresto…

18 Jan 2011 Reviews

Read more

Chris Forsyth & Shawn Edward Hansen - Dirty Pool (Ultramarine,…

Di recente mi è capitato di guardare di sfuggita un articolo che riguardava esattamente questi due musicisti, ammetto di…

15 Nov 2009 Reviews

Read more

Oxbow + Monsieur Gustavo Biscotti – 18/11/09 Arci Kroen (Villafranca…

Può capitare che uno stato d'animo non proprio sereno modifichi la percezione delle cose, è normale. Quindi ci sta che…

23 Nov 2009 Live

Read more

Gopota – Knots Of Fear (Torga Amun, 2016)

Gopota (delinquente di basso livello in russo) è uno di quei progetti che non fa sconti e apparentemente con poca…

26 Aug 2016 Reviews

Read more

AA. VV. - Italian Resonances -Dronegazers? (Oak, 2014)

Fare il punto sulla stato dell’elettronica italiana maggiormente orientata alla ricerca non è facile, soprattutto per via delle molte uscite…

09 Jul 2014 Reviews

Read more

Sodapop Fizz - Anno 3 Puntata 24 (09/04/15)

Puntata numero ventiquattro della terza stagione di The Sodapop Fizz: ospite Luca Sigurtà con due pezzi dal nuovo disco in uscita su…

13 Apr 2015 Podcasts

Read more

Il Cotone di Fukushima – Scie (Autoprodotto, 2013)

Dalla fertile Sardegna, fertile almeno dal punto della musica meno convenzionale, ci arriva l'esordio autoprodotto de Il Cotone Di Fukushima.…

27 Nov 2013 Reviews

Read more
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Back to top